14 foto agonizzanti dei corpi di Pompei congelati nel tempo

Gli scavi di Pompei iniziarono accidentalmente nel XVIII secolo, quando i costruttori che costruivano un palazzo per il re Borbone scoprirono la città perduta durante gli scavi.

I romani onoravano il loro dio del fuoco il 23 agosto di ogni anno. I cittadini di Pompei celebravano la festa di Vulcano nel 79 d.C. come sempre facevano: con falò e feste, sperando di conquistare il favore del dio fabbro che lavorava nella sua fucina tra le montagne. Vulcano deriva dal nome del dio romano, e le persone che lo adoravano non avevano idea che stavano per diventare vittime del dio più mortale d'Europa.

Il Vesuvio erutta

L'eruzione del Vesuvio iniziò il 24 agosto e continuò nel giorno successivo. Residenti di Pompei e nelle vicinanze Ercolano che hanno deciso di restare piuttosto che fuggire hanno raggiunto i loro fini quando a esplosione di cenere e gas nocivi si riversavano sulle mura della città a più di 100 miglia all'ora, uccidendo ogni essere vivente sul suo cammino.



perché una dozzina di panettieri è 13

La cenere del Vesuvio continuò a cadere sulle città finché non furono completamente ricoperte da strati di detriti che consumarono tutti gli edifici tranne gli edifici più alti. Ironia della sorte, anche se l'esplosione ha distrutto Pompei ed Ercolano, anch'essa li ha perfettamente conservati.



Le città ei loro cittadini rimasero esattamente come quel giorno d'estate del 79 d.C., congelati nel tempo sotto strati di cenere per oltre mille anni.

Le città perdute si sono rivelate un sogno che si avvera per gli archeologi, producendo una miniera di manufatti intatti che sono rimasti in condizioni quasi perfette che erano rimasti indisturbati per secoli. Non solo la struttura della città è stata preservata fino ai graffiti, ma gli scavi di Pompei ed Ercolano hanno fornito un tesoro archeologico davvero unico: gli attuali romani.



I corpi di Pompei del Vesuvio erano stati ricoperti da strati di cenere fine che si è calcificata nel corso dei secoli, formando una sorta di guscio protettivo attorno ai loro corpi. Quando la pelle e il tessuto di questi corpi alla fine si sono decomposti, hanno lasciato dei vuoti nello strato di cenere intorno a loro nella forma esatta delle vittime nei loro momenti finali:

Scoperta dei corpi di Pompei

Enti di Pompei Enti di Pompei I resti della famiglia Pompei Pompeii Bodies Dog Enti di Pompei

E se ti è piaciuto questo post, assicurati di dare un'occhiata a questi post popolari:



Bog Bodies: guarda le mummie pre-egiziane create dalla natura
Bog Bodies: guarda le mummie pre-egiziane create dalla natura
33 foto d
33 foto d'epoca del paesaggio infernale ghiacciato dell'Antartide
35 foto di Chernobyl oggi dopo essere stata congelata nel tempo da un crollo nucleare
35 foto di Chernobyl oggi dopo essere stata congelata nel tempo da un crollo nucleare
1 di 16 2 di 16Flickr Commons3 di 16I resti di un'intera famiglia che ha ceduto all'eruzione.Flickr Commons4 di 16Gli spasmi di questo cane furono preservati per l'eternità sotto le ceneri del Vesuvio.Wikimedia Commons5 di 16Gli operatori archeologici estraggono i corpi mummificati di due adulti e tre bambini dalla muffa di terracotta il 1 maggio 1961.Flickr Commons6 di 16Flickr Commons7 di 16Fotografia del 1894 di uno dei corpi in gesso di Pompei.Wikimedia Commons8 di 16Una delle vittime del Vesuvio ha cercato disperatamente di proteggersi il viso dalla cenere mortale e dal gas.Flickr Commons9 di 16Wikimedia Commons10 di 16Wikimedia Commons11 di 16Flickr Commons12 di 16Wikimedia Commons13 di 16Flickr Commons14 di 16Flickr Commons15 di 16Fotografia del 1864 dei calchi di una madre e di una figlia uccise fianco a fianco.Wikimedia Commons16 di 16 14 foto agonizzanti dei corpi di Pompei congelati nel tempo Visualizza la galleria

Gli scavi di Pompei iniziarono accidentalmente nel XVIII secolo, quando i costruttori che costruivano un palazzo per il re Borbone scoprirono la città perduta durante gli scavi. Quando i resti di una giovane donna furono trovati nel 1777, gli scavatori notarono di poter vedere chiaramente il profilo del resto del suo corpo nella cenere che l'aveva avvolta. Fu solo nel 1864 che il Giuseppe Fiorelli, il direttore degli scavi, ebbe un'idea geniale per ricostruire i corpi .

celebrazioni del solstizio d'inverno in tutto il mondo

Dopo aver scoperto diverse sacche d'aria che indicavano la presenza di resti umani in una strada soprannominata 'il vicolo degli scheletri', Fiorelli e il suo team hanno deciso di versare del gesso nei vuoti.



Le 3 leggi del moto di Isaac Newton

Hanno lasciato indurire l'intonaco, quindi hanno scheggiato gli strati esterni di cenere, che hanno lasciato il calco delle vittime del vulcano al momento della loro morte. Molte delle vittime rimangono congelate in posizioni contorte, alcune hanno cercato di proteggersi il viso con le mani, una madre è stata trovata mentre cercava disperatamente di proteggere suo figlio.

Senza gli ornamenti di toga, tuniche o altri indumenti che indicherebbero il periodo in cui vissero, i corpi di Pompei sembrano come se fossero dell'anno scorso.



Le espressioni misteriosamente conservate di orrore e dolore trascendono certamente i secoli. I calchi del corpo sono in mostra nella città scavata di Pompei e sono un potente promemoria che nonostante i millenni che ci separano, le persone che vivevano lì erano umane come noi.


Trovate interessante questo articolo sui corpi di Pompei? Quindi, guarda 35 foto di una città congelato nel tempo da un disastro nucleare . Quindi, guarda questi foto inquietanti di persone appena prima di morire .