42 immagini indimenticabili della rivoluzione messicana

Zapatista e nazionale messicana Ribelli in azione Ferito a Juarez Esecuzione in Messico Tripla esecuzione in Messico

E se ti è piaciuto questo post, assicurati di dare un'occhiata a questi post popolari:



25 immagini intense dalla rivoluzione iraniana
25 immagini intense dalla rivoluzione iraniana
33 foto brutali che catturano la futilità della guerra alla droga messicana
33 foto brutali che catturano la futilità della guerra alla droga messicana
39 foto psichedeliche della Russia pre-rivoluzionaria
39 foto psichedeliche della Russia pre-rivoluzionaria
1 di 48I rivoluzionari fedeli a Emiliano Zapata arrivano su un treno.

Cuernavaca. 1911.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale2 di 48I rivoluzionari combattono dalle rovine del municipio.

Juarez. Circa 1910-1917.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale3 di 48Un soldato giace ferito.

Juarez. Circa 1910-1915.
Libreria del Congresso4 di 48Due corpi linciati pendono da un albero.

Circa 1910-1917.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale5 di 48Un uomo accusato di aver rubato armi ai militari viene ucciso in una pubblica esecuzione.

Juarez. 1916.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale6 di 48Un uomo si inginocchia accanto al suo amico per scoprire che è morto.

Circa 1910-1917.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale7 di 48Pancho Villa posa con i suoi uomini.

Circa 1910-1917.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale8 di 48I morti giacciono per le strade di Città del Messico.

1913.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale9 di 48Pancho Villa guida i suoi uomini a cavallo nella battaglia di Ojinga.

Chihuahua 1914.
Libreria del Congresso10 di 48I federali si preparano alla battaglia.

Mantenere. 1914.
Libreria del Congresso11 di 48Il magnate minerario americano William Green cerca di parlare con i minatori in sciopero. La scena sarebbe presto esplosa in una rivolta che avrebbe contribuito a innescare la rivoluzione.

Cananea. 1906.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale12 di 48Nuevo Laredo avvolto dalle fiamme.

1914.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale13 di 48I federali rispondono al fuoco in uno scontro a fuoco con i rivoluzionari.

Veracruz. 1914.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale14 di 48I rifugiati fuggono dalla città mentre si trasforma in una zona di guerra.

Città del Messico. 1913.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale15 di 48I morti giacciono per le strade di Città del Messico.

Circa 1910-1915.
Libreria del Congresso16 di 48I rifugiati fuggono dal Messico devastato dalla guerra, diretti al confine con il Texas.

Marfa, Texas. 1914.
Libreria del Congresso17 di 48I soldati federali messicani marciano in battaglia.

1914.
Libreria del Congresso18 di 48Una donna e suo figlio attraversano il ponte per El Paso, in Texas, fuggendo dal caos della rivoluzione messicana.

Juarez. 1914.
Libreria del Congresso19 di 48Una famiglia di rifugiati arriva in America.

Texas. Circa 1910-1917.
Libreria del Congresso20 di 48I soldati americani si preparano a entrare in guerra.

Camp Cotton, Texas. Circa 1910-1915.
Libreria del Congresso21 di 48Soldato americano in scatole da imballaggio del Texas.

Texas City. Circa 1910-1914.
Libreria del Congresso22 di 48I soldati americani inviano proiettili a Guatanamo, preparandosi a rispondere alla rivoluzione messicana.

Filadelfia. 1913.
Libreria del Congresso23 di 48Un gruppo di combattenti rivoluzionari di pattuglia.

Circa 1910-1917.
Libreria del Congresso24 di 48Un uomo si ferma per dare al suo cavallo un bicchiere d'acqua dal suo cappello.

Circa 1910-1917.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale25 di 48Pascual Orozco ei suoi rivoluzionari entrano a Chihuahua.

1912.
Libreria del Congresso26 di 48Combattenti in piedi in cima all'arsenale.

Città del Messico. 1913.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale27 di 48I rivoluzionari aprono il fuoco per le strade di Città del Messico.

Città del Messico. 1913.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale28 di 48Il presidente Madero a cavallo.

1911.
Libreria del Congresso29 di 48I membri dell'esercito federale posano per una fotografia.

Guaymas. 1914.
Libreria del Congresso30 di 48Le strade in rovina di una città dopo una battaglia.

Nuevo Laredo. 1914.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale31 di 48Un bambino soldato di 16 anni.

Circa 1910-1915.
Libreria del Congresso32 di 48Emiliano Zapata (seduto, al centro) posa con i suoi uomini.

Circa 1910-1915.
Libreria del Congresso33 di 48Un treno decollato da Zapata e dai suoi uomini.

Circa 1910-1915.
Libreria del Congresso34 di 48La gente va avanti con la propria vita, camminando per le strade lacerate dalle schegge.

Juarez. Circa 1910-1915.
Libreria del Congresso35 di 48Alfredo Campos è a capo di un esercito di guerriglieri.

Culiacan. 1912.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale36 di 48Truppe del governo messicano a cavallo.

Circa 1915-1920.
Libreria del Congresso37 di 48Rivoluzionari messicani davanti a un muro crivellato di proiettili.

Circa 1910-1917.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale38 di 48I corpi dei rivoluzionari morti, giustiziati, giacciono nella polvere.

Agua Prieta. 1916.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale39 di 48Una massa di corpi viene incenerita.

Città del Messico. 1913.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale40 di 48I resti inceneriti di un rivoluzionario morto combattendo.

Agua Prieta. 1916.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale41 di 48Combattenti rivoluzionari si intrufolano lungo un fossato di irrigazione durante la battaglia di Juarez.

Juarez. Circa 1910-1915.
Libreria del Congresso42 di 48I federali prendono posizione.

1914.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale43 di 48I soldati feriti vengono caricati su un treno.

Circa 1910-1917.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale44 di 48Cadaveri disseminano le strade fuori dal palazzo, poco dopo la caduta del presidente Madrero.

1913.
Libreria del Congresso45 di 48Cadaveri fuori dal Palazzo Nazionale.

Città del Messico. 1913.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale46 di 48I rivoluzionari marciano a Juarez.

Juarez. 1911.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale47 di 48I sostenitori di Madero attorno a un monumento improvvisato al luogo in cui cadde il suo governo.

Città del Messico. 1913.
Biblioteca DeGolyer, Università metodista meridionale48 di 48

era la peste nera una pandemia o un'epidemia
42 immagini indimenticabili della rivoluzione messicana Visualizza la galleria

Nel 1910, il popolo messicano si batteva per la libertà, l'uguaglianza e la libertà - e lo pagarono con la vita. Questa è stata la rivoluzione messicana, una guerra brutale che ha infuriato nel migliore di un decennio e ha spento le vite di più di un milione di persone. È stata una lotta per i principi, una guerra di fratello contro fratello che ha lacerato un paese e lo ha cambiato per sempre.

Le prime scintille di guerra iniziarono a bruciare quando i minatori messicani di Cananea scioperarono nel 1906. Venivano pagati un peso per ogni dieci guadagnati dai loro colleghi americani per lo stesso lavoro, e non lo sopportavano più. Hanno organizzato uno sciopero per la parità di retribuzione che si è trasformato in una rivolta totale che ha posto fine alla vita di 23 persone.



quale isola indonesiana confina con lo stretto di Malacca?

Il presidente Porfirio Díaz, che aveva governato essenzialmente come un dittatore senza successore per 30 anni, ha chiamato i Rangers americani per il sostegno contro gli scioperanti, ma chiedere aiuto agli Stati Uniti ha solo fatto arrabbiare il suo popolo. Un'aspra battaglia per il potere iniziò tra i lealisti federali di Diaz e gli oppositori, culminando con l'elezione del leader rivoluzionario Francisco I. Madero a presidente del Messico nel 1911. La guerra, però, era tutt'altro che finita.

I compagni d'armi che avevano aiutato Madero a prendere il potere presto si rivoltarono contro di lui, considerandolo debole. La rivoluzione messicana si trasformò rapidamente in una brutale guerra civile che non lasciò intatta nessuna parte del paese, attirando contadini poveri in una lotta contro i ricchi proprietari terrieri.

Gli Stati Uniti e la Germania sono intervenuti, gettando il loro peso dietro leader che pensavano avrebbero sostenuto i loro interessi in Messico, e la guerra non fece che peggiorare. La vita in Messico è diventata così brutale che 200.000 rifugiati sono fuggiti dal paese, la maggior parte dei quali ha superato il confine e si è recato in Texas. Fu l'inizio di un flusso di immigrati in fuga negli Stati Uniti che non si sarebbe mai placato del tutto.



chi era hammurabi e cosa faceva

Quando la polvere si placò e il paese adottò una nuova costituzione che dava nuovi significativi diritti al popolo e stabilì un sistema federale che avrebbe impedito un altro regno come quello di Diaz, più di un milione di morti.

I combattenti della rivoluzione messicana hanno dato la vita e il volto del Messico è cambiato per sempre. Hanno rinunciato a tutto per la loro battaglia, vivendo secondo le parole del leader rivoluzionario Emiliano Zapata: 'Preferirei morire in piedi che vivere in ginocchio'.


Quindi, guarda le foto della vita su Confine tra Stati Uniti e Messico così come il più stravagante cartel instagram foto .