Anastasia Romanov: come la figlia dell'ultimo zar russo è diventata una delle donne più sfuggenti della storia

Sarebbe passato quasi un secolo dalla sua esecuzione che il mistero che circondava il corpo di Anastasia avrebbe finalmente potuto riposare.

Anastasia Romanov in posa

World History Archive / UIG tramite immagini GettyUna giovane granduchessa Anastasia.

Il 17 luglio 1918, l'ultimo zar di Russia Nicola II, sua moglie Alexandra Feodorovna ei loro cinque figli furono brutalmente assassinati dai rivoluzionari comunisti noti come bolscevichi. Sebbene i bolscevichi affermassero di aver ucciso l'intera famiglia, i loro corpi erano stati così danneggiati e successivamente sepolti in tombe non contrassegnate che molti ipotizzarono che la figlia più giovane dei cinque figli Romanov, Anastasia, fosse fuggita.



Le voci sembravano quasi confermate quando una donna misteriosa, in seguito identificata come Anna Anderson, è apparsa a Berlino ed è stata ricoverata in una struttura psichiatrica solo pochi anni dopo. La leggenda della Granduchessa fuggita e l'idea che la donna misteriosa non potesse essere altro che lei vorticò in tutta Europa fino agli anni '80. Ma le voci erano vere?



L'ascesa e la caduta dell'Impero Romanov

La dinastia Romanov iniziò il 21 febbraio 1613 quando Mikhail Fedorovich Romanov fu eletto all'unanimità come lo zar di Russia dal parlamento del paese. La dinastia è stata la seconda a governare la Russia nella storia del paese e alla fine è stata l'ultima.

Anastasia Romanov Immagine

Immagini belle arti / Immagini del patrimonio / Getty ImagesAnastasia con la sua famiglia.



Gli unici due sovrani russi a cui è stato dato il titolo di 'Il Grande' - Pietro il Grande e Caterina la Grande - erano entrambi della dinastia Romanov.

Nel 1917 c'erano 65 Romanov viventi. Ma la loro influenza sulla Russia non sarebbe durata, poiché l'insoddisfazione della Russia per l'aristocrazia crebbe rapidamente. In effetti, l'ultimo zar, Nicola II, ammise lui stesso che quando salì al trono nel 1894 era impreparato, un impedimento apparentemente evidente per il suo popolo.

Il popolo russo riteneva che i Romanov fossero responsabili sia della mancanza di abilità militare del paese che dei problemi socio-economici all'interno della classe operaia a seguito della prima guerra mondiale.



L'inflazione era dilagante e, insieme a una serie di perdite imbarazzanti per l'esercito russo, il paese iniziò a mettere in dubbio la capacità dello zar di essere un leader efficace.

L'infanzia di Anastasia Romanov

Nel frattempo, la figlia più giovane dello zar Nicola II, Anastasia Romanov, ha vissuto un'infanzia relativamente umile nonostante il suo background aristocratico. Nato Anastasia Nikolaevna vicino a San Pietroburgo il 18 giugno 1901, la giovane granduchessa avrebbe goduto di soli 17 anni con la sua famiglia.

Romanov

World History Archive / UIG tramite immagini GettyI Romanov visitano un reggimento durante la prima guerra mondiale. Da sinistra a destra, la Granduchessa Anastasia, la Granduchessa Olga, lo Zar Nicola II, lo Czarevich Alessio, la Granduchessa Tatiana e la Granduchessa Maria e i Cosacchi Kuban.



Sua madre sarebbe stata la sua prima insegnante di preghiere e ortografia. È stata descritta dalla sua governante, dalle dame di compagnia di sua madre e da altri intorno al palazzo come maliziosa, vivace e piena di arguzia. Era intimamente legata alla sorella maggiore, Maria, con la quale condivideva una stanza e insieme erano conosciuti in tutto il palazzo come 'La piccola coppia'. Durante la prima guerra mondiale, i due visitarono insieme i soldati feriti e giocarono con loro in ospedale.

La sua permanenza a Tsarskoe Palace si è dimostrata pacifica per un certo periodo, ma il crescente risentimento nella classe operaia avrebbe presto portato a una rivoluzione contro di loro e contro coloro che erano associati a loro. Nel febbraio 1917 la famiglia fu posta agli arresti domiciliari. Il mese successivo, lo zar Nicola ha abdicato al suo trono.



Granduchessa Anastasia

J. Windhager / Topical Press Agency / Getty ImagesGranduchessa Anastasia.

cos'è il dio di Artemide?

I bolscevichi, le cui rivoluzioni avrebbero poi creato il partito comunista al potere in Russia, mandarono la famiglia Romanov a vivere in esilio in una piccola casa nella città di Ekaterinburg. Per 78 giorni la famiglia è stata tenuta tra cinque stanze buie sotto costante sorveglianza. La loro madre ha cucito di nascosto gioielli sull'aspetto dei loro vestiti in caso di fuga.

Ancora giovani ed energici, Anastasia e i suoi fratelli non sempre prestavano ascolto alle istruzioni dei loro rapitori e, dopo aver sbirciato fuori da una finestra contro i loro desideri, furono sparati dal basso. È sopravvissuta a quel round di proiettili. Una lavandaia ha riferito di aver visto Anastasia tirare fuori la lingua alla testa del plotone di esecuzione, uno degli uomini che sarebbe stato il suo assassino.

Suo fratello Alessio, il più giovane dei cinque, era particolarmente debole. Soffriva di emofilia e in passato i medici gli avevano detto che non sarebbe vissuto fino a 16 anni. In cattività, questo fatto sembrava ormai imminente. Anche i loro rapitori sono diventati sempre più paranoici su una possibile missione di salvataggio per i reali e hanno deciso di non trattenerli più.

Gli orribili assassinii

Anastasia Alexei Hugging

Wikimedia CommonsAnastasia abbraccia il suo fratellino, Alexei, nel 1908.

Su la mattina del 17 luglio , la famiglia è stata introdotta nel seminterrato. Le porte erano inchiodate dietro di loro. Alla famiglia di quattro ragazze e un bambino è stato detto di mettersi in fila come per una foto. Poi è entrata una guardia e li ha condannati a morte. La famiglia si fece il segno della croce e lo zar fu colpito a bruciapelo al petto.

Ne seguì un bagno di sangue. Maria è stata colpita alla coscia e giaceva sanguinante fino a quando non è stata pugnalata ripetutamente al petto dalla baionetta. A causa dei gioielli cuciti nei loro vestiti, le ragazze sono state momentaneamente protette dai proiettili, fino a quando non sono state finite con baionette da otto pollici. La sorella di Anastasia, Tatiana, ha cercato di scappare ed è stata successivamente colpita alla nuca.

È stato riferito che Anastasia è stata l'ultima a morire. Una guardia ubriaca ha cercato di finirla con una baionetta al petto, ma sarebbe stato il capo del plotone di esecuzione a puntarle una pistola alla testa.

Alessio ha visto la stessa sorte.

Nel complesso, le esecuzioni erano durate 20 minuti.

I corpi sono stati poi spogliati, bruciati dal fuoco o nell'acido e sepolti in un pozzo di miniera abbandonato.

Il luogo di sepoltura della famiglia è rimasto nascosto per 61 anni dopo la loro esecuzione. Durante questo periodo, l'anonimato delle loro sepolture e la consapevolezza che i bambini avevano gioielli nascosti nei loro vestiti, hanno portato alcuni a credere che un bambino potesse essere scappato. Le voci si diffusero e gli impostori tentarono di rivendicare la fortuna reale.

Rumored Resurrection di Anastasia

Romanov 4

Archivio Hulton / Getty ImagesAnna Anderson, quando è stata istituzionalizzata per la prima volta.

Forse l'impostore più famoso di Anastasia Romanov è stato il caso di una giovane donna instabile di nome Anna Anderson . Nel 1920, Anna, allora sconosciuta, tentò il suicidio gettandosi da un ponte a Berlino, in Germania. È sopravvissuta al tentativo ed è stata portata al Dalldorf Asylum senza documenti o documenti di identità a portata di mano.

Per sei mesi ha rifiutato di identificarsi e non ha detto una parola al personale dell'ospedale. Quando alla fine parlò, si scoprì che la donna misteriosa aveva un accento russo. Questo fatto, combinato con le cicatrici distinte sul suo corpo e il suo comportamento distante e riservato, ha ispirato teorie tra il personale dell'ospedale e i pazienti.

quando i 12 discepoli divennero apostoli?

Sarebbe stata un'altra paziente, Clara Peuthert, a postulare per prima che la donna misteriosa potesse essere la Granduchessa fuggita, sulla quale anche i giornali avevano speculato.

Ma Peuthert pensava che la donna fosse la sorella di Anastasia, Tatiana. Ha cercato espatriati russi d'élite per verificare l'identità della donna. Gli ex servitori e amici dei Romanov hanno fatto visita e molti, semplicemente guardando la donna misteriosa, hanno affermato che era davvero Tatiana.

La donna non sembrava voler collaborare, si è nascosta sotto le lenzuola per paura ed era nel complesso un disastro nervoso. Ma non ha nemmeno confermato né negato di essere una Romanov.

Se i visitatori le mostrassero le foto della sua famiglia, secondo quanto riferito non li avrebbe identificati fino a quando quei visitatori non se ne sarebbero andati. Il capitano Nicholas von Schwabe, guardia personale della nonna di Anastasia, ha mostrato le sue vecchie foto della sua famiglia. Si è rifiutata di parlargli, ma in seguito ha detto alle infermiere: 'Il signore ha una foto di mia nonna'.

Tatiana Anastasia in cattività

Wikimedia CommonsTatiana e Anastasia durante gli arresti domiciliari la primavera prima dei loro omicidi.

Una delle ex dame di attesa della granduchessa, Sophie Buxhoeveden, ha osservato la paziente da sola e ha riferito che era 'troppo bassa per Tatiana', a cui la donna misteriosa ha risposto: 'Non ho mai detto di essere Tatiana'.

Questa era la prima volta che la donna misteriosa aveva risposto a una domanda sulla sua identità.

Almeno altre quattro donne si sarebbero fatte avanti sostenendo di essere la Granduchessa scomparsa Anastasia Romanov. Queste donne sono apparse in diversi angoli del mondo in tempi diversi: una è apparsa in Russia nel 1920, un'altra a Chicago nel 1963. Ma nessuna era più famosa e aveva un caso più credibile di Anna Anderson.

Quando alla fine Anderson lasciò l'ospedale di Berlino, cadde in un'imboscata con un fervore da paparazzo per confermare se fosse o meno la Granduchessa. Dalla caduta della dinastia Romanov, gli aristocratici russi che erano riusciti a sfuggire alla conquista bolscevica si erano diffusi in tutta Europa, così come le voci sulla resurrezione di Anastasia.

Anderson è stato in grado di trovare alloggio con vari aristocratici che erano stati amici della famiglia Romanov nonostante il fatto che l'ex bambinaia, tutore e molti altri ex servitori di Anastasia negassero che Anderson fosse la Granduchessa.

Anastasia 3

Fotografato da ???? Collezione Rykoff / CORBIS / Corbis tramite Getty ImagesGranduchessa Anastasia di Russia.

Alla fine, Anderson fu portato in tribunale nel 1927, quando Gleb Botkin, figlio di un assistente della famiglia Romanov, chiamò un avvocato per dimostrarlo. Per 32 anni, i restanti membri della famiglia Romanov hanno combattuto contro Anderson in tribunale per proteggere il resto della loro fortuna.

A quel tempo, nessuno tranne gli assassini della famiglia sapeva dove erano stati sepolti i loro corpi e, senza un corpo, le morti non potevano essere provate legalmente. Ciò significava che ciò che restava della fortuna dello zar poteva ancora essere rivendicato.

I volti di Anderson e Anastasia erano esaminato dal famoso antropologo e criminologo Dr. Otto Reche, che alla fine ha dichiarato che 'una tale coincidenza tra due volti umani non è possibile a meno che non siano la stessa persona o gemelli identici'.

Il corpo di Anastasia viene ritrovato

Alla fine, però, nel 1970, un giudice ha stabilito in tribunale che non c'erano prove sufficienti per dimostrare che Anderson fosse la Granduchessa Anastasia. Nel frattempo, Anderson è stato invece identificato come Franziska Schanzkowska, un'operaia polacca scomparsa poco prima che Anderson si presentasse a Berlino. Schanzkowska sarebbe stata dichiarata pazza subito dopo aver subito un infortunio durante un incendio in una fabbrica, il che spiegherebbe le cicatrici e le contusioni sul suo corpo così come il suo strano comportamento una volta ricoverato all'ospedale Dalldorf.

Anna Anderson sarebbe morta nel 1984 sposata con un uomo che si riferiva a lei come Anastasia.

Il luogo di sepoltura dei Romanov è stato scoperto nel 1979, ma questa informazione non è stata resa pubblica fino al 1991 poiché mancavano ancora due corpi. Uno dei corpi scomparsi era Alessio e l'altra era una delle quattro figlie dello zar. Ma poiché i cadaveri erano così mutilati, l'idea che la figlia scomparsa potesse essere Anastasia persistette.

in quale paese si trova Dubai?
Storia di Anastasia

Wikimedia CommonsUna giovane granduchessa Anastasia.

Questo fino alla scoperta di altri due resti vicino al sito nel 2007. Il loro DNA ha mostrato che erano i corpi di Alexei e Maria, e Anastasia è stata identificata tra i corpi della precedente sepoltura.

Finalmente, quasi un secolo dopo la sua morte, il morboso mistero della giovane Anastasia fu lasciato riposare.


Dopo questo sguardo alla raccapricciante situazione di Anastasia Romanov, dai un'occhiata a questi 31 immagini della Russia imperiale . Quindi, scopri come la vodka ha segnato il corso della storia della Russia .