Scultura Antica Dea Scoperta Nel Mar Egeo

Questa dea cipriota di 2.700 anni potrebbe fornire nuovi indizi sulla prima civiltà mediterranea.

Scultura Della Dea Nel Mar Egeo

Università Dokuz Eylul

Ricercatori turchi hanno trovato la metà inferiore di una scultura in ceramica di 2700 anni fa di una dea cipriota che giace nel profondo del Mar Egeo.



in che anno cadde l'impero bizantino?

I ricercatori del Dokuz Eylül University (DEU) Marine Science and Technology Institute affermano che la statua, scoperta a 141 piedi sotto la superficie, risale al periodo arcaico, uno dei primi periodi della cultura mediterranea (800 aC-480 aC).



Sebbene i ricercatori abbiano trovato solo la metà inferiore della scultura, l'hanno considerata la più grande mai scoperta nella storia dell'archeologia subacquea turca. Oltre alla statua stessa, piatti da pranzo in ceramica e anfore (antichi vasi greci con manici e collo stretto) erano sparsi intorno alla scultura su un'area di circa 3.000 piedi quadrati.

Il professore associato Harun Özdaş, vicedirettore presso il Centro di ricerca e applicazione dell'Egeo (EBAMER) dell'istituto e capo degli scavi, ha affermato di ritenere che queste scoperte potrebbero fornire informazioni su un periodo cruciale della storia del Mediterraneo, raccontando Hurriyet Daily News :



“Abbiamo trovato per la prima volta una scultura di terracotta così grande sulle coste della [Turchia]. Le ricerche attuali mostrano che il mare era il mezzo di comunicazione più importante tra le civiltà del Mediterraneo nell'antichità. Oltre alle ricerche effettuate fino ad ora, quelle attuali realizzate con l'utilizzo di strumenti e metodi tecnologici ci dimostrano che tra le civiltà si scambiavano non solo prodotti ma anche opinioni e filosofie. Le civiltà mediterranee sono progredite nel corso dei secoli lasciando tracce nel mare. Ora, usando queste tracce, studiamo le civiltà che vivevano sulla costa [della Turchia] '.

elenco dei libri del nuovo testamento

Tuttavia, è una fortuna che i ricercatori siano stati in grado di fare queste scoperte in primo luogo. Mucchi di sabbia coprivano la scultura in ceramica, nascondendo la statua per mesi nonostante i ricercatori abbiano scavato l'area per la prima volta a novembre.

Ora, secondo Özdaş, la ricerca è in corso per trovare sia la metà superiore della dea che qualsiasi altro tesoro in attesa di essere scoperto sul fondo dell'Egeo.