Argentina

Argentina , nazione del Sud America, coprendo la maggior parte della porzione meridionale del continente. L'ottavo paese più grande del mondo, l'Argentina occupa un'area più estesa del Messico e dello stato americano del Texas messi insieme. è comprende immense pianure, deserti, tundra e foreste, così come alte montagne, fiumi e migliaia di miglia di coste oceaniche. L'Argentina rivendica anche una parte dell'Antartide, così come diverse isole nell'Atlantico meridionale, comprese le Isole Falkland (Islas Malvinas) governate dagli inglesi.

Argentina

Argentina Argentina Enciclopedia Britannica, Inc.



L'Argentina ha svolto a lungo un ruolo importante nella storia del continente. Dopo tre secoli di colonizzazione spagnola, l'Argentina dichiarò l'indipendenza nel 1816 e i nazionalisti argentini furono determinanti nei movimenti rivoluzionari altrove, un fatto che spinse lo scrittore del XX secolo Jorge Luis Borges a osservare, l'indipendenza del Sud America fu, in larga misura, un'impresa argentina . Dilaniato da lotte e guerre occasionali tra fazioni politiche che richiedono autorità centrale (con sede a Buenos Aires) o provinciale autonomia , L'Argentina tendeva a periodi di caudillo, o uomo forte, leadership, il più famoso sotto la presidenza di Juan Perón. Gli anni '70 hanno inaugurato un periodo di dittatura militare e repressione durante il quale migliaia di presunti dissidenti sono scomparsi, o sono stati assassinati; questo si concluse con la disastrosa guerra delle Isole Falkland del 1982, quando l'Argentina invase le isole dell'Atlantico meridionale che rivendicava come proprie e fu sconfitta dalle forze britanniche in una breve ma sanguinosa campagna. La sconfitta ha portato alla caduta del regime militare e al ristabilimento del governo democratico, che da allora ha resistito nonostante varie crisi economiche.



Argentina

Enciclopedia dell'Argentina Britannica, Inc.

Il nome del paese deriva dalla parola latina per argento, argento , e l'Argentina è davvero una grande fonte di preziosi minerali. Più importante, tuttavia, è stata la produzione di bestiame e cereali dell'Argentina, per i quali un tempo era classificata tra le nazioni più ricche del mondo. Gran parte di questa attività agricola è ambientata in la Pampa , ricche praterie che un tempo erano il dominio dei nativi americani nomadi, seguite dai gauchos rozzi, che a loro volta erano per sempre custoditi nella nazione romantico letteratura. Come li descrive Borges nel suo racconto Il Sud, le Pampas si estendono all'infinito fino all'orizzonte, facendo sembrare minuscoli gli umani al loro interno; viaggiando dalla capitale verso la Patagonia, il protagonista della storia, Señor Dahlmann, vedeva cavalieri lungo strade sterrate; vide calanchi e lagune e ranch; vide lunghe nuvole luminose che somigliavano al marmo; e tutte queste cose erano casuali, come sogni di pianura... La terra elementare non era turbata né da insediamenti né da altri segni di umanità. Il paese era vasto, ma allo stesso tempo lo era intimo e, in una certa misura, segreto. Il paese illimitato a volte conteneva solo un toro solitario. La solitudine era perfetta e forse ostile, e a Dahlmann poteva essere venuto in mente che stava viaggiando nel passato e non semplicemente nel sud.



Esplora i tanti volti della città di Buenos Aires, Argentina

Esplora i molti volti della città di Buenos Aires, Argentina Panoramica di Buenos Aires. Contunico ZDF Enterprises GmbH, Magonza Guarda tutti i video per questo articolo

Nonostante il fascino romantico della Pampa e dei vasti e aridi paesaggi della Patagonia, l'Argentina è un paese in gran parte urbano. Buenos Aires , la capitale nazionale, si è estesa nella Pampa orientale con il suo anello di periferie moderne e vivaci. È tra i più sudamericani Cosmopolita e città affollate ed è spesso paragonata a Parigi o Roma per i suoi stili architettonici e la vivace vita notturna. Le sue industrie hanno attirato coloni da Italia , Spagna e numerosi altri paesi, milioni dei quali emigrarono tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. La Grande Buenos Aires ospita circa un terzo del popolo argentino. Tra le altre grandi città del paese ci sono Mar del Plata , La Plata, e Baia Bianca sulla costa atlantica e Rosario, San Miguel de Tucumán , Córdoba e Neuquen nell'interno.

Buenos Aires

Buenos Aires Buenos Aires, Arg. Jeremy Woodhouse—Visione digitale/immagini Getty



Buenos Aires

Buenos Aires Congressional Plaza con l'edificio del Congresso Nazionale in fondo a sinistra, Buenos Aires. javarman/stock.adobe.com

Terra

L'Argentina ha la forma di un triangolo rovesciato con la base in alto; è di circa 880 miglia (1.420 km) di larghezza massima da est a ovest e si estende per 2.360 miglia (3.800 km) dal nord subtropicale al sud subantartico. Il paese è delimitato dal Cile a sud e ovest, Bolivia e Paraguay a nord e Brasile, Uruguay , e l'Oceano Atlantico a est. La sua costa atlantica ondulata si estende per circa 2.900 miglia (4.700 km).

La variegata geografia dell'Argentina può essere raggruppata in quattro regioni principali: le Ande, il Nord, la Pampa e la Patagonia. La regione andina si estende per circa 2.300 miglia (3.700 km) lungo il confine occidentale del paese dalla Bolivia alla Patagonia meridionale, formando la maggior parte del confine naturale con chili . È comunemente suddiviso in due parti: il nord-ovest e le Ande della Patagonia, di cui si discute l'ultima sotto sotto la Patagonia. Il Nord è comunemente descritto in termini delle sue due principali divisioni: il Gran Chaco, o Chaco, comprendente le pianure aride tra le Ande e il fiume Paraná ; e Mesopotamia, un'area tra il Paraná e Uruguay fiumi. Le pianure centrali, o Pampa, sono praterie suddivise in parti aride occidentali e più umide orientali chiamate, rispettivamente, Secche Pampa e la Pampa Umida. La Patagonia è la regione fredda, arida e ventosa che si estende per circa 1.200 miglia (1.900 km) a sud della Pampa, dal fiume Colorado alla Terra del Fuoco.



Sollievo

Il nord-ovest

Questa parte del Ande La regione comprende la metà settentrionale del massiccio montuoso principale dell'Argentina e il terreno di transizione, o pedemontano, che si fonde con le pianure orientali. Il confine meridionale della regione è il fiume Colorado superiore. All'interno della regione il sistema andino di catene montuose di tendenza nord-sud varia in elevazione da 16.000 a 22.000 piedi (da 4.900 a 6.700 metri) ed è interrotto da altipiani (punas) e bacini che variano in elevazione da circa 10.000 a 13.400 piedi (3.000 a 4.080 metri). Le montagne diminuiscono gradualmente di dimensioni ed elevazione verso sud dalla Bolivia. La montagna più alta del Sud America, Aconcagua (22.831 piedi [6.959 metri]), si trova nel nord-ovest, insieme a una serie di altre vette che superano i 21.000 piedi (6.400 metri). Alcune di queste montagne sono di origine vulcanica.

Le Ande si affacciano sul Lago Mascardi nel Parco Nazionale Nahuel Huapí, provincia occidentale del Río Negro, Argentina centro-occidentale.

Le Ande si affacciano sul Lago Mascardi nel Parco Nazionale Nahuel Huapí, provincia occidentale del Río Negro, Argentina centro-occidentale. Schuster/Superstock



Aconcagua, Monte

Aconcagua, Monte Aconcagua, Argentina. Emiliano Rodriguez / Shutterstock.com

A sud-est, dove le catene da parallelo a subparallelo si abbassano e formano unità isolate e compatte con andamento nord-sud, le valli pianeggianti intermedie sono chiamate borse (bacini). Questa sezione sud-orientale del nord-ovest è spesso chiamata la Sierra di Pampean, un complesso che è stato paragonato alla regione del bacino e della catena degli Stati Uniti occidentali. È caratterizzato da scarpate rivolte a ovest e pendii più dolci rivolti a est, in particolare quelli della spettacolare Sierra de Córdoba. Le sierre pampeane hanno altezze variabili, a partire da 700 metri nella Sierra de Mogotes a est e fino a 6250 metri (6250 piedi) nella Sierra de Famatina a ovest.



Il Gran Chaco

Il settore occidentale della regione settentrionale, il Gran Chaco, si estende oltre il confine internazionale presso il fiume Pilcomayo in Paraguay, dove è chiamato Chaco Boreal (Chaco settentrionale) dagli argentini. Il settore argentino tra il fiume Pilcomayo e il fiume Bermejo è conosciuto come Chaco Central. Gli argentini hanno chiamato l'area a sud di latitudine 30° S, dove iniziano le Pampas, il Chaco Austral (Chaco meridionale). Il Gran Chaco in Argentina scende in gradini piatti da ovest a est, ma è scarsamente drenato e presenta una combinazione di condizioni fisiche così impegnativa che rimane una delle parti meno abitate del paese. Ha un clima subtropicale caratterizzato da alcuni dei climi più caldi dell'America Latina, è in gran parte coperto da vegetazione spinosa ed è soggetto a inondazioni estive.

Mesopotamia

Ad est del Gran Chaco, in una stretta depressione larga da 60 a 180 miglia (da 100 a 300 km), si trova la Mesopotamia, che confina a nord con gli altopiani del Brasile meridionale. La stretta pianura si estende per 1.000 miglia (1.600 km) verso sud, fondendosi infine con la Pampa a sud del Río de la Plata. Suo designazione come Mesopotamia (greco: Between the Rivers) riflette il fatto che i suoi confini occidentali e orientali sono due dei principali fiumi della regione, il Paraná e l'Uruguay. La parte nord-orientale, la provincia di Misiones, tra i fiumi Alto (Alto) Paraná e Uruguay, è più elevata rispetto al resto della Mesopotamia, ma ci sono diverse piccole colline nella parte meridionale.



La Pampa

Pampa è un termine indiano Quechua che significa pianura piatta. Come tale, è ampiamente utilizzato nel sud-est del Sud America dall'Uruguay, dove iniziano le pianure erbose a sud degli altopiani brasiliani, fino all'Argentina. In Argentina le Pampas si allargano ad ovest del Río de la Plata per incontrare l'entroterra andino, fondendosi impercettibilmente a nord con il Chaco Austral e la Mesopotamia meridionale ed estendendosi a sud fino al fiume Colorado. Il confine orientale è la costa atlantica.

Gregge di pecore nella Pampa, Argentina.

Gregge di pecore nella Pampa, Argentina. Enciclopedia Britannica, Inc.

La superficie in gran parte pianeggiante della Pampa è composta da spessi depositi di loess interrotti solo da occasionali calotte di alluvioni e ceneri vulcaniche. Nella Pampa meridionale il paesaggio sale gradualmente per incontrare le pendici delle sierre formate da vecchi sedimenti e rocce cristalline.

Patagonia

Ascolta un contadino che parla dell

Ascolta un agricoltore che parla dell'allevamento di pecore in Patagonia Allevamento di pecore in Patagonia, nel sud dell'Argentina. Contunico ZDF Enterprises GmbH, Magonza Guarda tutti i video per questo articolo

Questa regione è costituita da una zona andina (chiamata anche Patagonia occidentale) e dalla principale Patagonia vassoio a sud della Pampa, che si estende fino alla punta del Sud America. La superficie della Patagonia discende ad est delle Ande in una serie di gradini ampi e piatti che si estendono fino alla costa atlantica. Evidentemente, le gigantesche forme del terreno e le terrazze costiere della regione sono state create dalle stesse forze tettoniche che hanno formato le Ande, e di conseguenza la costa è ammanettata per tutta la sua lunghezza. Le scogliere sono piuttosto basse a nord ma si innalzano a sud, dove raggiungono altezze di oltre 150 piedi (45 metri). Il paesaggio è tagliato da fiumi che scorrono verso est, alcuni dei quali di origine glaciale nelle Ande, che hanno creato sia ampie vallate che canyon dalle pareti ripide.

Ghiacciaio Perito Moreno

Ghiacciaio Perito Moreno Ghiacciaio Perito Moreno, Parco Nazionale Los Glaciares, Argentina, 2006. È una delle attrazioni turistiche più popolari della regione della Patagonia. Lisa Lubin - www.llworldtour.com ( Un partner editoriale Britannica )

La Patagonia comprende una regione chiamata Distretto dei Laghi, che si trova all'interno di una serie di bacini tra le Ande della Patagonia e l'altopiano. Ci sono colline vulcaniche nell'altopiano centrale ad ovest della città di Rio gallegos . Queste colline e i campi di lava che li accompagnano hanno terreni scuri macchiati di grappoli di colore più chiaro, che creano un effetto pelle di leopardo che intensifica l'aspetto desolato e battuto dal vento del paesaggio della Patagonia. Un particolare tipo di ghiaia tonda chiamata ghiaia della Patagonia giace su morfologie pianeggianti, compresi mesas isolati. I ghiacci glaciali in passato si estendevano oltre le Ande solo nell'estremo sud, dove ora sono presenti grandi morene.

Drenaggio

Visita le cascate dell

Visita le cascate dell'Iguazú sul confine tra Argentina e Brasile per vedere il fiume Iguaçu tuffarsi sull'altopiano del Paraná Vedute aeree delle cascate dell'Iguazú (Iguac̦u), al confine tra Argentina e Brasile. Enciclopedia Britannica, Inc. Guarda tutti i video per questo articolo

l'accelerazione è definita come la variazione di

Il più grande bacino fluviale della zona è quello del Paraguay–Paraná– fiume d'argento sistema. Drena un'area di circa 1,2 milioni di miglia quadrate (3,2 milioni di km quadrati), che comprende l'Argentina settentrionale, l'intero Paraguay, la Bolivia orientale, la maggior parte dell'Uruguay e gran parte del Brasile. In Argentina il fiume principale di questo sistema è il Paraná, formato dal confluenza dei fiumi Paraguay e Alto Paraná. Il Río de la Plata (spesso chiamato River Plate) è in realtà l'estuario del sistema formato dalla confluenza dei fiumi Paraná e Uruguay; il suo nome, che significa fiume d'argento, fu coniato in epoca coloniale prima che gli esploratori scoprissero che non c'era né un solo fiume né argento a monte della sua foce. Altri affluenti di questo sistema sono l'Iguazú (Iguaçu), il Pilcomayo, il Bermejo, il Salado e il Carcarañá. Appena sopra la sua confluenza con l'Alto Paraná, il fiume Iguazú precipita sulla scarpata del massiccio brasiliano, creando Cascate dell'Iguazù —una delle attrazioni naturali più spettacolari del mondo.

Cascate dell

Cascate dell'Iguazú Cascate dell'Iguazú, confine Argentina-Brasile. David Davis/Fotolia

A parte i principali affluenti del Paraná, ci sono pochi grandi fiumi in Argentina. Ampi fiumi scorrono attraverso le pianure del Gran Chaco, ma la loro natura poco profonda consente raramente la navigazione, e mai con regolarità. Inoltre, le inondazioni estive di lunga durata coprono vaste aree e lasciano indietro effimero paludi. Durante l'inverno la maggior parte dei fiumi e delle zone umide del Gran Chaco si prosciugano, l'aria si raffredda e la terra sembra rimpicciolirsi visibilmente. Solo tre dei numerosi fiumi della regione, il Pilcomayo, il Bermejo e il Salado, riescono a fluire dalle Ande al sistema Paraguay-Paraná a est senza evaporare lungo il percorso e formare saline ( Salinas ). Tuttavia, i fiumi più grandi della regione seguono un vero e proprio labirinto di corsi durante la stagione delle inondazioni.

Nel nord-ovest il fiume Desaguadero e i suoi affluenti nel Ande innaffiare i deserti sabbiosi della provincia di Mendoza. I principali affluenti sono Jáchal, Zanjón, San Juan, Mendoza, Tunuyán e Diamante. Nella Pampa settentrionale, il lago Mar Chiquita , il più grande lago dell'Argentina, riceve le acque dei fiumi Dulce, Primero e Segundo ma non ha sbocco. Il suo nome, che significa Mare Piccolo, si riferisce all'alto contenuto di sale delle sue acque.

I fiumi che attraversano la Patagonia da ovest a est diminuiscono di volume mentre attraversano la terra arida. I fiumi Colorado e Negro, i più grandi nella parte centro-meridionale del paese, producono grandi inondazioni dopo lo scioglimento stagionale di neve e ghiaccio nelle Ande. Più a sud il fiume Santa Cruz scorre verso est dal lago glaciale Argentino ai piedi delle Ande prima di raggiungere l'Atlantico.

suoli

I tipi di suolo in Argentina vanno dalle formazioni saline chiare dell'alta puna nel nord-ovest al tipo scuro e ricco di humus che si trova nella Pampa. I suoli di loess bruno-dorati del Gran Chaco sono talvolta più chiari dove la salinità è eccessiva, ma diventano più scuri verso est nella zona di confine della Mesopotamia. Questi lasciano il posto a suoli che vanno dalla ruggine al rosso intenso a Misiones. Suoli spessi e scuri predominano nelle fertili praterie di loess della Pampa, ma i suoli marroni più chiari sono comuni nelle parti più secche della Patagonia settentrionale. Il resto di questa regione è ricoperto da suoli aridi e abbronzati di varia consistenza. Tipi podzolici grigiastri e suoli forestali marrone scuro caratterizzano le pendici andine.