Armenia

Armenia , nazione della Transcaucasia, situata appena a sud della grande catena montuosa del Caucaso e di fronte all'estremità nord-occidentale del Asia . A nord e ad est l'Armenia è delimitata da Georgia e l'Azerbaigian, mentre i suoi vicini a sud-est e ad ovest sono, rispettivamente, Iran e tacchino . Naxçıvan , un'enclave dell'Azerbaigian, confina con l'Armenia a sud-ovest. La capitale è Yerevan (Erevan).

Yerevan, Armenia

Yerevan, Armenia Yerevan, Armenia, con il monte Ararat sullo sfondo. Mikhail Pogosov/Shutterstock.com



Armenia moderna comprende solo una piccola porzione dell'antica Armenia, uno dei più antichi centri di civiltà del mondo. Al suo apice, l'Armenia si estendeva dal centro-sud Mar Nero costa al Mar Caspio e dal Mar Mediterraneo al Lago di Urmia nell'attuale Iran. L'antica Armenia fu soggetta a continue incursioni straniere, perdendo infine la sua autonomia nel XIV secoloQuesto. Il secolare dominio dei conquistatori ottomani e persiani mise in pericolo l'esistenza stessa del popolo armeno. L'Armenia orientale fu annessa alla Russia durante il XIX secolo, mentre l'Armenia occidentale rimase sotto il dominio ottomano e nel 1894-1896 e nel 1915 il governo ottomano perseguì massacri sistematici e deportazioni forzate di armeni.



Armenia

Enciclopedia dell'Armenia Britannica, Inc.

La parte dell'Armenia che si trovava all'interno dell'ex impero russo dichiarò l'indipendenza il 28 maggio 1918, ma nel 1920 fu invasa da forze provenienti dalla Turchia e dalla Russia sovietica. La Repubblica Sovietica d'Armenia è stata istituita il 29 novembre 1920; nel 1922 l'Armenia entrò a far parte della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Transcaucasica; e nel 1936 questo repubblica è stata sciolta e l'Armenia è diventata a costituire (unione) repubblica dell'Unione Sovietica. L'Armenia ha dichiarato sovranità sopra agosto 23, 1990, e l'indipendenza il 23 settembre 1991.



Lo status del Nagorno-Karabakh (chiamato anche Artsakh), un'enclave di 1.700 miglia quadrate (4.400 km quadrati) nel sud-ovest dell'Azerbaigian popolata principalmente da armeni etnici, fu dal 1988 la fonte di aspro conflitto tra Armenia e Azerbaigian. A metà degli anni '90 le forze armene del Karabakh avevano occupato gran parte dell'Azerbaigian sudoccidentale, ma, dopo una guerra devastante nel 2020, furono costrette a ritirarsi dalla maggior parte di quell'area.

Terra

Sollievo

Caratteristiche fisiche dell

Caratteristiche fisiche dell'Armenia Encyclopædia Britannica, Inc.

L'Armenia è un paese montuoso caratterizzato da una grande varietà di paesaggi e instabilità geologica. L'altitudine media è di 5.900 piedi (1.800 metri) sul livello del mare. Non ci sono pianure: metà del territorio si trova ad altitudini comprese tra 3.300 e 6.600 piedi; solo circa un decimo si trova al di sotto del segno di 3.300 piedi.



La parte nord-occidentale dell'altopiano armeno, che contiene il monte Aragats (Alaghez), la vetta più alta (13.418 piedi o 4.090 metri) del paese, è una combinazione di alte catene montuose, profonde valli fluviali e altopiani di lava punteggiati da vulcani spenti. A nord e ad est, le catene montuose di Somkhet, Bazum, Pambak, Gugark, Areguni, Shakhdag e Vardenis del Piccolo Caucaso attraversano il settore settentrionale dell'Armenia. Altipiani vulcanici (Lory, Shirak e altri), tagliati da profonde valli fluviali, si trovano in mezzo a queste catene montuose.

Nella parte orientale dell'Armenia, il bacino di Sevan, che contiene il lago Sevan (525 miglia quadrate) e circondato da catene che si elevano fino a 11,800 piedi, si trova ad un'altitudine di circa 6,200 piedi. A sud-ovest, una grande depressione, la pianura dell'Ararat, si trova ai piedi del monte Aragats e della catena del Geghama; il fiume Aras taglia a metà questa importante pianura, la metà settentrionale situata in Armenia e quella meridionale in Turchia e Iran.

L'Armenia è soggetta a danni terremoti . Il 7 dicembre 1988, un terremoto distrusse la città nordoccidentale di Spitak e causò gravi danni a Leninakan (ora Gyumri), la seconda città più popolosa dell'Armenia. Circa 25.000 persone sono state uccise.



Drenaggio

Delle precipitazioni totali, circa i due terzi sono evaporati e un terzo percola nelle rocce, in particolare le rocce vulcaniche, che sono porose e fessurato . I numerosi fiumi in Armenia sono brevi e turbolenti con numerose rapide e cascate. Il livello dell'acqua è più alto quando la neve si scioglie in primavera e durante le piogge autunnali. A causa della notevole differenza di elevazione lungo la loro lunghezza, alcuni fiumi hanno un grande potenziale idroelettrico.

La maggior parte dei fiumi cade nell'area di drenaggio dell'Aras (a sua volta affluente del fiume Kura del bacino del Caspio), che, per 300 miglia (480 chilometri), forma un confine naturale tra l'Armenia, la Turchia e l'Iran.



I principali affluenti della riva sinistra dell'Aras, l'Akhuryan (miglia 130), l'Hrazdan (miglia 90), l'Arpa (miglia 80) e il Vorotan (Bargyushad; miglia 111), servono per irrigare la maggior parte dell'Armenia. Gli affluenti del Kura, il Debed (109 miglia), l'Aghstev (80 miglia) e altri, attraversano le regioni nordorientali dell'Armenia. Lago di Sevan , con una capacità di oltre 9 miglia cubi (39 chilometri cubi) d'acqua, è alimentato da dozzine di fiumi, ma solo lo Hrazdan esce dai suoi confini.

L'Armenia è ricca di sorgenti e pozzi, alcuni dei quali possiedono proprietà medicinali.

suoli

In Armenia sono presenti più di 15 tipi di suolo, compresi i suoli alluvionali di colore marrone chiaro che si trovano nella pianura del fiume Aras e nella pianura dell'Ararat, poveri di humus ma ancora coltivati ​​intensamente; ricchi suoli bruni, che si trovano ad altitudini più elevate nel paese collinare; e suoli chernozem (terra nera), che coprono gran parte della regione della steppa superiore. Gran parte del suolo dell'Armenia, formato in parte da residui di lava vulcanica, è ricco di azoto, potassio e fosfati. Il lavoro richiesto per eliminare le pietre e i detriti superficiali dal terreno, tuttavia, ha reso difficile l'agricoltura in Armenia.

Clima

A causa della posizione dell'Armenia nel profondo interno della parte settentrionale della zona subtropicale, racchiusa da alte catene montuose, il suo clima è secco e continentale. La variazione climatica regionale è comunque notevole. Il sole intenso si verifica in molti giorni dell'anno. L'estate, tranne che nelle zone di alta quota, è lunga e calda, la temperatura media di giugno e agosto in pianura è di 25 °C; a volte sale a livelli scomodi. L'inverno non è generalmente freddo; la temperatura media di gennaio in pianura e pedemontana è di circa 23° F (-5° C), mentre in montagna scende a 10° F (-12° C). Le invasioni di aria artica a volte causano un brusco calo della temperatura: il minimo record è di -51° F (-46° C). L'inverno è particolarmente inclemente sugli altipiani battuti dal vento. L'autunno, lungo, mite e soleggiato, è la stagione più piacevole.

Le catene montuose del Piccolo Caucaso impediscono alle masse d'aria umida di raggiungere le regioni interne dell'Armenia. Sulle pendici delle montagne, ad altitudini comprese tra 4.600 e 6.600 piedi, le precipitazioni annuali si avvicinano a 32 pollici (800 millimetri), mentre le cavità e le pianure interne riparate ricevono solo da 8 a 16 pollici di pioggia all'anno.

Il clima cambia con l'elevazione, che va dai tipi subtropicali secchi e continentali secchi trovati in pianura e ai piedi fino a un'altezza di 3.000 a 4.600 piedi, al tipo freddo sopra il segno di 6.600 piedi.

Vita vegetale e animale

Il rilievo spezzato dell'Armenia, insieme al fatto che il suo altopiano si trova all'incrocio di varie regioni biogeografiche, ha prodotto una grande varietà di paesaggi. Sebbene sia un piccolo paese, l'Armenia vanta più specie di piante (oltre 3.000) rispetto alla vasta pianura russa. Ci sono cinque zone di vegetazione altitudinale: semideserto, steppa, foresta, prato alpino e tundra d'alta quota.

Il paesaggio semidesertico, che sale a un'altitudine di 4.300-4.600 piedi, è costituito da una pianura leggermente ondulata ricoperta di scarsa vegetazione, principalmente artemisia. La vegetazione comprende piante resistenti alla siccità come ginepro, prugnolo, rosa canina e caprifoglio. Il cinghiale, il gatto selvatico, lo sciacallo, la vipera, la gurza (un serpente velenoso), lo scorpione e, più raramente, il leopardo abitano questa regione.

Le steppe predominano in Armenia. Iniziano ad altitudini comprese tra 4.300 e 4.600 piedi e nel nord-est salgono da 6.200 a 6.600 piedi. Nella regione centrale raggiungono i piedi 6,600-7,200 e nel sud si trovano fino ai piedi 7,900-8,200. Nelle quote più basse le steppe sono ricoperte da erbe resistenti alla siccità, mentre i pendii montuosi sono ricoperti da cespugli spinosi e ginepro.

La zona forestale si trova nel sud-est dell'Armenia, ad un'altitudine di 6,200 a 6,600 piedi, dove l'umidità è considerevole, e anche nel nord-est, ad altitudini di 7,200 a 7,900 piedi. Occupando quasi un decimo dell'Armenia, le foreste nordorientali sono in gran parte di faggi. Le foreste di querce predominano nelle regioni sudorientali, dove il clima è più secco, e nella parte inferiore della zona forestale crescono il bagolaro, il pistacchio, il caprifoglio e il corniolo. Il regno animale è rappresentato dall'orso siriano, dal gatto selvatico, dalla lince e dallo scoiattolo. Gli uccelli - beccaccia, pettirosso, silvia, cinciallegra e picchio - sono numerosi.

La zona alpina si trova sopra i 6.600 piedi, con erba rachitica che fornisce buoni pascoli estivi. La fauna è ricca; l'abbondante avifauna comprende il tacchino di montagna, l'allodola cornuta e il gipeto, mentre le montagne ospitano anche la capra bezoar e la pecora di montagna, o muflone.

Infine, la tundra alpina, con le sue scarse piante a cuscino, copre solo limitate aree montuose e cime solitarie.

Persone

Gruppi etnici

armeni costituire quasi tutta la popolazione del paese; parlano l'armeno, un ramo distinto della famiglia linguistica indoeuropea. Il resto della popolazione comprende curdi, russi e un piccolo numero di ucraini, assiri e altri gruppi.

Armenia: composizione etnica

Armenia: composizione etnica Encyclopædia Britannica, Inc.

Religione

L'Armenia è stata convertita in cristianesimo circa 300Questo, diventando il primo regno ad adottare la religione dopo che il re arsacide Tiridate III fu convertito da San Gregorio l' Illuminatore . Gli armeni hanno quindi mantenuto un'antica e ricca tradizione letteraria liturgica e cristiana. Gli armeni credenti oggi appartengono principalmente alla Chiesa Armena Apostolica (Ortodossa) o alla Chiesa Armena Cattolica, in comunione con Roma.

quanti anelli del superbowl hanno i giganti di New York?
Armenia: appartenenza religiosa

Armenia: affiliazione religiosa Encyclopædia Britannica, Inc.