Ascensione

Ascensione , nella fede cristiana, l'ascesa di Gesù Cristo in cielo il 40° giorno dopo la sua risurrezione ( Pasqua considerato il primo giorno). La festa dell'Ascensione si colloca con il Natale, la Pasqua e la Pentecoste nell'universalità della sua osservanza tra i cristiani. La festa è stata celebrata 40 giorni dopo la Pasqua sia in Oriente che in Occidente cristianesimo dal IV sec. Prima di quel momento, l'Ascensione era commemorato come parte della celebrazione della discesa del spirito Santo a Pentecoste.

quale problema doveva risolvere il compromesso dei tre quinti?
Ascensione

Ascensione L'Ascensione di Gesù Cristo, mosaico d'oro; nel Monastero di Neamt, Rom. nickpit/Shutterstock.com



Il significato dell'Ascensione per i cristiani deriva dalla loro fede nella glorificazione ed esaltazione di Gesù dopo la sua morte e risurrezione, nonché dal tema del suo ritorno a Dio Padre. Così, il Vangelo secondo Giovanni usa sia i detti di Gesù che le sue apparizioni post-risurrezione per indicare una nuova relazione tra Gesù e suo Padre e tra lui ei suoi seguaci, piuttosto che un semplice trasferimento fisico dalla terra al cielo.



sacerdoti ortodossi russi Russian

Sacerdoti ortodossi russi Sacerdoti ortodossi russi a piedi fuori dalla cattedrale dell'Ascensione, Almaty, Kazakistan. Ellen Mack (un partner editoriale Britannica)

Scrittura e osservanze

Secondo il primo capitolo degli Atti degli Apostoli, dopo essere apparso al apostoli in varie occasioni durante un periodo di 40 giorni, Gesù è stato assunto alla loro presenza ed è stato poi nascosto da loro da una nuvola, un'immagine biblica frequente che significa la presenza di Dio. Sebbene la fede nell'Ascensione sia evidente in altri libri del Nuovo Testamento, l'enfasi e le immagini differiscono. Nel Vangelo secondo Giovanni, la glorificazione descritta dal racconto dell'Ascensione sembra essere avvenuta subito dopo la Risurrezione. L'immaginario del racconto nel Vangelo secondo Luca è simile a quello degli Atti, ma non si parla di un periodo di 40 giorni. L'Ascensione di Gesù è menzionata nel Credo degli Apostoli , una professione di fede usata per il battesimo nella chiesa primitiva .



Tratto distintivo della liturgia della festa nelle chiese occidentali è lo spegnimento del cero pasquale, acceso per la prima volta a Pasqua, dopo la Vangelo è stato letto come un simbolo dell'abbandono della terra da parte di Cristo. Nonostante l'idea di separazione indicata in questo atto, che potrebbe mettere una nota di tristezza, l'intera liturgia dell'Ascensione, attraverso i 10 giorni fino a Pentecoste, è segnata dalla gioia nel trionfo finale del Signore risorto. Uno dei temi centrali della festa è la regalità di Cristo, e il teologico coinvolgimento è che l'Ascensione è stato l'ultimo atto redentore che conferisce la partecipazione alla vita divina a tutti coloro che sono membri di Cristo. In altre parole, Cristo è stato innalzato al cielo per renderci partecipi della sua divinità.

In Europa Medioevo la gioia della gente per l'aspetto visivo e drammatico ha trovato sfogo in varie pratiche rituali che sono state associate alla festa. Le usanze popolari prevedevano una processione a imitazione del viaggio di Cristo con i suoi Apostoli al Monte degli Ulivi, nonché l'innalzamento di un crocifisso o di una statua del Cristo risorto attraverso un'apertura nel tetto della chiesa.

Arte

Nell'arte cristiana l'Ascensione è un tema antico, che compare fin dal V secolo. La prima versione dell'Ascensione, che perdurò in Occidente fino all'XI secolo, mostra Cristo di lato, che sale in cima alla collina e afferra la mano di Dio, che emerge da una nuvola in alto per attirarlo in cielo. Gli Apostoli, riuniti sotto, assistono all'evento.



Nel VI secolo una versione diversa dell'Ascensione fu sviluppata in Siria e successivamente adottata nell'arte bizantina. Questa versione enfatizza la divinità di Cristo, mostrandolo frontalmente, in piedi immobile in una mandorla, o aureola a forma di mandorla, elevata sopra la terra e sorretta da angeli. Tiene una pergamena e fa un gesto di benedizione . Un dettaglio curioso di questa versione è l'inclusione regolare della Vergine Maria, che non è menzionata nel racconto biblico dell'evento, e San Paolo , che, per motivi storici, non era presente. L'inclusione di queste figure non è stata adeguatamente spiegata, ma possono rappresentare, con la figura di San Pietro, an allegoria della chiesa che Cristo lascia. Questo tipo di Ascensione, che segue la tradizione romana di rappresentare l'apoteosi di un imperatore, figurava spesso in modo preminente nella decorazione monumentale di bizantino chiese come emblema di una delle principali feste ecclesiastiche.

Nell'XI secolo, anche l'Occidente aveva adottato una rappresentazione frontale. Nella versione occidentale, invece, viene sottolineata l'umanità di Cristo: stende le mani ai lati, mostrando le sue ferite. Di solito è in mandorla ma non sempre è sorretto o addirittura circondato da angeli; così, non è più portato in cielo, ma ascende con il proprio potere. Nel XII secolo questa versione dell'Ascensione ebbe un posto particolarmente importante nella decorazione delle chiese romaniche francesi. L'Ascensione rimase importante come soggetto devozionale nell'arte del Rinascimento e Barocco periodi, entrambi i quali hanno mantenuto l'iconografia di Cristo che mostra le sue ferite.

Tom Brady Super Bowl vince gli anni