Il 'killer della confessione' ha affermato di aver ucciso 600 donne: Tammy Jo Alexander era una di loro?

Quando le confessioni del serial killer Henry Lee Lucas iniziarono a sgretolarsi, la polizia divenne meno sicura di essere responsabile della maggior parte dei suoi presunti crimini, compreso l'omicidio di Tammy Jo Alexander nel 1979.

Tammy Jo Alexander

Wikimedia CommonsTammy Jo Alexander, nella foto poco prima della sua scomparsa.

Il 10 novembre 1979, un contadino scoprì il corpo di un'adolescente in un campo di grano in Caledonia, New York. Trovata con una ferita da arma da fuoco alla testa e un'altra ferita alla schiena, la vittima era stata privata del documento di identità, ma i suoi vestiti sono rimasti indisturbati.



Quattro anni dopo, un uomo di nome Henry lee lucas è stato arrestato in Texas. Sospettato in un caso di omicidio locale, Lucas alla fine confessò di aver ucciso anche Alexander.



Ma dopo aver confessato un omicidio, Lucas ha confessato a un altro, a un altro e poi a un altro. In poco tempo, i Texas Rangers avevano 'risolto' più di 200 casi in base al le confessioni del serial killer .

Man mano che le confessioni di Lucas divennero più inverosimili, la polizia divenne meno sicura di essere responsabile della maggior parte dei suoi presunti crimini, compreso l'omicidio di Alexander.



Mentre Tammy Jo Alexander era davvero morta - sebbene non identificata fino al 2015 - e mentre Henry Lee Lucas era davvero colpevole di almeno alcuni omicidi, una domanda persistente affliggeva la polizia: chi l'ha uccisa davvero?

Chi era Tammy Jo Alexander?

Poster di Tammy Jo Alexander

Database dell'FBIUn poster che cerca informazioni sull'omicidio di Tammy Jo Alexander.

Tammy Jo Alexander ha avuto un'infanzia infelice, divisa tra famiglie affidatarie, casa di sua nonna e vita con una madre profondamente turbata nella sua città natale di Brooksville, in Florida.



Secondo il Notizie quotidiane di New York , Alexander era un autostoppista esperto quando aveva solo 15 anni. Mentre faceva la cameriera in un bar di sosta per camion, spesso sorprendeva viaggi con camionisti a lungo raggio.

'Le persone erano semplicemente attratte da lei', ha detto la sua amica del liceo Laurel Nowell, ricordando la sua personalità frizzante e il suo sorriso.

Nel 1978, Nowell e Alexander fuggirono brevemente insieme. I quindicenni sono riusciti a fare l'autostop fino a Los Angeles, ma alla fine i genitori di Nowell sono finiti per riportare a casa entrambi i ragazzi.



Nowell apprese dalla sorella di Alexander, Pamela Dyson, che Alexander era decollato ancora una volta nel 1979. Solo che questa volta non sarebbe mai tornata.

Dyson credeva che Alexander fosse scappato per sfuggire a una brutta vita familiare.



'Mia madre ha fatto vergognare Joan Crawford', ha detto in seguito Dyson, descrivendo sua madre come 'una urlatrice e una schiaffeggiatrice'.

Secondo il fidanzato del liceo di Alexander, lasciò definitivamente Brooksville nella primavera del 1979. Questo solo pochi mesi prima che sarebbe stata trovata morta all'età di 16 anni, lasciata a marcire in un campo di grano a più di 1.000 miglia da casa.

La scoperta della ragazza nel campo di grano

Nel novembre del 1979, il corpo di una giovane donna fu scoperto in Caledonia, New York, a circa 23 miglia a sud-ovest di Rochester. È stata trovata con indosso una camicia a quadri, jeans di velluto a coste marrone chiaro e una giacca a vento rossa con un'etichetta sul colletto che diceva 'Auto Sports Products, Inc.'

Era stata uccisa con un'arma calibro 38. Dopo essere stata colpita una volta alla testa, è stata apparentemente trascinata nel campo di grano dalla strada e poi colpita di nuovo alla schiena. Ma dal momento che non aveva alcuna forma di identificazione, gli investigatori hanno lottato per scoprire chi fosse.

Per anni lei era conosciuto come 'Caledonia Jane Doe', e poi solo 'Cali Doe', mentre le autorità hanno continuato a indagare sul suo caso.

Schizzo Di Caledonia Jane Doe

Wikimedia CommonsUn'illustrazione di 'Caledonia Jane Doe' prima che fosse ufficialmente identificata.

Il suo cadavere ha offerto alcuni indizi alla polizia. Dalle sue linee di abbronzatura bikini, le autorità potevano dire che aveva viaggiato nella vivace e autunnale New York da un clima caldo altrove.

in che anno i parchi rosa hanno iniziato il boicottaggio?

Hanno esaminato il polline sul suo corpo per determinare che probabilmente era cresciuta in un posto come la California meridionale o la Florida. Tuttavia, poiché i portachiavi sui passanti della cintura sono stati venduti alle stazioni di servizio della New York Thruway, era chiaro che di recente aveva viaggiato nella regione locale.

Quando la polizia ha perquisito la zona, ha appreso che la misteriosa ragazza si era apparentemente fermata a cena verso le 20:30. la notte precedente nella vicina Lima. Le piaceva un semplice pasto a base di prosciutto, patate e mais. Il suo compagno di pranzo era un uomo non identificato.

La potenziale persona di interesse è stata descritta come un maschio bianco di circa 5'8 'o 5'9' con capelli ricci e occhiali.

Schizzo Di Tammy Alexander

Database dell'FBIUno schizzo dell'uomo che è stato visto viaggiare con Tammy Jo Alexander poco prima di essere uccisa.

Marge Bradford, che era la sua cameriera quella sera, si chiese ad alta voce: 'Perché dovresti comprare la cena a qualcuno e poi ucciderlo 45 minuti dopo e gettarlo in un campo di grano?'

La polizia si chiedeva la stessa cosa - e sperava di trovare l'autore responsabile di questo orribile crimine. Ma per i successivi 35 anni, poco altro è stato scoperto su 'Cali Doe'.

quanto è durato il processo a gu simpson?

La vittima è stata finalmente identificata come Tammy Jo Alexander nel 2015. Una volta che la polizia ha confermato l'identità della vittima con un test del DNA, il loro prossimo obiettivo era scoprire chi l'ha uccisa in primo luogo.

PER USA Today segmento sull'identificazione di Tammy Jo Alexander.

E mentre il serial killer confermato Henry Lee Lucas ha confessato il suo omicidio nel 1984, i poliziotti avevano un'ottima ragione per dubitare della sua affermazione.

'Confession Killer' Henry Lee Lucas ha ucciso Tammy Jo Alexander?

Henry lee lucas

Getty ImagesHenry Lee Lucas nella prigione della contea di Williamson nel 1979.

Anche se non c'è dubbio che Henry Lee Lucas fosse un assassino - ha persino ucciso sua madre nel 1960 - non è chiaro quale fosse il suo vero numero di morti a causa della natura inaffidabile delle sue confessioni.

Dopo il suo arresto nel 1983, Lucas ha affermato di aver ucciso più di 600 persone con il suo compagno di omicidio, Ottis Toole. All'inizio, molte delle confessioni di Lucas sembravano credibili, soprattutto perché sembrava conoscere dettagli specifici sui casi che nessun altro avrebbe fatto.

Alla fine, tuttavia, le confessioni divennero troppo belle per essere vere. La polizia ha iniziato a teorizzare che Lucas non fosse stato l'unico dietro tutti gli omicidi che ha affermato. Forse stava semplicemente cercando di farsi un nome.

Henry Lee Lucas e la polizia

Getty ImagesHenry Lee Lucas viene scortato dalla polizia al processo per omicidio.

Tutto ha cominciato a disfarsi quando i poliziotti hanno notato che i 'dettagli' che Lucas aveva offerto potevano essere trovati nelle foto della scena del crimine mostrategli durante gli interrogatori.

Le autorità iniziarono a sminuire le sue affermazioni e giunsero a una conclusione orribile. Nonostante il fatto che i Texas Rangers avessero 'risolto' 213 casi irrisolti sulla base delle sue confessioni, ulteriori prove iniziarono a suggerire che Lucas no ha commesso molti dei suoi presunti crimini.

Sulla base di fattori come il chilometraggio della sua auto e fonti affidabili che spiegano la sua vera ubicazione, gli investigatori hanno dovuto ignorare centinaia delle sue confessioni.

A peggiorare le cose, è stato poi rivelato che alcuni membri della task force assegnata a Lucas gli avevano segretamente fornito prove e gli avevano posto domande importanti.

Oggi, è generalmente accettato che abbia commesso molto meno di 600 omicidi, sebbene gli esperti non siano ancora in grado di stabilire il numero esatto. Per quel che vale, un procuratore distrettuale che ha perseguito Lucas ha detto di credere che l'assassino avesse ucciso da tre a una dozzina di persone.

Tammy Jo Alexander poteva essere uno di loro?

The Cold Case Of Caledonia Jane Doe

Potremmo non sapere mai chi ha ucciso Tammy Jo Alexander. Il caso rimane irrisolto fino ad oggi. Sebbene Henry Lee Lucas abbia rivendicato la responsabilità dell'omicidio, non c'era modo per la polizia di confermare se fosse la verità.

Fino ad oggi, l'unica 'prova' che lo collegava al crimine era la confessione, che in seguito fu determinata come non credibile. E, naturalmente, lo stesso si potrebbe dire per dozzine di altri omicidi che presumibilmente ha commesso.

Il trailer ufficiale di Netflix Il killer della confessione , una docuserie che indaga sulle controverse affermazioni di Lucas.

Tuttavia, vale la pena notare che l'uomo che è stato visto cenare con Alessandro poco prima della sua morte aveva una vaga somiglianza con Lucas. Ipoteticamente, avrebbe potuto essere lui travestito con gli occhiali. Ma poteva anche essere solo qualcuno che gli somigliava un po '.

Un ex sceriffo chi ha indagato sul caso pensa che il suo assassino potrebbe essere stato il sadico assassino di baldoria Christopher Wilder , che ha rapito e violentato una dozzina di donne e ne ha uccise otto.

Dato che Wilder era un pilota di auto da corsa, molte persone con questo hobby erano note per l'acquisto di Auto Sports Products, lo stesso marchio trovato sulla giacca che indossava Alexander quando morì.

Tuttavia, Wilder fu colpito a morte mentre combatteva con un agente di polizia nel 1984, quindi morì prima che potesse mai essere interrogato su 'Cali Doe'.

Nel 2016, campioni di DNA di tre uomini diversi sono stati testati contro un campione genetico maschile trovato sugli abiti di Tammy Jo Alexander. Sebbene tutti gli uomini avessero conosciuto Alessandro e fossero considerati 'persone di interesse', il campione sui vestiti non corrispondeva a nessuno di loro.

Gli investigatori ricevono ancora migliaia di suggerimenti su questo caso, senza una risposta chiara ancora su chi ha ucciso l'autostoppista adolescente tanti anni fa. Tuttavia, la sorella di Alexander nutre ancora la speranza che un giorno il vero assassino possa essere assicurato alla giustizia.

'Qualcuno deve sapere qualcosa, solo nella mia opinione personale', ha detto Dyson. 'Non abbiamo raggiunto la persona giusta che abbia le informazioni che porteranno alla risoluzione di questo caso.'

Ha aggiunto: “Ho sempre speranza. E non mi arrenderò mai fino al giorno in cui morirò sperando che trovino chi l'ha uccisa '.


Successivamente, leggi alcuni dei più raccapriccianti della storia coppie di serial killer . Quindi, controlla Pedro Lopez , un serial killer che è stato rilasciato dal carcere per buona condotta - dopo aver ucciso 300 persone.