Costituzione degli Stati Uniti d'America

Costituzione degli Stati Uniti d'America , la legge fondamentale degli Stati Uniti federale sistema di governo e un documento di riferimento del mondo occidentale. La Costituzione nazionale scritta più antica in uso, la Costituzione, definisce i principali organi di governo e le loro giurisdizioni ei diritti fondamentali dei cittadini. (Per un elenco degli emendamenti alla Costituzione degli Stati Uniti , vedi sotto .)

NOI. Costituzione

Costituzione degli Stati Uniti Copia originale della Costituzione degli Stati Uniti, conservata nei National Archives di Washington, D.C. National Archives, Washington, D.C.



Convenzione costituzionale

La Costituzione fu scritta durante l'estate del 1787 a Filadelfia, in Pennsylvania, da 55 delegati a una Convenzione costituzionale che fu chiamata apparentemente a modificare il Articoli della Confederazione (1781–89), il paese prima costituzione scritta. La Costituzione era il prodotto di un compromesso politico dopo lunghi e spesso aspri dibattiti su questioni come i diritti degli stati, la rappresentanza e la schiavitù. I delegati di piccoli e grandi stati non erano d'accordo sul fatto che il numero di rappresentanti nella nuova legislatura federale dovesse essere lo stesso per ogni stato, come nel caso degli Articoli della Confederazione, o diverso a seconda della popolazione di uno stato. Inoltre, alcuni delegati degli stati del Nord hanno cercato di abolire la schiavitù o, in mancanza, di far dipendere la rappresentanza dalle dimensioni della popolazione libera di uno stato. Allo stesso tempo, alcuni delegati del Sud hanno minacciato di abbandonare la convenzione se le loro richieste di mantenere la schiavitù e il Tratta degli schiavi legali e di contare gli schiavi a fini di rappresentanza non sono stati rispettati. Alla fine i corniciai hanno risolto le loro controversie adottando una proposta avanzata dal Connecticut delegazione. Il Grande Compromesso, come venne chiamato, creò una legislatura bicamerale con un Senato, in cui tutti gli stati sarebbero stati equamente rappresentati, e un Camera dei rappresentanti , in cui la rappresentanza sarebbe ripartita sulla base della popolazione libera di uno stato più i tre quinti della sua popolazione schiava. (L'inclusione della popolazione schiava era conosciuta separatamente come la tre quinti compromesso .) Un ulteriore compromesso sulla schiavitù vietata Congresso di vietare l'importazione di persone schiavizzate fino al 1808 (Articolo I, Sezione 9). Dopo che tutti i disaccordi furono superati, la nuova Costituzione fu firmata da 39 delegati il ​​17 settembre 1787 e fu sottoposta alla ratifica dei 13 stati il ​​28 settembre.



quanti anni ha la first lady?
NOI. Costituzione

Costituzione degli Stati Uniti La firma della Costituzione degli Stati Uniti da parte di 39 membri della Convenzione costituzionale il 17 settembre 1787; dipinto di Howard Chandler Christy. Architetto del Campidoglio

Nel 1787-88, nel tentativo di persuadere New York ratificare la Costituzione, Alexander Hamilton , John Jay , e James Madison pubblicò una serie di saggi sulla Costituzione e il governo repubblicano sui giornali di New York. Il loro lavoro, scritto sotto lo pseudonimo di Publius e raccolto e pubblicato in forma di libro come Il Federalista (1788), divenne una classica esposizione e difesa della Costituzione. Nel giugno 1788, dopo che la Costituzione era stata ratificata da nove stati (come previsto dall'articolo VII), Congresso fissò il 4 marzo 1789 come data per l'inizio dei lavori del nuovo governo (le prime elezioni costituzionali si tennero alla fine del 1788). Perché la ratifica in molti stati è stata contingente sulla promessa aggiunta di a Carta dei diritti , Congresso proposto 12 modifiche nel settembre 1789; 10 sono stati ratificati dagli stati e la loro adozione è stata certificata il 15 dicembre 1791. (Uno dei 12 emendamenti proposti originali, che vietavano modifiche di medio termine ai compensi per i membri del Congresso, è stato ratificato nel 1992 come Ventisettesimo Emendamento. l'ultimo, relativo al rapporto tra cittadini per membro della Camera dei Rappresentanti, non è mai stato adottato.)



per cosa era conosciuto Andrew Carnegie?
Il Federalista

Il Federalista Il Federalista (1788), pubblicazione in forma di libro di 77 degli 85 saggi federalisti. The Federalist (vol. 1) J e A M'Lean, editore, New York, 1788, dalla Divisione Libri Rari e Collezioni Speciali della Madison's Treasures/Library of Congress, Washington, D.C.

Gli autori della Costituzione furono pesantemente influenzati dall'esperienza del paese sotto gli Articoli della Confederazione, che aveva cercato di mantenere la massima indipendenza e sovranità per gli stati e di assegnare al governo centrale solo quelle funzioni di rilevanza nazionale che gli stati non potevano gestire singolarmente. Ma gli eventi degli anni dal 1781 al 1787, inclusa l'incapacità del governo nazionale di agire durante la ribellione di Shays (1786-87) in Massachusetts, hanno mostrato che gli Articoli erano impraticabili perché privavano il governo nazionale di molti poteri essenziali, tra cui la tassazione diretta e il capacità di regolare il commercio interstatale. Si sperava che la nuova Costituzione risolvesse questo problema.

Analizza con Hubert Humphrey il Congresso degli Stati Uniti

Analizza con Hubert Humphrey la fondazione del Congresso degli Stati Uniti e il ruolo nel sistema americano di pesi e contrappesi Quando gli scrittori della Costituzione hanno creato il Congresso, intendevano che fosse parte del sistema di controlli e contrappesi. Enciclopedia Britannica, Inc. Guarda tutti i video per questo articolo



quanti anelli del superbowl hanno i giganti

Gli estensori della Costituzione erano particolarmente interessati a limitare il potere del governo e ad assicurare la libertà dei cittadini. La dottrina legislativa, esecutiva e giudiziaria separazione dei poteri , il pesi e contrappesi di ciascun ramo contro gli altri, e le garanzie esplicite della libertà individuale erano tutte progettate per trovare un equilibrio tra autorità e libertà, lo scopo centrale del diritto costituzionale americano.