Donald Rumsfeld

Donald Rumsfeld , in toto Donald Henry Rumsfeld , (nato il 9 luglio 1932, Chicago , Illinois , U.S.), funzionario del governo degli Stati Uniti che ha servito come segretario alla difesa (1975-77; 2001-06) nelle amministrazioni repubblicane dei presidenti Gerald Ford e George W. Bush.

Dopo essersi laureato alla Princeton University (AB, 1954), Rumsfeld ha servito per tre anni come aviatore nella Marina degli Stati Uniti. È stato eletto alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti nel 1962 ed è stato successivamente rieletto tre volte. Si è dimesso dal Congresso nel 1969 per dirigere il Pres. Office of Economic Opportunity di Richard Nixon. Nel 1973-74 Rumsfeld era di Nixon ambasciatore all'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico. Sotto il presidente Ford, Rumsfeld servì per primo come casa Bianca capo di stato maggiore (1974-1975), poi segretario alla difesa (1975-1977), la persona più giovane a ricoprire tale carica. Come segretario alla Difesa, Rumsfeld istituì il bombardiere strategico B-1, il Trident missile balistico sottomarino e MX ( Peacekeeper ) missile balistico intercontinentale (ICBM).



Dopo la perdita di Ford contro Jimmy Carter, Rumsfeld è entrato nel settore privato. Dal 1977 al 1985 è stato amministratore delegato, presidente e poi presidente di G.D. Searle & Co., azienda farmaceutica. È stato presidente e amministratore delegato di General Instrument Corp. dal 1990 al 1993 e in seguito è stato presidente di Gilead Sciences, Inc. Rumsfeld ha presieduto la Commissione per la valutazione del Balistico Minaccia missilistica per gli Stati Uniti. I risultati di quella commissione furono pubblicati nel 1998 in un documento comunemente noto come rapporto Rumsfeld. Il rapporto, che sosteneva che un cosiddetto stato canaglia come Corea del nord o l'Iran potrebbe, ma non necessariamente, costruire un missile balistico in grado di colpire gli Stati Uniti continentali entro cinque anni, stimolando il dibattito sulle proposte per costruire un sistema di difesa missilistico nazionale.



Nel 2001 Rumsfeld è diventato segretario alla Difesa sotto il presidente Bush. Oltre al suo continuo sostegno a un sistema di difesa missilistico nazionale, ha cercato di modernizzare e semplificare l'esercito. In seguito agli attacchi dell'11 settembre dello stesso anno, Rumsfeld ha supervisionato il governo guidato dagli Stati Uniti attacco all'Afghanistan ciò ha portato al rovesciamento dei talebani, che davano rifugio a Osama bin Laden, mente dell'11 settembre e di altri attacchi terroristici contro obiettivi statunitensi, e altri membri di al-Qaeda. Nel marzo 2003 le forze statunitensi hanno lanciato un'invasione dell'Iraq ( vedere guerra in Iraq). Il regime del Pres. Saddam Hussein fu rapidamente rovesciato e Rumsfeld inizialmente guadagnò elogi per la sua gestione della guerra. Tuttavia, mentre i combattimenti continuavano, alcuni lo accusarono di schieramento un numero inadeguato di truppe. Ha affrontato più lontano critica nel 2004, quando le fotografie dei soldati statunitensi che abusano dei prigionieri iracheni nella prigione di Abu Ghraib in Baghdad sono stati pubblicati. Dopo le elezioni di medio termine del 2006, in cui i repubblicani hanno subito pesanti perdite, in gran parte a causa della crescente opposizione alla guerra in Iraq, Rumsfeld ha annunciato le sue dimissioni. È stato sostituito da Robert M. Gates nel dicembre 2006.

Tommy Franks e Donald Rumsfeld

Tommy Franks e Donald Rumsfeld Gen. Tommy Franks (sinistra), comandante in capo del Comando Centrale, con il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Donald Rumsfeld, 2002. Robert D. Ward-U.S. Dipartimento della Difesa



Donald Rumsfeld e George W. Casey Jr.

Donald Rumsfeld e George W. Casey, Jr. Donald Rumsfeld (a destra) e il gen. George W. Casey, Jr., rispondendo alle domande durante un briefing con la stampa sulla guerra in Iraq nel 2006. Il personale Sgt. Gary Hillard-Stati Uniti Dipartimento della Difesa

Nella sua memoria, Conosciuto e sconosciuto (2011), Rumsfeld ha difeso la sua gestione delle guerre in Afghanistan e l'Iraq. Le regole di Rumsfeld: lezioni di leadership in affari, politica, guerra e vita (2013) compreso linee guida che nel corso della sua carriera aveva trascritto su cartoncini, arricchite da osservazioni di personaggi storici e conoscenti personali. Rumsfeld è stato il soggetto del documentario di Errol Morris Lo sconosciuto conosciuto (2013). Il film consisteva in una serie di interviste sulla sua vita e sul suo servizio governativo. All'inizio del 2021 lui e altri ex segretari della difesa hanno scritto una lettera in cui affermavano che le forze armate statunitensi non dovrebbero essere utilizzate per risolvere le controversie elettorali. Questo è venuto come Pres. Donald Trump ha rifiutato di concedere a Joe Biden , adducendo, senza prove, una diffusa frode elettorale nelle elezioni del 2020; Trump alla fine ha lasciato l'incarico alla conclusione del suo mandato.