Elvis Presley

Elvis Presley , in toto Elvis Aaron Presley o Elvis Aron Presley ( vedere Nota del ricercatore ) , (nato l'8 gennaio 1935, Tupelo , Mississippi , USA—morto agosto 16, 1977, Menfi , Tennessee), cantante popolare americano ampiamente conosciuto come il Re del Rock and Roll e uno degli interpreti dominanti della musica rock dalla metà degli anni '50 fino alla sua morte.

Domande principali

Chi ha registrato per primo Elvis Presley?

Il produttore Sam Phillips della Sun Records, un'etichetta blues locale, è stato il primo a registrare Elvis Presley. Ha risposto al nastro dell'audizione di Presley con una telefonata, e sono seguite diverse settimane di sessioni di registrazione con una band composta da Presley, il chitarrista Scotty Moore e il bassista Bill Black. Il loro repertorio consisteva di blues, canzoni country e inni gospel.



Qual è il nome della tenuta di Elvis Presley?

Graceland è la tenuta di Elvis Presley a Memphis, nel Tennessee, e rimane una delle principali attrazioni turistiche degli Stati Uniti.



Come è morto Elvis Presley?

Elvis Presley è morto per un attacco di cuore nel 1977 causato in gran parte dall'abuso di droghe. Aveva 42 anni.

Elvis Presley è stato arruolato nell'esercito?

All'inizio del 1958 Elvis Presley fu arruolato dall'esercito degli Stati Uniti. Presley tornò dall'esercito nel 1960, dove aveva prestato servizio come soldato in Germania piuttosto che unirsi alla divisione di intrattenimento dei servizi speciali.



Chi era il manager di Elvis Presley?

Il colonnello Tom Parker era un promotore del mondo dello spettacolo americano di origine olandese, noto soprattutto per aver gestito la carriera di Elvis Presley.

Presley è cresciuto in povertà a Tupelo, si è trasferito a Memphis da adolescente e, con la sua famiglia, era fuori dal welfare solo poche settimane quando il produttore Sam Phillips della Sun Records, un'etichetta blues locale, ha risposto alla sua audizione con un telefono chiamata. Seguirono diverse settimane di sessioni di registrazione con una band composta da Presley, il chitarrista Scotty Moore e il bassista Bill Black. Loro repertorio consisteva nel tipo di materiale per il quale Presley sarebbe diventato famoso: blues e nazione canzoni, Vicolo di latta Tin ballate e inni gospel. Presley conosceva parte di questa musica dalla radio, parte dalla chiesa pentecostale dei suoi genitori e dal gruppo che cantava al Rev. H.W. La chiesa di Black Memphis di Brewster e alcuni dei club blues di Beale Street che iniziò a frequentare da adolescente.

Elvis Presley

Luogo di nascita di Elvis Presley Il luogo di nascita di Elvis Presley, Tupelo, Mississippi. Markuskun



Presley era già un sgargiante personalità, con capelli unti all'indietro relativamente lunghi e combinazioni di vestiti dai colori selvaggi, ma la sua piena personalità musicale non è emersa fino a quando lui e la band hanno iniziato a suonare con la canzone del cantante blues Arthur (Big Boy) Crudup That's All Right Mama nel luglio 1954 Sono arrivati ​​a una sintesi sorprendente, alla fine soprannominata rockabilly , conservando molte delle inflessioni blues dell'originale, ma con la voce da alto tenore di Presley che aggiunge un tocco più leggero e con il ritmo di base che colpisce un groove molto più flessibile. Questo suono è stato il segno distintivo dei cinque singoli che Presley ha pubblicato su Sun nel corso dell'anno successivo. Sebbene nessuno di loro divenne un successo nazionale, nell'agosto del 1955, quando pubblicò il quinto, Mystery Train, probabilmente il suo più grande disco di sempre, aveva attirato un consistente seguito del sud per le sue registrazioni, le sue apparizioni dal vivo in roadhouse e club regionali, e il suo spettacoli radiofonici in onda a livello nazionale Louisiana Hayride . (Un cambiamento musicale chiave è arrivato quando è stato aggiunto il batterista D.J. Fontana, prima per il Hayride spettacoli ma anche su dischi che iniziano con Mystery Train.)

Elvis Presley

Elvis Presley Elvis Presley, c. 1955. Archivio Hulton/Getty Images

Elvis Presley

Il singolo di Elvis Presley Milkcow Blues Boogie Il singolo di Elvis Presley Milkcow Blues Boogie, pubblicato dalla Sun Records, 1954. urmoments/Shutterstock.com



La gestione di Presley è stata poi affidata al colonnello Tom Parker, a musica country spaccone che aveva fatto star di Eddy Arnold e Hank Snow. Parker organizzò la vendita del catalogo delle canzoni di Presley e del contratto discografico alle principali imprese con sede a New York, rispettivamente Hill and Range e RCA Victor. Sun ha ricevuto un totale di $ 35.000; Elvis ha ricevuto $ 5.000. Ha iniziato a registrare negli studi della RCA a Nashville, nel Tennessee, con un gruppo un po' più numeroso di musicisti, ma includeva ancora Moore, Black e Fontana e ha iniziato a creare una sensazione nazionale con una serie di successi: Heartbreak Hotel, Don't Be Cruel, Love Me Tender (tutti nel 1956), 'All Shook Up' (1957) e altro ancora.

Dal 1956 al 1958 ha dominato completamente le classifiche dei best-seller e ha inaugurato l'era del rock and roll, aprendo le porte ad artisti rock sia bianchi che neri. Le sue apparizioni televisive, in particolare quelle nello spettacolo di varietà della domenica sera di Ed Sullivan, hanno stabilito record per il numero di spettatori. Anche i suoi film, alcuni veicoli leggeri, sono stati dei successi al botteghino.



Locandina del concerto di Elvis Presley

Poster del concerto di Elvis Presley Poster per l'apparizione di Elvis Presley a Tupelo, Mississippi, 1957. Elvis Presley Enterprises, Inc.

Presley divenne l'idolo adolescente del suo decennio, accolto ovunque da orde urlanti di giovani donne, e, quando fu annunciato all'inizio del 1958 che era stato arruolato e sarebbe entrato nell'esercito degli Stati Uniti, c'era quel pop più raro di tutti cultura eventi, un momento di vero dolore. Più importante, ha servito come il grande culturale catalizzatore del suo periodo. Elvis proiettava una visione mista di umiltà e fiducia in se stessi, di intenso impegno e comica incredulità nella sua capacità di ispirare frenesia. Ha ispirato letteralmente migliaia di musicisti, inizialmente quei meridionali più o meno affini, da Jerry Lee Lewis e Carl Perkins in giù, che erano la prima generazione di rockabillies, e, in seguito, persone che avevano combinazioni molto diverse di influenze musicali e culturali e ambizioni. A partire dal John Lennon per Bruce Springsteen , Bob Dylan per Prince, era impossibile pensare a una rockstar di qualsiasi importanza che non avesse un debito esplicito con Presley.



Elvis Presley

Elvis Presley Elvis Presley, 1956. Picture Lux/Hollywood Archive/Alamy

Oltre a questo, Presley ha ispirato il suo pubblico. Era come se avesse sussurrato il suo sogno a tutte le nostre orecchie e poi noi l'ho sognato, disse Springsteen al momento della morte di Presley. Non dovevi voler essere una star del rock and roll o anche un musicista per voler essere come Elvis, il che significava, in definitiva, essere libero e disinibito e tuttavia ancora parte della quotidianità. Letteralmente milioni di persone—un'intera generazione o due—hanno definito il loro senso dello stile personale e delle loro ambizioni nei termini che Elvis ha personificato per la prima volta.



Di conseguenza, era tutt'altro che universalmente adorato. Lo trovarono quelli che non lo adoravano spregevole (nessuno lo trovò ignorante). Predicatori ed esperti lo dichiararono an anatema , il suo stile da palcoscenico hip-swing di derivazione pentecostale e la sua voce affannosa a parte osceni. I razzisti lo denunciarono per aver mischiato la musica nera con quella bianca (e Presley è stato sempre scrupoloso nell'accreditare le sue fonti nere, una delle cose che lo ha reso diverso dagli scrittori e cantanti di Tin Pan Alley che per decenni avevano sollevato stili neri senza credito). È stato dichiarato responsabile di tutto il teppismo adolescenziale e delinquenza giovanile . Eppure, in ogni sua apparizione in televisione, è apparso affabile , educato e pacato, quasi timido. Fu solo con una band alle spalle e un battito nell'orecchio che divenne Elvis the Pelvis.

Nel 1960 Presley tornò dall'esercito, dove aveva prestato servizio come soldato in Germania piuttosto che unirsi alla divisione di intrattenimento dei Servizi Speciali. Coloro che lo consideravano un clamore commerciale senza talento si aspettavano che svanisse. Invece, ha continuato ad avere risultati dalle registrazioni accumulate poco prima di entrare nell'esercito. Al suo ritorno negli Stati Uniti, ha ripreso praticamente da dove aveva lasciato, sfornando una serie di oltre 30 film (da Hawaii blu [1961] a Cambio di abitudine [1969]) nei successivi otto anni, quasi nessuno dei quali si adattava a nessuno genere a parte il film di Elvis, che significava una storia d'amore comica leggera con intermezzi musicali. La maggior parte aveva album di colonne sonore di accompagnamento, e insieme i film ei dischi lo hanno reso un uomo ricco, anche se lo hanno quasi rovinato come qualsiasi tipo di artista. Presley ha fatto il suo miglior lavoro negli anni '60 su singoli non collegati ai film o solo marginalmente bloccati in essi, registrazioni come It's Now or Never ('O Sole Mio')' (1960), Are You Lonesome Tonight?, Little Sister ( entrambi 1961), Can't Help Falling in Love, Ritornare al mittente (entrambi 1962) e Viva Las Vegas (1964). Presley non era più una figura controversa; era diventato un intrattenitore di massa più prevedibile, un personaggio di quasi nessun interesse per il pubblico rock che si era ampliato così tanto con l'avvento dei nuovi suoni del scarafaggi , il Pietre rotolanti , e Dylan.

signor gorbachev abbatte questo muro
scena da Blue Hawaii

scena da Hawaii blu Elvis Presley e Joan Blackman in Hawaii blu (1961). 1961 di Hal B. Wallis e Joseph H. Hazen, Paramount Pictures Corporation; fotografia da una collezione privata

Ann-Margret ed Elvis Presley in Viva Las Vegas

Ann-Margret ed Elvis Presley in Lunga vita a Las Vegas Ann-Margret ed Elvis Presley in Lunga vita a Las Vegas (1964). 1964 Metro-Goldwyn-Mayer Inc.; fotografia da una collezione privata

Nel 1968 i cambiamenti nel mondo della musica avevano superato Presley: sia gli incassi dei film che le vendite dei dischi erano diminuiti. A dicembre è andato in onda il suo special televisivo natalizio personale; un tour de force di rock and roll e rhythm and blues, ha restituito gran parte della sua credibilità dissipata. Nel 1969 pubblica un singolo che non ha nulla a che fare con un film, Suspicious Minds; è andato al numero uno. Ha anche iniziato a fare di nuovo concerti e ha rapidamente riguadagnato un considerevole seguito, anche se non era così universale come il suo pubblico negli anni '50: per lo più, era del sud e del Midwest, della classe operaia e non sofisticato, e in modo schiacciante femminile. Per gran parte del decennio successivo, è stato di nuovo una delle principali attrazioni dal vivo negli Stati Uniti. (Per una serie di ragioni, non si è mai esibito al di fuori del Nord America.) Presley era ormai un intrattenitore americano mainstream, un'icona ma non tanto un idolo. Si era sposato nel 1967 senza molto scalpore, era diventato genitore con la nascita di sua figlia, Lisa Marie, nel 1968, e aveva divorziato nel 1973. Non ha fatto più film, anche se c'era un buon film concerto, Elvis in tour . Le sue registrazioni erano di qualità non uniforme, ma in ogni album includeva una canzone o due che avevano concentrazione ed energia. I successi erano più difficili da trovare: Suspicious Minds era il suo ultimo numero uno e Burning Love (1972) la sua ultima entrata nella Top Ten. Ma, grazie ai concerti, spettacoli spettacolari meglio descritti dal critico Jon Landau come un apoteosi di americano commedia musicale , è rimasto un grande guadagno. Ora gli mancavano l'ambizione e il potere dei suoi primi lavori, ma potrebbe essere stata una buona cosa: non è mai sembrato una reliquia datata degli anni '50 che cercava di mettersi al passo con le tendenze, ma era solo un artista, inesorabilmente se stesso.

Elvis Presley in Elvis: The Comeback Special

Elvis Presley in Elvis: lo speciale del ritorno Elvis Presley nello speciale TV Elvis: lo speciale del ritorno (1968). Società di radiodiffusione nazionale

Tuttavia, Presley aveva anche sviluppato uno stile di vita letale. Trascorre quasi tutto il suo tempo quando non è in viaggio a Graceland, la sua tenuta di Memphis (in realtà solo una grande casa coloniale del sud decorata da qualche parte tra banale modernità e sgargiante opulenza faux-Vegas), viveva di notte, circondato da adulatori e farciti con cibi grassi e una varietà di farmaci da prescrizione. I suoi spettacoli si deteriorarono negli ultimi due anni della sua vita e la sua carriera discografica si fermò virtualmente. Presley non è mai sembrato sicuro del suo status, mai del tutto certo che non sarebbe ricaduto nella povertà del mezzadro, e, di conseguenza, sembra essersi immobilizzato; l'uomo che aveva rischiato tutto, compreso il potenziale ridicolo, per raggiungere il successo, ora viveva di pari passo regime di un tossicodipendente e recluso. Alla fine, nell'estate del 1977, la sera prima che iniziasse l'ennesima tournée di concerti, morì di a attacco di cuore portato in gran parte da abuso di droghe . Aveva 42 anni.

Graceland

Graceland Graceland a Memphis, nel Tennessee. Martin Haase

Quasi subito dopo aver appreso della sua morte, persone in lutto da tutto il mondo si sono riunite a Graceland per dire addio al povero ragazzo che aveva vissuto il sogno americano. In un certo senso, quel lutto non è mai cessato: Graceland rimane una delle principali attrazioni turistiche del paese, e gli album di Presley e altri artefatti continuare a vendere vivacemente. Ogni agosto folle si accalcano a Graceland per onorarlo nell'anniversario non della sua nascita ma della sua morte. Di tanto in tanto giravano voci che non fosse veramente morto, che la sua morte fosse un falso progettato per liberarlo dalla fama. Gli imitatori di Elvis sono una legione. I suoi più grandi fan - donne bianche della classe operaia, quasi esclusivamente - hanno trasmesso il loro fanatismo alle loro figlie, o almeno a un numero sorprendente di figlie. Elvis ha lasciato l'edificio, ma quelli che sono ancora dentro hanno deciso di andare avanti lo stesso. Ancora una volta, Elvis Presley è trionfante, sebbene questo trionfo sia oscurato da qualcosa di molto meno della felicità.