Frank Lloyd Wright ha praticato il design sostenibile prima che fosse un movimento

Periferia

Fonte: Kyle Anderson

Negli Stati Uniti, molti concepiscono il XX secolo come un tempo in cui l'uomo ha separato con successo l'umanità dalla natura. Uno degli esempi più evidenti di questo può essere trovato nelle visioni popolari dell'architettura moderna.



Dopo la seconda guerra mondiale, l'economia americana prosperò e lo sviluppo suburbano sfornò rapidamente case per soddisfare la crescente domanda nazionale. E così sono nate le periferie come le pensiamo oggi. La crescita delle città americane ha continuato ad espandersi al di fuori dei centri urbani e negli anni '80 la periferia non era solo una realtà in crescita, ma una destinazione ideale per molti.



quali molecole compongono un trigliceride

Ma alcuni erano a disagio con il costo dello sprawl suburbano. Sembrava che le case si ingrandissero a rischio di distruzione degli habitat e spreco di energia, lasciando il posto a un'uniformità esteticamente sgradevole.

Nati dal movimento ambientalista degli anni '70, gli architetti contemporanei hanno iniettato il concetto di sostenibilità nei loro progetti, cercando di non usare la casa per separato persone dalla natura ma come dispositivo per reintegrare i due. Per questi progettisti, i nuovi piani di casa sono incentrati sull'uso di materiali nativi, l'efficienza energetica, il riciclaggio e la fusione della natura con la costruzione umana. Ma questo non è completamente un nuovo concetto; è una riscoperta di principi precedenti.



quale tribù si stabilì nella provincia della normandia?
Frank Lloyd Wright Face

Frank Lloyd Wright Fonte: Notizie NBC

Ma dall'inizio alla metà del XX secolo, l'architetto e designer innovativo Frank Lloyd Wright è stato guidato da queste stesse convenzioni. Wright si concentrava sull'armonia delle parti in relazione al tutto e credeva che una casa non dovesse superare il paesaggio circostante come il Famiglia Addams dimora. Piuttosto, dovrebbe fondersi con l'ambiente in un atto di trascendentalismo architettonico. L'architettura del paesaggio era fondamentale per i suoi progetti, così come le finestre e gli spazi esterni che riunivano la natura e le aree di vita.

Casa dell

La storica casa Fallingwater di Wright Fonte: Wright House



Wright ha sostenuto le sue preoccupazioni sul consumo di energia nei suoi progetti. Le sue case usoniane erano piccole ea un piano, concentrandosi sulla vivibilità nel minimo spazio e offrendo ai proprietari design unici a costi moderati. Wright ha utilizzato elementi naturali esistenti come la luce del sole e il vento e li ha combinati con il design per fornire riscaldamento e raffreddamento. Queste caratteristiche convenienti rimangono oggi una parte significativa dell'architettura della sostenibilità.

Come ha detto Wright, 'L'architetto deve essere un profeta - un profeta nel vero senso del termine - se non riesce a vedere almeno dieci anni prima, non chiamatelo architetto'. Ovviamente visionarie, queste tre case rappresentano la filosofia di Wright e trasmettono la storia di un movimento per la sostenibilità iniziato quasi un secolo fa:

cosa ha fatto michelle obama come first lady?
Frank Lloyd Wright esterno Esterno Taliesin Frank Lloyd Wright West esterno Illuminazione di Frank Lloyd Wright Laurent Frank Lloyd Wright Taliesin

E se ti è piaciuto questo post, assicurati di dare un'occhiata a questi post popolari:

I disegni più famosi di Frank Lloyd Wright
I disegni più famosi di Frank Lloyd Wright
La casa di Hollyhock di Frank Lloyd Wright, finalmente restaurata
La casa di Hollyhock di Frank Lloyd Wright, finalmente restaurata
Avanti nella vita sostenibile: le case delle bottiglie di birra
Avanti nella vita sostenibile: le case delle bottiglie di birra
1 di 16 Taliesin West è stata la dimora invernale di Frank Lloyd Wright dal 1937 fino alla sua morte nel 1959. Si sentiva fortemente a cuore la bellezza del deserto dell'Arizona e quando trovò il sito fuori Scottsdale, affermò che fosse 'la cima del mondo . ' Fonte: Wikimedia 2 di 16 Le rocce del deserto locale circondate da cemento servono come materiali da costruzione primari. Wright ha progettato il tetto in modo che si estendesse oltre le finestre sul lato sud per evitare che la luce solare intensa entrasse direttamente nella casa. Fonte: Murray Chronicles 3 di 16 Le grandi finestre di Taliesin mantengono l'esterno vicino all'interno e ricordano ai visitatori la natura circostante. Fonte: Murray Chronicles 4 di 16 5 di 16 I colori e le forme astratte richiamano alla mente le piante e gli animali autoctoni del deserto di Sonora. Wright è stato ispirato dalle ampie sabbie del deserto, dai motivi dei serpenti a sonagli e dal cactus saguaro. Fonte: Wordpress 6 di 16 La casa è ora il campus principale della Frank Lloyd Wright School of Architecture. Gli studenti trascorrono l'inverno in Arizona e l'estate a Taliesin, l'altra ex casa di Wright, nel Wisconsin. Fonte: Pinterest 7 di 16 La Laurent House è stata costruita a Rockford, Illinois, nel 1951, utilizzando cipresso rosso e mattoni comuni di Chicago, con la maggior parte dei materiali di provenienza locale. Fonte: Dwell 8 di 16 Questa casa è l'unico edificio che Wright abbia mai progettato per una persona con disabilità. La sua bellezza è completata dalla sua funzionalità, prevista per il proprietario su sedia a rotelle. I pavimenti sono a livello dei passaggi pedonali esterni e i corridoi sono sufficientemente ampi per accogliere dispositivi di mobilità. Fonte: Dwell 9 di 16 La casa presenta un design a emiciclo solare, che fornisce un raffreddamento naturale, insieme a un patio esterno e una vasca per i pesci. Fonte: Dwell 10 di 16 Gli specchi nella zona giorno riflettono l'ambiente naturale della casa, concentrandosi sulla bellezza della natura. Fonte: Loftenberg 11 di 16 La casa di Bachman Wilson è stata costruita nel 1954 a Millstone, nel New Jersey, anche se è stata interamente trasferita a Bentonville, in Arkansas nel 2014 come parte del Crystal Bridges Museum of American Art. Fonte: NJ 12 di 16 La parte anteriore della casa offre privacy, mentre il lato opposto presenta finestre alte 10 piedi che consentono alla luce naturale di riempire la casa. Fonte: NJ 13 di 16 Ha un secondo piano, raro per una casa usoniana, che si affaccia sulla zona giorno da balconi a sbalzo. Gli spazi accessori sono ridotti al minimo e viene utilizzato il calore radiante, un tratto comune delle pratiche di bioedilizia. Fonte: Arsenic Architects 14 di 16 Le grandi finestre sono sormontate da pannelli decorativi in ​​legno che richiamano alla mente motivi stilizzati dei nativi americani e forme naturali. La casa avvolge un focolare centrale utilizzato per il riscaldamento. Fonte: Ponti di cristallo 15 di 16 La casa è stata trasferita a causa delle inondazioni nell'area del New Jersey che hanno minacciato l'integrità della casa. La nuova posizione si trova nel mezzo di 120 acri e afferma il desiderio di Wright di integrare la natura nella sua architettura. Fonte: Ponti di cristallo 16 di 16

Frank Lloyd Wright ha praticato il design sostenibile prima che fosse un movimento Visualizza la galleria