La storia completa della morte di Judy Garland e dei suoi tragici ultimi giorni

Quando Judy Garland morì per overdose di droga dopo aver lottato con la dipendenza all'età di 47 anni nel 1969, molti erano tristi ma pochi furono sorpresi. Sfortunatamente, il modo in cui è morta era fin troppo simile a come ha vissuto.

Quanti anni aveva Judy Garland quando è morta

MGML'amata star bambina sarebbe poi diventata oggetto di scherzi durante i suoi ultimi giorni a Londra.

'Vengo sempre dipinta come una figura più tragica di me', Judy Garland detto nel 1962 . 'In realtà, mi annoio terribilmente di me stesso come una figura tragica.' Ma nell'estate del 1969, la sua tragica eredità fu cementata dalla sua prematura scomparsa.



Judy Garland aveva solo 47 anni quando morì, eppure aveva vissuto molte vite. Da piccola star a protagonista a icona gay, la vita personale e professionale di Garland è stata piena di alti tremendi e bassi devastanti.



Dall'infilarsi i tacchi Il mago di Oz per ballare il tip tap Stock estivo , Garland è stata un'istituzione decennale a Hollywood prima della sua morte. Nonostante le eroine che aveva interpretato dagli anni '30 agli anni '50, il mondo interiore di Garland era traballante come il suo marchio di fabbrica vibrato.

'A volte mi sento come se stessi vivendo in una bufera di neve', ha commentato una volta. 'Una bufera di neve assoluta.' In effetti, il dolore, la dipendenza e l'insicurezza erano familiari a Garland quanto il suo amato pubblico, in particolare verso la fine della sua vita.



Il film del 2019 Judy , interpretato da Renée Zellweger, esplora questi ultimi giorni a Londra, ma anche l'amato mezzo cinematografico dell'uccello canterino riesce a malapena a catturare la tragedia della morte di Judy Garland.

su quale monte fu crocifisso Gesù?

La vera storia dietro il film Judy è ancora più tragico.

Fatto per il palcoscenico

Foto di pubblicità di Judy Garland

Wikimedia CommonsAnche come giovane attrice di successo, Judy Garland ha combattuto con problemi emotivi e abuso di sostanze.



L'infanzia di Judy Garland sembrava essere stata strappata da un film molto più oscuro dei film allegri e pieni di speranza in cui di solito recitava.

Nata Frances Gumm in una famiglia di vaudeville , Garland aveva una classica madre da teatro. Ethel Gumm era spesso critica ed esigente. È stata presumibilmente la prima a dare a sua figlia le pillole per aumentare la sua energia per il palco - e portarla giù in seguito - quando aveva solo 10 anni.

Sfortunatamente, la dipendenza da sostanze divenne rapidamente una parte importante della vita dell'attrice. Le anfetamine sono state una delle sue prime grandi stampelle, regalatele dallo studio della MGM per animare le sue esibizioni per la telecamera.



MGM ha incoraggiato questo, così come l'abuso di sigarette e pillole da parte della starlet per sopprimere il suo appetito. I rappresentanti dello studio hanno anche sottoposto la giovane Garland a una dieta rigorosa a base di zuppa di pollo e caffè nero per garantire che la star in erba potesse tenere il passo fisicamente con le ragazze glamour contemporanee.

Un dirigente di studio presumibilmente disse l'ingenua : “Sembri un gobbo. Ti vogliamo bene ma sei così grasso che sembri un mostro. '



Judy Garland in Il mago di Oz , forse il suo film più famoso.

Naturalmente, questo tipo di privazione e abuso di sé ha fatto poco per la fiducia di una ragazza adolescente. Mentre ha recitato in diversi film di successo da giovane, ha anche iniziato a sperimentare esaurimenti nervosi intorno ai 20 anni.

Secondo il suo ex marito Sid Luft, alla fine avrebbe tentato il suicidio almeno 20 volte nel corso della sua vita.

Luft ha poi ricordato: 'Non stavo pensando a Judy come a una persona clinicamente malata, o Questo è un tossicodipendente . Ero preoccupato che fosse successo qualcosa di orribile alla donna deliziosa e brillante che amavo. '

Ma, ovviamente, Garland soffriva di molte dipendenze. Nonostante gli alti nella carriera negli anni '40 e '50, incluso il suo famoso remake di È nata una stella - le sue varie dipendenze alla fine la raggiunsero.

E come il film Judy purtroppo, queste dipendenze - e altri problemi personali - alla fine porterebbero alla sua morte.

Judy Garland a Londra

Come ha fatto Judy Garland a morire

Getty ImagesJudy Garland tiene la testa tra le mani in un ritratto in studio. Circa 1955.

Verso la fine degli anni '60, le dipendenze e i problemi emotivi di Garland stavano prosciugando non solo la sua salute, ma anche le sue finanze. Come Judy ha mostrato, è tornata a fare spettacoli a Londra per mantenere se stessa ei suoi figli.

Garland aveva successo visto in precedenza facendo una serie di concerti a Londra nei primi anni '50, e probabilmente sperava di riprodurre quel successo.

'Sono la regina del ritorno', ha detto Garland nel 1968. 'Mi sto stancando di tornare. Lo sono davvero. Non posso nemmeno andare ... al bagno senza fare un ritorno. '

Londra, tuttavia, non era la rinascita senza macchia di cui aveva bisogno. Il suo tour di bentornato è stato un microcosmo della lunga carriera della cantante, con gli stessi alti e bassi sorprendenti.

Quando Judy era in onda, poteva far innamorare il pubblico di lei come ha sempre fatto, facendogli un cenno con quella voce cremosa che ha affascinato il mondo. Tuttavia, quando era fuori, non poteva mascherarlo per la folla.

Uno spettacolo di gennaio ha dimostrato che dopo che il pubblico l'ha tempestata di pane e bicchieri, Garland li ha tenuti in attesa per un'ora.

Judy Garland

Getty ImagesVerso la fine della sua vita, Judy Garland ha lottato per superare le sue canzoni tipiche come 'Over The Rainbow'. 1969.

Tra le difficoltà di carriera di Garland, Londra ha rappresentato forse anche il peggior periodo romantico della sua vita. Nel film Judy , Garland incontra Mickey Deans a una festa e in seguito la sorprende nascondendosi sotto un vassoio del servizio in camera.

In realtà, Garland ha incontrato il suo ultimo marito quando ha consegnato la droga al suo hotel nel 1966.

Mickey Deans e Judy Garland

Wikimedia CommonsGarland con il suo ultimo marito Mickey Deans al loro matrimonio nel 1969.

Ma come descrive il film, il matrimonio di Garland e Deans non è stato molto felice. Presumibilmente era principalmente con lei per fare soldi velocemente e godersi la sua vicinanza alla fama.

La figlia di Judy, Lorna Luft, ha ricordato che all'uscita dal funerale di sua madre, Deans ha insistito perché la loro limousine si fermasse in un ufficio di Manhattan. Si rese conto che apparentemente stava firmando un contratto per un libro - poche ore dopo che sua moglie era stata sepolta.

La morte di Judy Garland

Quando morì Judy Garland

Getty ImagesLa bara di Judy Garland viene collocata in un carro funebre. 1969.

Deans e Garland erano ancora una coppia quando la trovò morta nella loro casa di Belgravia il 22 giugno 1969.

Ha fatto irruzione in una porta del bagno chiusa a chiave e ha scoperto Garland accasciato sul water con le mani che ancora reggono la testa.

L'autopsia di Scotland Yard ha registrato che la causa della morte di Judy Garland era 'avvelenamento da barbiturici (chinabarbitone) auto-sovradosaggio incauto. Accidentale.'

Il medico legale, il dottor Gavin Thurston, ha trovato prove di cirrosi epatica, probabilmente a causa dell'abbondante quantità di alcol che Garland aveva consumato per tutta la vita.

Un trailer per il film Judy , che racconta il capitolo finale della vita di Judy Garland.

'Questa è chiaramente una circostanza accidentale per una persona che era abituata a prendere barbiturici per un tempo molto lungo', ha detto Thurston. 'Ha preso più barbiturici di quanto potesse tollerare.'

La figlia di Garland, Liza Minnelli, aveva una prospettiva diversa. Sentiva che sua madre moriva più per la stanchezza che per qualsiasi altra cosa. Sebbene Garland avesse solo 47 anni quando è morta, era esausta per una lunga carriera davanti alle persone, sentendosi sempre come se non fosse mai stata abbastanza brava.

'Ha abbassato la guardia', ha detto Minnelli nel 1972. 'Non è morta per overdose. Penso che si sia appena stancata. Viveva come un filo teso. Non credo che abbia mai cercato la vera felicità, perché ha sempre pensato che la felicità avrebbe significato la fine. '

Quando Judy Garland è morta, significava la fine. Era la fine della sua sincera connessione con il suo pubblico e in qualche modo la fine di un'era. Ma fu anche l'inizio della sua eredità.

Una stella è andata

Judy Garland

Getty ImagesI fan della defunta Judy Garland in attesa di vedere il suo corpo all'impresa di pompe funebri Frank E. Campbell.

Ancor più della sua adorabile voce, una parte importante del fascino di Judy Garland era la sua capacità di entrare in contatto con il suo pubblico. In particolare, i gay hanno trovato uno spirito affine a Garland, in particolare più avanti nella sua carriera.

Forse aveva qualcosa a che fare con il fatto che lei rappresentava la resilienza di fronte all'oppressione, derivante dalle sue numerose rimonte. O forse la sua immagine ha semplicemente parlato a diversi elementi all'interno delle sottoculture gay.

Un fan ha suggerito: 'Il suo pubblico, noi gay, potremmo identificarci con lei ... potremmo relazionarci con lei nei problemi che aveva dentro e fuori dal palco'.

Il funerale di Garland a New York ha coinciso con il Rivolte di Stonewall , accreditato come punto di svolta nel movimento per i diritti dei gay. Alcuni storici LGBT ritengono che il dolore per la morte di Garland possa aver persino acuito le tensioni tra i frequentatori gay dello Stonewall Inn e la polizia.

In ogni caso, il dolore dopo la morte di Judy Garland è stato sentito in tutto il mondo, dai fan alla sua famiglia e ai suoi amici. L'ex partner cinematografico Mickey Rooney ha dichiarato: “Era un grande talento e un grande essere umano. Era - ne sono sicuro - in pace e ha trovato quell'arcobaleno. Almeno spero che l'abbia fatto. '

Filmato fuori dal funerale di Judy Garland.

Come alcune altre star che sono morte prima di lei, come Marilyn Monroe - parte della capacità di resistenza di Garland può essere attribuita all'effetto duraturo che una figura tragica getta nella storia.

Come Monroe, tuttavia, Garland è ricordata per molto di più del semplice essere una figura affascinante morta troppo giovane. La vera storia della vita di Judy Garland è quella di un'icona, la cui eredità vivrà per sempre.


Per altri racconti sugli abusi di Hollywood e sull'incuria delle giovani star in erba, dai un'occhiata alla storia della sirena sullo schermo Hedy Lamarr e storie vintage più scioccanti di Hollywood sul lato oscuro di Tinseltown .