George Washington

Segui George Washington

Segui la vita di George Washington attraverso la Rivoluzione americana e il ritiro a Mount Vernon Una panoramica di George Washington. Enciclopedia Britannica, Inc. Guarda tutti i video per questo articolo

per quale stato giocano i patrioti?

George Washington , chiamato anche Padre del suo Paese , (nato il 22 febbraio [11 febbraio], vecchio stile], 1732, contea di Westmoreland, Virginia [Stati Uniti] - morto il 14 dicembre 1799, Mount Vernon, Virginia, Stati Uniti), generale americano e comandante in capo degli eserciti coloniali nel rivoluzione americana (1775-83) e successivamente primo presidente degli Stati Uniti (1789-97).



George Washington: cronologia

George Washington: cronologia Eventi chiave nella vita di George Washington. Enciclopedia Britannica, Inc.



Domande principali

Per cosa è famoso George Washington?

George Washington è spesso chiamato il Padre del Suo (o Nostro) Paese. Non solo è stato il primo presidente degli Stati Uniti, ma ha anche comandato l'esercito continentale durante il rivoluzione americana (1775-83) e presiedette la convenzione che redasse il NOI. Costituzione . Il capitale degli Stati Uniti prende il nome da Washington, come lo sono molte scuole, parchi e città. Oggi la sua faccia appare sulla banconota da un dollaro USA e sul quarto.

Presidenza degli Stati Uniti d'America Ulteriori informazioni sull'amministratore delegato degli Stati Uniti. Rivoluzione americana Leggi il servizio di Washington nell'esercito continentale durante la rivoluzione americana. Costituzione degli Stati Uniti d'America Scopri il ruolo di Washington nella stesura della Costituzione degli Stati Uniti.

A quale partito politico apparteneva George Washington?

Washington non apparteneva a un partito politico. Ha corso come candidato apartitico nel in elezioni presidenziali del 1789 e 1792. Fino ad oggi, Washington è l'unico presidente degli Stati Uniti ad essere stato eletto all'unanimità dal collegio elettorale.



Leggi di più di seguito: Presidenza Stati Uniti: partiti politici Scopri l'origine e lo sviluppo dei partiti politici negli Stati Uniti. Elezioni presidenziali negli Stati Uniti del 1789 Leggi le prime elezioni presidenziali negli Stati Uniti.

George Washington possedeva schiavi?

In breve, sì. Washington è nata in una famiglia di piantatori della Virginia. Dopo la morte di suo padre nel 1743, Washington ereditò 10 schiavi. Nel 1761 Washington acquistò una fattoria (che in seguito ampliò in una tenuta di cinque fattorie) chiamata Mount Vernon. Nel 1760, 49 schiavi vivevano e lavoravano nella tenuta; nel 1799 quel numero era aumentato a oltre 300. La maggior parte degli schiavi che vivevano a Mount Vernon non apparteneva a Washington; la maggior parte erano dote schiavi, ricevuti in matrimonio. Washington alla fine liberò i 123 schiavi che possedeva. Nel suo testamento ordinò che fossero liberati alla morte di mia moglie.

Leggi di più di seguito: Carriera militare e politica prerivoluzionaria: matrimonio e vita nelle piantagioni I padri fondatori e la schiavitù Leggi le opinioni dei padri fondatori sulla schiavitù. Mount Vernon Scopri Mount Vernon, la casa e il luogo di sepoltura di George Washington.

Come è morto George Washington?

Dopo aver scontato due mandati come presidente, Washington si ritirò nella sua tenuta a Mount Vernon nel 1797. Due anni dopo il suo ritiro, Washington si prese un raffreddore. Il raffreddore si è sviluppato in un'infezione alla gola. I medici si sono presi cura di Washington come pensavano meglio: sanguinandolo, riempiendolo di vesciche e tentando (senza successo) di dargli un gargarismo di melassa, aceto e burro. Nonostante i loro sforzi, Washington morì la notte del 14 dicembre 1799.

Leggi di più di seguito: Presidenza: Pensionamento

George Washington ha abbattuto il ciliegio di suo padre?

Per anni le persone hanno condiviso una storia sul primo presidente degli Stati Uniti che coinvolge un'accetta, un ciliegio e un giovane Washington che non può dire una bugia. La leggenda attesta l'onestà, la virtù e la pietà di Washington, cioè se è vera. Ahimè, non lo è. La leggenda fu l'invenzione di un libraio del XIX secolo di nome Mason Locke Weems. La leggenda è una delle tante su Washington.



Leggi di più di seguito: Infanzia e giovinezza Mason Locke Weems Leggi di più su Mason Locke Weems, l'uomo che ha inventato la storia di Washington che abbatte un ciliegio.

Il padre di Washington, Augustine Washington, era andato a scuola in Inghilterra, aveva assaporato la vita marinara e poi si era stabilito per gestire le sue crescenti proprietà in Virginia. Sua madre era Mary Ball, che Agostino, vedovo, aveva sposato all'inizio dell'anno precedente. Il lignaggio paterno di Washington aveva qualche distinzione; un primo antenato fu descritto come un gentiluomo, Enrico VIII in seguito donò alla famiglia le terre ei suoi membri ricoprirono vari incarichi. Ma le fortune della famiglia caddero con la rivoluzione puritana in Inghilterra e John Washington, nonno di Agostino, emigrò nel 1657 in Virginia. La casa ancestrale di Sulgrave, nel Northamptonshire, è conservata come un memoriale di Washington. Esistono poche informazioni certe su nessuna linea fino ad Agostino. Era un uomo energico e ambizioso che acquistò molta terra, costruì mulini, si interessò all'apertura di miniere di ferro e mandò i suoi due figli maggiori in Inghilterra per la scuola. Dalla sua prima moglie, Jane Butler, ebbe quattro figli. Dalla sua seconda moglie, Mary Ball, ne aveva sei. Agostino morì il 12 aprile 1743.

Infanzia e giovinezza

Poco si sa della prima infanzia di George Washington, trascorsa in gran parte nella Ferry Farm sul fiume Rappahannock, di fronte a Fredericksburg, in Virginia. Le storie di Mason L. Weems sull'accetta e sul ciliegio e sulla ripugnanza del giovane Washington ai combattimenti sono apocrifo sforzi per riempire un manifesto divario. Ha frequentato la scuola irregolarmente dal settimo al quindicesimo anno, prima con il sagrestano della chiesa locale e poi con un maestro di scuola di nome Williams. Alcuni dei suoi documenti da scolaro sopravvivono. Era abbastanza ben addestrato in matematica pratica: misurazione, diversi tipi di misurazione e trigonometria utile nel rilevamento. Ha studiato geografia, forse aveva un po' di latino, e sicuramente ne ha letto un po' Lo spettatore e altri classici inglesi. Il quaderno in cui ha trascritto a 14 anni una serie di morale precetti, o Regole di Civiltà e Comportamento Dignitoso in Compagnia e Conversazione , è stato accuratamente conservato. La sua migliore formazione, tuttavia, gli è stata impartita da uomini pratici e occupazioni all'aperto, non dai libri. Ha imparato la coltivazione del tabacco e l'allevamento di bestiame, e all'inizio della sua adolescenza aveva abbastanza familiarità con l'agrimensura per tracciare i campi intorno a lui.

George Washington

George Washington Il giovane George Washington come geometra, illustrazione da Vecchi tempi nelle colonie (1881), di Charles Carleton Coffin. Vecchi tempi nelle colonie , di Charles Carleton Coffin, 1881



George Washington: mappa

George Washington: mappa Mappa di una porzione della regione del fiume Ohio realizzata da George Washington, 1754. Library of Congress, Geography and Map Division, Washington, D.C. (g3820 ct000361)

Alla morte del padre, il ragazzo di 11 anni divenne il pupillo del suo fratellastro Lawrence, un uomo di buon carattere che gli diede cure sagge e affettuose. Lawrence ereditò la bellissima tenuta di Little Hunting Creek, che era stata concessa al colono originale, John Washington, e che Augustine aveva fatto molto dal 1738 per svilupparla. Lawrence sposò Anne (Nancy) Fairfax, figlia del colonnello William Fairfax, cugino e agente di Lord Fairfax e uno dei principali proprietari della regione. Lawrence costruì anche una casa e chiamò i 2.500 acri (1.000 ettari) che ospitano Mount Vernon in onore dell'ammiraglio sotto il quale aveva servito durante l'assedio di Cartagena . Vivendo lì principalmente con Lawrence (anche se ha trascorso qualche tempo vicino a Fredericksburg con l'altro fratellastro, Augustine, chiamato Austin), George è entrato in un mondo più spazioso ed educato. Anne Fairfax Washington era una donna piena di fascino, grazia e cultura; Lawrence aveva portato dalla sua scuola inglese e dal servizio navale molta conoscenza ed esperienza. Un stimato vicino e parente, George William Fairfax, la cui vasta tenuta, Belvoir, distava circa 4 miglia (6 km), e altri parenti per matrimonio, i Carlyle di Alessandria, aiutarono a formare la mente e i modi di George.



Il giovane si rivolse prima al geometra come professione. Lord Fairfax, uno scapolo di mezza età che possedeva più di 5.000.000 di acri (2.000.000 di ettari) nel nord della Virginia e nella Shenandoah Valley, venne in America nel 1746 per vivere con suo cugino George William a Belvoir e per prendersi cura delle sue proprietà. Due anni dopo inviò nella Shenandoah Valley una squadra per esaminare e piantumare le sue terre per farne affittuari regolari degli occupanti abusivi che si trasferivano dalla Pennsylvania. Con l'ispettore ufficiale della contea di Prince William in carica, Washington andò insieme come assistente. Il ragazzo di 16 anni ha tenuto un diario del viaggio sconnesso, che mostra abilità nell'osservazione. Descrive il disagio di dormire sotto un filo di una coperta dell'orso con il doppio del suo peso di parassiti come pidocchi pulci & c; un incontro con un partito di guerra indiano che porta uno scalpo; gli emigranti tedeschi della Pennsylvania, un gruppo di persone tanto ignoranti quanto gli indiani non parlerebbero mai inglese ma quando gli si parla parlano tutto olandese; e il servizio di tacchino selvatico arrosto su una Patatina Grande, perché per quanto riguarda i piatti non ne avevamo.

L'anno successivo (1749), aiutato da Lord Fairfax, Washington ricevette l'incarico di geometra ufficiale della contea di Culpeper, e per più di due anni fu tenuto quasi costantemente impegnato. Effettuando rilevamenti non solo a Culpeper, ma anche nelle contee di Federico e Augusta, fece viaggi ben oltre la regione di Tidewater nel deserto occidentale. L'esperienza gli ha insegnato intraprendenza e resistenza e lo ha temprato sia nel corpo che nella mente. Insieme alle avventure di Lawrence in terra, gli ha anche dato un interesse per lo sviluppo occidentale che è durato per tutta la vita. Era sempre disposto a speculare sui possedimenti occidentali e a vedere favorevolmente i progetti di colonizzazione dell'Occidente, e si risentiva molto delle limitazioni che la corona nel tempo poneva al movimento verso ovest. Nel 1752 Lord Fairfax decise di prendere la sua ultima residenza nella Shenandoah Valley e vi si stabilì in un capanno da caccia di tronchi, che chiamò Greenway Court dal nome di un maniero del Kent della sua famiglia. Lì Washington a volte veniva intrattenuta e aveva accesso a una piccola biblioteca che Fairfax aveva iniziato ad accumulare a Oxford.

Gli anni 1751-1752 segnarono una svolta nella vita di Washington, poiché gli diedero il controllo di Mount Vernon. Lawrence, colpito da tubercolosi , si recò alle Barbados nel 1751 per motivi di salute, portando con sé George. Da questo unico viaggio oltre gli attuali confini degli Stati Uniti, Washington tornò con le leggere cicatrici di un attacco di... vaiolo . Nel luglio dell'anno successivo, Lawrence morì, rendendo George esecutore testamentario ed erede residuo della sua proprietà se sua figlia, Sarah, fosse morta senza eredi. Quando morì nel giro di due mesi, Washington all'età di 20 anni divenne capo di una delle migliori proprietà della Virginia. Ha sempre pensato che l'agricoltura fosse la più deliziosa delle attività. È onorevole, scrisse, è divertente e, con giudizio superiore, è redditizio. E, di tutti i posti per l'agricoltura, pensava che Mount Vernon fosse il migliore. Nessuna tenuta negli Stati Uniti, assicurò a un corrispondente inglese, è situata in una posizione più piacevole di questa. Il suo più grande orgoglio negli ultimi giorni fu quello di essere considerato il primo agricoltore della terra.

Monte Vernon

Mount Vernon Vista est del palazzo a Mount Vernon, contea di Fairfax, Virginia. la tenuta e i giardini di Mount Vernon di George Washington; fotografia, Robert C. Lautman

Ha gradualmente aumentato la tenuta fino a superare gli 8.000 acri (3.000 ettari). Ha ampliato la casa nel 1760 e ha apportato ulteriori ampliamenti e miglioramenti alla casa e al suo paesaggio nel 1784-1786. Ha anche cercato di tenersi al passo con gli ultimi progressi scientifici.

Per i successivi 20 anni lo sfondo principale della vita di Washington fu il lavoro e la società di Mount Vernon. Diede assiduo attenzione alla rotazione delle colture, alla concimazione del suolo e alla gestione del bestiame. Doveva gestire i 18 schiavi che arrivarono con la tenuta e altri che acquistò in seguito; nel 1760 aveva pagato le tasse su 49 schiavi, anche se disapprovava fortemente l'istituzione e sperava in qualche modo per abolirla. Al momento della sua morte, negli alloggi della sua proprietà erano ospitati più di 300 schiavi. Non era disposto a vendere schiavi per timore che le famiglie venissero disgregate, anche se l'aumento del loro numero gli pesava per il loro mantenimento e gli dava una forza lavoro maggiore di quella necessaria, specialmente dopo aver abbandonato la coltivazione del tabacco. Nel suo testamento, lui lasciato in eredità gli schiavi in ​​suo possesso a sua moglie e ordinò che alla sua morte fossero liberati, dichiarando anche che i giovani, gli anziani e gli infermi tra loro saranno comodamente vestiti e nutriti dai miei eredi. Tuttavia, questo rappresentava solo circa la metà degli schiavi nella sua proprietà. L'altra metà, di proprietà della moglie, fu vincolata al feudo di Custis, così che alla sua morte furono destinati a passare ai suoi eredi. Tuttavia, ha liberato tutti gli schiavi nel 1800 dopo la sua morte.

Il contadino, George Washington

Il contadino , George Washington Il contadino , litografia, 1853, ritrae George Washington, offrendo una visione sentimentale degli schiavi che lavorano a Mount Vernon. Cortesia, American Antiquarian Society

Per svago, Washington amava l'equitazione, la caccia alla volpe e la danza, gli spettacoli teatrali che poteva raggiungere, la caccia alle anatre e la pesca allo storione. Gli piaceva il biliardo e le carte e non solo si iscriveva alle associazioni di corse, ma correva anche con i suoi cavalli nelle corse. In tutte le attività all'aperto, dal wrestling all'abbattimento dei puledri, eccelleva. Un amico del 1750 lo descrive dritto come un indiano, con le calze che misura sei piedi e due pollici; come molto muscoloso e con le spalle larghe ma, sebbene di grande ossatura, pesa solo 175 libbre; e come avere braccia e gambe lunghe. I suoi penetranti occhi grigio-azzurri erano sovrastati da sopracciglia pesanti, il suo naso era grande e diritto, e la sua bocca era grande e ben chiusa. I suoi movimenti e i suoi gesti sono aggraziati, la sua andatura maestosa ed è uno splendido cavaliere. Ben presto divenne prominente in Comunità affari, era un membro attivo e in seguito sagrestia della chiesa episcopale, e già nel 1755 espresse il desiderio di schierarsi per la Virginia House of Burgesses.