I raccapriccianti attacchi di squali del 1916: 4 morti in 12 giorni e una guerra duratura contro gli squali

Gli orribili 12 giorni che hanno costituito gli attacchi di squali del 1916 lungo la costa del New Jersey hanno generato una paura e una paranoia di massa per gli squali che proviamo ancora oggi.

Articolo di Inquirer On Shark Attack

Brian Donohue | NJ.com La prima pagina di The Philadelphia Inquirer celebra la cattura di un grande squalo giorni dopo l'ultima di quattro morti in una serie di attacchi lungo la Jersey Shore nel 1916.

Una serie di attacchi mortali e quasi mortali di squali nel 1916 nel New Jersey ha spaventato migliaia di persone dall'entrare nell'oceano. L'onda d'urto di quegli attacchi di squali del 1916 può ancora essere avvertita oggi, quando la reputazione di questi animali marini è stata del tutto contaminata dalla sete di sangue e dalla paranoia. Il romanzo del 1974 e il successivo film classico del 1975 con lo stesso nome, Mascelle , ha fatto poco per alleviare queste paure nel corso dei decenni.



In realtà, lo è spesso accreditato con lo stimolo della battaglia ancora infuocata di panico e paranoia a favore dei bagnanti e degli squali di tutto il mondo. Ecco cosa accadde in quelle sanguinose e terrificanti due settimane sulla costa del New Jersey quel luglio del 1916.



Una piacevole nuotata al tramonto

Prima degli attacchi degli squali del 1916, gli scienziati in gran parte pensavano che gli squali erano relativamente benigni. Credevano che gli squali fossero poco più che pesci grandi e poco intelligenti con grandi denti. I biologi marini credevano anche che gli squali non si sarebbero avvicinati agli umani, almeno non nelle acque settentrionali o vicino ai tropici.

Alcuni, tra cui l'atleta milionario Hermann Oelrichs, erano così convinti che gli squali fossero innocui per gli esseri umani che si tuffò due volte in acque infestate da squali per dimostrare il suo punto di vista a una nuvola inorridita e serrata dalla mascella. Ovviamente, questi esperti e questi temerari milionari si sbagliavano gravemente, e 12 orribili giorni nel luglio del 1916 avrebbero dimostrato loro quanto si sbagliavano.



Il estate del 1916 era insolito. Faceva un caldo insopportabile nel New Jersey e in un'era prima dell'aria condizionata niente di meno. Allo stesso tempo, c'è stata un'epidemia di poliomielite che ha costretto le persone a scappare sulle spiagge a frotte per cercare ristoro, sollievo e guarigione.

Ma quel caldo ha reso anche alcune acque insolitamente calde quell'anno, e oggi gli esperti teorizzano che quelle acque calde abbiano portato gli squali nell'Atlantico settentrionale per cacciare.

Il 25enne Charles Vansant era arrivato a Beach Haven, nel New Jersey, il 1 ° luglio 1916. Era con suo padre, sua madre e due sorelle per celebrare il Giorno dell'Indipendenza. Subito dopo il tramonto, ha preso l'oceano. Vansant era in buona forma ed era un giovane forte. Ha nuotato a 50 metri dalla riva in acque profonde fino al petto.



Per tutto il tempo, cercava di convincere un retriever a nuotare verso di lui nell'acqua. Testimoni hanno detto che un gruppo di persone nelle vicinanze ha notato una forma scura indugiare nell'acqua. Hanno cercato di avvertire Vansant, ma era deciso ad attirare l'attenzione del cane.

La chiamata di Vansant per il cane divenne grida di orrore.

Un bagnino in servizio e amico della vittima, Alexander Ott, si precipitò in acqua. La sorella di Vansant, Louise, guardò scioccata mentre due persone formavano una catena umana per aiutare a tirare Vansant fuori dall'acqua. La sagoma scura dello squalo non lasciò andare il giovane finché il suo stomaco non raschiò il fondo sabbioso della riva, secondo i testimoni. Nessuno poteva stimare le dimensioni dello squalo.



perché è avvenuta la morte nera?

Vansant era più leggero del solito quando finalmente è stato recuperato. Gli mancava tutta una gamba e la maggior parte dell'altra.

Vittime degli attacchi

Brian Donohue | NJ.com



Ott ha usato una gonna di un bagnante per applicare un laccio emostatico. Il padre di Vansant, un medico di naso e gola e uno studente di medicina si sono precipitati in aiuto. Hanno portato la vittima all'albergo dove alloggiavano. Nonostante i loro migliori sforzi, Vansant morì all'hotel alle 18:45.

La sua morte ha reso la pagina 18 di Il New York Times poiché la polio è rimasta la grande notizia della giornata. 'Muore dopo l'attacco di un pesce', si leggeva nell'articolo.

Lo shock circolò lungo la costa orientale. Questo è stato il primo incidente del genere registrato nella regione. I giornali locali hanno cercato di mantenere i titoli dei giornali tranquilli. I resort del New Jersey volevano fare un sacco di soldi durante le vacanze del 4 luglio e la paura degli attacchi di squali avrebbe sicuramente smorzato l'umore e spaventato le persone.

I proprietari di hotel in cui morì Vansant hanno messo una rete di sicurezza a 300 piedi dalla costa. Peccato che la vittima successiva non fosse neanche lontanamente vicina al primo incidente.

Gli attacchi di squali del 1916 aumentano

Charles fratello , 27 anni, era un ottimo nuotatore. Stava prendendo una pausa pranzo dal suo lavoro di fattorino all'Essex and Sussex Hotel di Spring Lake nel pomeriggio del 6 luglio 1916.

Spring Lake si trova a 45 miglia a nord di Beach Haven, la vista del primo attacco appena cinque giorni prima.

Bruder nuotò lontano nell'oceano oltre i confini dei normali bagnanti. I testimoni hanno sentito improvvisamente le sue urla di terrore. Dicono di aver visto il corpo di Bruder lanciato in aria mentre uno squalo gli ha strappato le gambe. Mona Childs ha assistito all'attacco attraverso i vetri del teatro mentre si trovava sulla riva. Ha riferito di aver visto lo squalo allontanarsi da Bruder solo per balzare indietro verso di lui. Lo ha descritto come 'un aereo attacca uno zeppelin'.

Due bagnini corsero rapidamente a Bruder. Quando sono arrivati, ha urlato. “Uno squalo mi ha morso. Mi ha morso le gambe! '

Dopo aver tirato fuori Bruder dall'acqua, hanno visto tutto sotto le ginocchia era stato strappato via. La vittima è subito rimasta scioccata ed è morta.

Centinaia di persone, per lo più dai vertici della società, hanno assistito al brutale attacco. Le donne svenivano e vomitavano, sia per il caldo che per lo shock di ciò che avevano appena visto. Questa volta la notizia è arrivata velocemente. Childs ha chiesto all'operatore telefonico dell'hotel di inviare un messaggio ad altri hotel su e giù per il Jersey Shore per uscire dall'acqua.

Articolo del 1916 sugli attacchi di squali

Wikimedia Commons The Philadelphia Inquirer titolo del 14 luglio 1916.

Scienziati e medici hanno tenuto una conferenza stampa dopo questo secondo attacco. Sebbene ci siano stati due attacchi di squali entro cinque giorni l'uno dall'altro, alcuni esperti sinceramente non potevano credere che uno squalo fosse responsabile. John Treadwell Nichols, assistente curatore del Dipartimento dei pesci recenti al museo, ha esaminato il corpo di Charles Bruder e ha concluso che un'orca era responsabile dell'attacco.

Altri scienziati hanno anche sottolineato che un altro attacco non era probabile perché gli squali semplicemente non attaccavano le persone. In effetti, gli scienziati hanno fatto tutto ciò che era in loro potere per attenuare la minaccia che gli squali rappresentano per gli esseri umani. Alla conferenza stampa, giornalisti e partecipanti hanno ipotizzato che gli attacchi provenissero invece da sgombri assassini, grandi tartarughe marine o persino sottomarini tedeschi poiché l'isteria intorno alla prima guerra mondiale stava crescendo.

Il dottor William G. Schauffler sarebbe diventato la voce della ragione. In qualità di uno dei medici più rispettati del New Jersey, ha dichiarato in modo inequivocabile che 'Non c'è il minimo dubbio che uno squalo mangiatore di uomini abbia inflitto le ferite'. Questa voce, però, si sarebbe persa in un mare di oppositori.

Ma c'erano altri due attacchi fatali.

Il 12 luglio 1916, un singolo squalo uccise due bambini e quasi un terzo. Tutto era tranquillo nella città di Matawan nonostante l'isteria che infuriava vicino all'oceano. Era a 11 miglia nell'entroterra e da nessuna parte vicino alla spiaggia. Nessuno ha mai visto grossi squali mangiatori di uomini nelle acque fangose ​​di Matawan Creek prima d'ora.

Thomas Cottrell era un pescatore della città. Dalla sua barca, vide una forma minacciosa nuotare sotto il ponte della città. Aveva sentito parlare degli attacchi e di quelli che molti avevano soprannominato attacchi di squali. Il suo viso divenne pallido.

Le ragazze sparano nel torrente in seguito agli attacchi

Brian Donohue | NJ.com 'Target =' _ blank 'rel =' noopener '> NJ.com Le donne locali del New Jersey posano con una pistola durante la caccia diffusa allo squalo assassino.

Cottrell corse per la città e avvertì tutti quelli che poteva trovare. Ha detto di aver visto uno squalo lungo circa 8 piedi, ma nessuno gli ha creduto perché non pensavano che uno squalo oceanico sarebbe mai arrivato così lontano nell'entroterra. Cottrell aveva appena mancato di avvertire un gruppo di giovani operai di una fabbrica di cesti quando un apprendista della fabbrica, Lester Stillwell, 11 anni, si è affacciato al torrente davanti a un gruppo di amici.

Non passò molto tempo prima che le acque si agitassero e diventassero cremisi. Il resto dei ragazzi, ancora nudi per le immersioni magre, sono corsi in città per chiedere aiuto.

L'intera città è arrivata al torrente per indagare. Le persone entrarono cautamente in acqua, ma la loro frenetica ricerca di Lester fu inutile. Alcuni cittadini ancora non credono che l'attacco sia stato causato da uno squalo. Alcuni pensavano che i ragazzi stessero facendo uno scherzo. Altri pensavano che Lester avesse un attacco epilettico.

Un sarto locale e un forte nuotatore, il ventiquattrenne Watson Stanley Fisher, nuotò lontano nel torrente per cercare di trovare il giovane. È tornato dall'immersione e ha lottato per trovare un appoggio vicino alla riva. Un testimone ha affermato che Fisher aveva il corpo di Lester con sé, anche se ciò non è confermato.

Quello che è successo dopo ha inorridito tutti.

Una forma scura colpì Fisher dalla sua destra. Lo tirò sotto e lo attaccò ripetutamente. L'atleta ha preso a pugni freneticamente lo squalo. Fu solo quando una barca a remi colpì lo squalo con i remi che la creatura finalmente lasciò andare.

10 libbre di carne furono strappate via dalla coscia di Fisher. Tutto ciò che era rimasto erano ossa. Fisher è stato portato su un treno in viaggio verso un ospedale. È morto due ore dopo l'attacco.

Un sopravvissuto, una caccia e un'eredità

Appena trenta minuti dopo l'attacco di Fisher, Joseph Dunn stava nuotando a valle nel Matawan Creek. Era a pochi passi da una scala del molo quando sentì uno strattone sulla gamba. Due dei suoi amici gli tirarono le braccia, cercando di portare Joseph su per la scala. La sua gamba sanguinava, ma è sopravvissuto dopo che lo squalo ha lasciato andare. Ciò che salvò Giuseppe fu che il morso di squalo non recise nessuna delle arterie principali.

L'isteria degli squali finalmente suonò forte quando alla fine fu ritrovato il corpicino mutilato di Lester Stilwell. Presidente Woodrow Wilson ha convocato una riunione e la Casa Bianca acconsentì a fornire un aiuto federale per 'scacciare tutti i feroci squali mangiatori di uomini che si sono fatti preda dei bagnanti', secondo un articolo del 14 luglio 1916 nel Philadelphia Inquirer .

Le navi che entravano e uscivano dal New Jersey e da New York erano in massima allerta. Alcuni hanno segnalato banchi di grandi squali che si muovono nell'area. Su suggerimento degli scienziati, le reti di sicurezza sono state erette intorno alle spiagge. Le navi entrarono nell'oceano armate di fucili, arpioni e asce. Hanno usato budella di pecora per attirare gli squali.

Schleisser con lo squalo

Wikimedia CommonsMichael Schleisser con il grande squalo bianco catturato nella baia di Raritan. Lo squalo è stato sospettato della morte di quattro persone negli attacchi di squali del 1916.

C'era anche una ricompensa per le barche che uccidevano possibili squali mangiatori di uomini. Così, l'isteria degli squali entrò in pieno svolgimento. Fu in questo momento che uno dei principali predatori della terra ebbe la cattiva reputazione che continua a perseguitarlo ancora oggi.

La città di Matawan era infuriata. Uno squalo ne ha uccisi due e paralizzato un terzo. Le barche sono scese in acqua per trovare uno squalo. Alcune persone hanno persino iniziato a far saltare l'acqua per trovare la bestia. La caccia a quello che i giornali chiamavano il 'mangiatore di uomini del Jersey' si estendeva su e giù per la costa orientale. Da allora è stato salutato come 'la più grande caccia agli animali della storia'.

Dopo alcuni giorni, una rete a strascico ha catturato l'assassino. I pescatori hanno trasportato un grande squalo bianco da 350 libbre e 7,5 piedi nella loro barca. È stata una battaglia perché lo squalo era lungo quanto la barca stessa. La morte dello squalo è stata celebrata quando è stato portato a riva.

Presumibilmente i medici hanno ispezionato le interiora dello squalo e hanno trovato nel suo stomaco uno stinco e una costola umani.

Sebbene nessuno potesse essere sicuro di aver catturato lo stesso squalo di quello che uccise le prime due vittime, non ci furono più morti negli attacchi di squali del 1916. Forse questo squalo solitario uccise tutte e quattro le persone mentre ne feriva un'altra. La scienza degli squali era agli inizi nel 1916. Nessuno sa esattamente cosa sia successo, oggi, possiamo solo speculare.

'Oggi cacciatori di squali armati su barche a motore hanno pattugliato le coste di New York e New Jersey, mentre altri hanno allineato le spiagge in uno sforzo concertato per sterminare i mangiatori di uomini'.

1916 Costituzione di Atlanta editoriale

Analisi degli attacchi di squali del 1916

Gli esperti del giorno pensavano che lo squalo responsabile degli attacchi del 1916 fosse un grande bianco solitario che divenne disorientato.

Gli esperti moderni ritengono che potrebbe essere stato uno squalo toro malato o ferito o un grande bianco in cerca di cibo. Raramente uno squalo solitario va alla deriva per una dozzina di miglia nell'entroterra lungo un torrente, come ha fatto a Matawan, ad eccezione di squali toro che può nuotare e nuota nell'entroterra in cerca di cibo, a volte per 50 miglia o più.

Potrebbe essere che gli scienziati abbiano scambiato il grande bianco catturato e ucciso per uno squalo toro poiché la scienza degli squali era così nuova nel 1916. Oggi gli scienziati ritengono che quando uno squalo attacca un essere umano è perché il lo squalo è curioso . Gli squali scoprono il loro ambiente circostante mordendo le cose. Mordono rocce, gabbie, rifiuti, barche, tavole da surf e umani. È solo che il loro morso sembra essere straziante, dannoso e, in alcuni casi, fatale.

Anche se potremmo non sapere mai quale specie di squalo o perché siano avvenuti gli attacchi del 1916, una cosa è certa: l'isteria degli squali è iniziata da questi attacchi di squali del 1916.


dopo questo sguardo agli attacchi di squali del 1916 lungo la costa del Jersey, dai un'occhiata a questi factoidi del grande squalo bianco quel fatto separato dalla finzione. Quindi, dai un'occhiata a questo video di uno squalo che cannibalizza un altro in Florida .