Dentro gli omicidi brutali e le foto inquietanti di Robert Ben Rhoades, il killer della fermata dei camion

Sebbene Robert Ben Rhoades sia dietro le sbarre per tre omicidi, le autorità ritengono che il Truck Stop Killer possa aver ucciso circa 50 donne mentre era in viaggio.

Robert Ben Rhoades

Dominio pubblicoTra il 1975 e il 1990, Robert Ben Rhoades, a.k.a. Truck Stop Killer, potrebbe aver ucciso fino a 50 vittime.

Il 1 ° aprile 1990, un poliziotto statale della Arizona Highway Patrol Division ha individuato un rimorchio del trattore sul ciglio dell'autostrada. Si è avvicinato al veicolo per vedere se l'autista aveva bisogno di assistenza. Ciò in cui il soldato si è imbattuto è stata una scena di un film dell'orrore.



Incatenata all'interno del camion c'era una giovane donna nuda con un bavaglio sulla bocca e uno sguardo terrorizzato sul viso. L'autista del camion, Robert Ben Rhoades, ha cercato di spiegare che si trattava di una questione privata e consensuale.

Ma il poliziotto non era convinto e presto mise Rhoades agli arresti. In attesa dei rinforzi, ha scoperto una pistola automatica calibro 25 in possesso di Rhoades.

A quel tempo, Rhoades doveva affrontare solo accuse di rapimento e aggressione. Ma come le autorità avrebbero presto appreso, Robert Ben Rhoades, alias il Truck Stop Killer, era in realtà uno dei più pericolosi criminali sessuali e serial killer nella storia americana.



I brutali omicidi dell'assassino del camion

Il Truck Stop Killer

Pinal County JailLa foto segnaletica di Robert Ben Rhoades dal suo arresto del 1990 in Arizona.

Nato il 22 novembre 1945 a Council Bluffs, Iowa, Robert Ben Rhoades ha avuto problemi con la legge quasi dall'inizio. Mentre era al liceo, è stato arrestato per aver manomesso un veicolo e poi di nuovo per aver combattuto in pubblico prima di unirsi ai Marines.

Poco dopo, nel 1964, suo padre fu arrestato per aver molestato una ragazzina di 12 anni e si suicidò prima del processo. Pochi anni dopo, lo stesso Rhoades fu di nuovo nei guai con la legge per una rapina che lo vide dimesso disonorevolmente dai Marines.



Negli anni '70, Rhoades aveva trovato lavoro come camionista. Ciò che le autorità hanno appreso molto più tardi è che, mentre era in viaggio, il Truck Stop Killer ha torturato, violentato e ucciso fino a 50 donne. Ha anche scattato delle foto ad alcune delle sue vittime prima di ucciderle.

Si presume che il suo primo vero omicidio sia avvenuto molto tempo prima, ma i primi omicidi confermati di Robert Ben Rhoades sono avvenuti nel gennaio del 1990. Dopo essere stato arrestato in Arizona nell'aprile di quell'anno, ha confessato l'omicidio degli sposi Patricia Walsh e Douglas Zyskowski. La coppia aveva lasciato Seattle nel novembre 1989 e stava facendo l'autostop in Georgia, predicando il vangelo cristiano.

Il Truck Stop Killer li raccolse in Texas e uccise immediatamente Zyskowski. Tuttavia, ha tenuto prigioniera Walsh per più di una settimana, durante la quale l'ha torturata e violentata ripetutamente prima di spararle a morte.



Le autorità hanno trovato il corpo di Zyskowski vicino all'Interstate 10 a est di Ozona, in Texas, più tardi a gennaio, sebbene non sia stato identificato fino al 1992. Tuttavia, ci sono voluti quasi 13 anni affinché le autorità identifichino i resti di Walsh dopo che i cacciatori di cervi hanno trovato il suo corpo vicino alla foce di un canyon a Millard Country, Utah, identificabile solo dalle cartelle cliniche.

Commesso subito dopo aver ucciso gli sposi, il crimine che alla fine ha fatto guadagnare al Truck Stop Killer una condanna a vita è stato lo stupro e l'omicidio di Regina Kay Walters. La quattordicenne di Pasadena, in Texas, stava facendo l'autostop con il suo ragazzo, Ricky Jones, quando Rhoades li ha presi in braccio nel febbraio del 1990.



Regina Kay Walters

YoutubeRegina Kay Walters prima che Robert Rhoades le tagliasse i capelli mentre la teneva prigioniera.

Rhoades ha prontamente ucciso Jones (i cui resti sono stati successivamente trovati nel Mississippi), ma ha tenuto in ostaggio Walters per diverse settimane o più in quello che è stato chiamato la sua 'camera di tortura itinerante'.

Nel frattempo, le ha scattato diverse foto mentre la teneva prigioniera. Le prove fotografiche sequestrate durante una perquisizione della casa di Rhoades hanno rivelato foto che mostravano diverse lunghezze della crescita dei capelli di Walters e vari lividi, indicando che la trattenne per un periodo di tempo considerevole.

Durante la prigionia di Walters, Rhoades chiamava persino suo padre dai telefoni pubblici. In una telefonata, disse al padre di Walters che le aveva tagliato i capelli.

Ultima foto di Regina Kay Walters

Robert Ben RhoadesUna delle ultime foto che Robert Ben Rhoades ha scattato a Regina Kay Walters prima di uccidere la quattordicenne.

Dopo averla torturata con ami da pesca e altri strumenti assortiti, Rhoades ha scattato un'ultima serie di foto di Walters poco prima di ucciderla con una garrota di filo per balle. In seguito, ha gettato il suo corpo in un fienile al largo della Interstate 70 in Illinois, dove è stato trovato a settembre. A quel punto, il Truck Stop Killer era in custodia da circa cinque mesi, ma il libro sul suo regno del terrore era a malapena chiuso.

Una volta dietro le sbarre, Robert Ben Rhoades ha confessato di aver ucciso ancora di più

La storia dietro le foto finali di Regina Kay Walters, scattate da Robert Ben Rhoades pochi minuti prima che la uccidesse e scaricasse il suo corpo.

Robert Ben Rhoades è stato condannato per l'omicidio di Walters nel 1994 e condannato all'ergastolo in Illinois, ma le autorità non hanno potuto ottenerlo per nient'altro per molto tempo. Dopo aver iniziato a scontare la pena, tuttavia, ha iniziato a confessare altri omicidi commessi durante la sua lunga vita sulla strada.

Per prima cosa, ha affrontato le conseguenze solo per gli omicidi di Walsh e Zyskowski nel 2012, più di 20 anni dopo che i crimini erano stati commessi. Dopo un periodo di pre-processo di anni, il Truck Stop Killer si è dichiarato colpevole di entrambi gli omicidi e ha ricevuto un'altra condanna a vita come parte di un accordo con i pubblici ministeri per evitare la pena di morte.

Secondo il procuratore distrettuale Steve Smith, 'Sono un pubblico ministero dal 1979 ed è stata una delle rare occasioni in cui ero in tribunale in cui è entrato l'imputato e hai sentito il male. I peli sul mio braccio si alzano in piedi proprio ora a parlarne. '

Anche altri pubblici ministeri e poliziotti che hanno lavorato al caso Truck Stop Killer nel corso degli anni hanno sentito il male di Rhoades. Sebbene tali accuse non siano mai state confermate, le autorità sospettano ampiamente che Rhoades abbia effettivamente ucciso dozzine di donne.

Le forze dell'ordine hanno incrociato i suoi registri di autotrasporti con i record di giovani donne scomparse nell'arco di 15 anni quando si credeva fosse attivo, suggerendo infine che fosse responsabile di circa 50 omicidi, o da una a tre donne a mese durante il suo picco.

Il suo camion era certamente equipaggiato per il lavoro. Le autorità hanno trovato uno scompartimento simile a una prigione tra i sedili e manette sul soffitto in modo che le vittime potessero essere incatenate e torturate. Allo stesso modo hanno trovato un cosiddetto kit del delitto contenente catene, corde, fruste e guinzagli, oltre a dildo e fermagli, spille e ami che ha usato sui genitali delle sue vittime.

Ma senza confessioni o prove concrete, potremmo non conoscere mai molte persone che il Truck Stop Killer ha ucciso durante il suo sanguinoso regno tanti anni fa.

La donna che è scappata dal camion ferma l'assassino

Pamela Milliken

FacebookUna foto di Pamela Milliken pubblicata su Facebook dalle forze dell'ordine.

Mentre le autorità sospettano che ci siano dozzine di omicidi irrisolti nascosti nel racconto di Robert Ben Rhoades, una storia del suo passato emersa di recente ha avuto una sorta di lieto fine.

quale computer è considerato il primo pc

Nel 2015, diverse forze dell'ordine hanno condiviso su Facebook una foto di una giovane donna scattata da Rhoades all'interno del suo camion nel 1985. Era sullo stesso rullino degli scatti di Regina Kay Walters. Le autorità hanno pensato che la donna fosse un'altra vittima dell'assassino del camion e stavano cercando di identificarla.

Ma poi, una donna del Saskatchewan di nome Pamela Milliken ha riconosciuto la giovane donna come se stessa.

Milliken ha detto che stava facendo l'autostop per andare a trovare suo fratello a Winnipeg quando è finita nel camion di Rhoades. Quando le ha scattato una foto subito dopo che lei è entrata, lei ha chiesto perché e lui le ha detto che teneva le foto dei suoi passeggeri in modo da poterle mostrare alla polizia nel caso qualcuno lo avesse rapinato e fosse fuggito.

'Mi ha detto che sarebbe andato in Florida, e voleva che venissi con lui', ha detto Milliken. 'A un certo punto, ha indicato un cartello sul cruscotto che diceva 'CONTANTI, ERBA o CULO - Nessuno guida gratis', ha ricordato. 'Non avevo soldi. Non fumavo erba, quindi sapevo quale sarebbe stata. ' Hanno avuto quello che Milliken ha descritto come un incontro sessuale consensuale e l'ha lasciata in un deposito di autobus a Winnipeg.

Foto segnaletica di Robert Benjamin Rhoades

Dominio pubblicoOggi più di 70 anni, Robert Ben Rhoades rimane un bar nell'Illinois.

Naturalmente, molti non sono stati fortunati come Milliken. E mentre il Truck Stop Killer non vedrà mai la luce del giorno, potremmo non sapere mai quante vite ha preso.

Robert Ben Rhoades, che ora ha 74 anni, sta attualmente scontando i suoi due ergastoli senza possibilità di libertà condizionale presso il Menard Correctional Center di Chester, Illinois. Se ci sono più confessioni di omicidio da fare, potrebbe esserci ancora tempo per altre famiglie di trovare una parvenza di chiusura e giustizia.


Ora che hai letto di Robert Ben Rhoades, il Truck Stop Killer, informati Olga Hepnarova , l'assassino di massa che guida i camion. Quindi, scopri il file i più famigerati serial killer nella storia.