Incontra Alan Eustace, l'uomo che ha completato il paracadutismo più alto della storia [VIDEO]

Nel 2014, lo scienziato informatico e dirigente di Google Alan Eustace è balzato da più di 135.000 piedi sopra la Terra.

Durante la caduta libera a 10.000 piedi, il paracadutista Alan Eustace ha tirato il cavo del paracadute. Non è successo niente. Anche un cavo di backup non è riuscito. Eustace non si è fatto prendere dal panico. Dopotutto, aveva tre sommozzatori di sicurezza che monitoravano la sua discesa nel deserto dell'Arizona. Uno di loro fluttuò sopra e innestò il suo paracadute tirandolo.

Ma Eustace, un dirigente di Google di 56 anni, non era ancora del tutto chiaro. Indossando una tuta pressurizzata tipo NASA che lo avrebbe protetto dalle alte quote, non poteva raggiungere per controllare la direzione dello scivolo.



Galleggiò fuori rotta velocemente, perdendo di vista la sua rete di sicurezza: gli altri subacquei. Ha scoperto che il quadrante per depressurizzare la sua tuta non funzionava. In balia del vento, fluttuò giù e si diresse dritto verso un cactus gigante.



le due maggiori città della civiltà harappan

Come meglio poteva appoggiando il suo corpo, Eustace evitò l'enorme pianta spinosa. Ma quella piccola vittoria fu offuscata dal fatto che, con la tuta ancora pressurizzata, gli mancava la destrezza per togliersi l'elmo per respirare. La sua radio: anche morta. L'antenna si era accidentalmente strappata via quando era sceso dall'aereo.

Con forse un paio d'ore di ossigeno nella bombola, tutto quello che poteva fare era aspettare che gli altri lo trovassero. Lo fecero, 12 minuti terribilmente lunghi dopo. Eustace stava tentando il paracadutismo più alto del mondo, non per la fama, ma per rivoluzionare i viaggi in alta quota. Ma questo salto assediato, questo era solo un giro di pratica.



Il tuffo dal fondo di Eustace era infinitamente più pericoloso. Voleva dimostrare che la sopravvivenza ad altitudini estreme era possibile se si poteva trasportare tutto il necessario in un sistema indossabile. Si stava preparando per il paracadutismo dal limite dello spazio.

Alan Eustace

tedconference / FlickrAlan Eustace tiene un Ted Talk sulla sua immersione spaziale da record.

Ma come farebbe un paracadutista hobbista in questa immersione incredibilmente alta e mortale? Ancora più importante era il perché: era l'ultimo puzzle ingegneristico.



Più problemi si presentavano, più Alan Eustace diventava eccitato. (Non ha ottenuto il titolo di 'Senior Vice President of Knowledge' in Google per caso.) Seduto all'apice del suo pensionamento, era disposto a rischiare la propria vita per dimostrare la sua teoria.

Una sana dose di competizione non ha fatto male. Il paracadutista professionista Felix Baumgartner stava anche tentando di battere il record di altitudine di paracadutismo - che era un dislivello di 102.800 piedi completato nel 1960 da Joseph Kittinger, un colonnello dell'aeronautica e pilota di comando.

da dove viene la carta dei diritti?
Joseph Kittinger Jump

US Air Force / Volkmar Wentzel / Wikimedia CommonsJoseph Kittinger, il detentore del record del 1960 per il più alto salto in caduta libera.



Baumgartner aveva un enorme accordo di sponsorizzazione con la società di bevande energetiche Red Bull e aveva battuto molti altri record di salto e tuffi nel mondo degli sport estremi. Ha completato questo salto molto pubblicizzato nel 2012, battendo il record di Kittinger. Ma Eustace stava guardando e raccogliendo informazioni su come farlo meglio.

'Una delle cose più sorprendenti che abbiamo imparato è stato come riportare qualcuno da quell'altitudine', ha affermato Taber MacCallum di Paragon Space Development e membro del team di Eustace. 'Nel paracadutismo, controlli i tuoi movimenti con le braccia.' Anche l'esperto Baumgardner ha avuto problemi. Quindi il team di 20 persone di Eustace ha superato questo problema progettando un dispositivo di stabilizzazione.



Smithsonian's Aria e spazio rivista descrive il paracadute come un '... drogue (che) si dispiega alla fine di un braccio di 10 piedi in plastica flessibile, che si srotola al momento del rilascio del palloncino e diventa immediatamente rigido e super resistente. E a quanto pare, ha fatto la differenza.

Così il 24 ottobre 2014, Eustace si è trovato attaccato a un enorme pallone ad elio delle dimensioni di un campo da calcio. La sua squadra ha rilasciato il pallone dalla sua fune e Alan Eustace è andato. Ha osservato i punti di riferimento, e poi interi stati diventano abbastanza piccoli da scomparire.

Galleggiò fino a 70.000 piedi, dove il cielo divenne scuro. A 80.000 piedi, vide apparire la curva della Terra. A 135.908 piedi sopra il livello del mare - che era il più alto possibile per il pallone - il controllo a terra ha distaccato Eustace da remoto dal pallone con uno scatto silenzioso.

quando finì la guerra rivoluzionaria?

È rimasto in caduta libera per ben quattro minuti e 27 secondi. Ha raggiunto 822 miglia all'ora, rompendo la barriera del suono. Il boom sonico è stato sentito da terra.

Alan Eustace ha schierato il suo scivolo principale ed è atterrato nove minuti e mezzo dopo senza incidenti. Era di nuovo dietro la sua scrivania a Google il lunedì successivo, dopo aver raggiunto un record monumentale con poca fanfara. Proprio come voleva lui.


Ora che hai letto di Alan Eustace e del suo salto da record, scopri di più sul la donna che penzolava solo con i denti sulle cascate del Niagara . Quindi, guarda questi 21 incredibili foto della Terra scattate dallo spazio .