Incontra i pirati Edelweiss: i combattenti della resistenza adolescenti poco conosciuti della Germania nazista

In netto contrasto con la Gioventù Hitleriana, i Pirati Edelweiss resistettero al nazismo in ogni modo possibile in un momento in cui farlo era un reato penale.

Pirati Edelweiss

Universal History Archive / Universal Images Group / Getty ImagesUn gruppo di pirati Edelweiss nella Germania nazista. I Pirati emersero nella Germania occidentale dal Movimento giovanile tedesco della fine degli anni '30 in risposta alla rigida irreggimentazione della Gioventù hitleriana. 1938.

Nonostante abbiano lasciato poche informazioni sulle loro imprese, un gruppo di adolescenti tedeschi conosciuti come i Pirati Edelweiss ha svolto un ruolo importante nella Germania nazista di Adolf Hitler.



Proprio come il tenace fiore di stella alpina aggrappato alle rupi delle Alpi austriache da cui prende il nome il gruppo, questi giovani tedeschi resistettero all'indottrinamento nazista.

Si consideravano l'opposto della famigerata Gioventù Hitleriana, rifiutando la loro struttura paramilitare, l'ideologia nazista e la segregazione di genere.

Provenienti da ambienti della classe operaia, i pirati Edelweiss resistettero al nazismo in ogni modo possibile, il tutto prima del loro diciottesimo compleanno.



La Gioventù Hitleriana

Secondo Sally Rogow del Vancouver Holocaust Education Centre, gli Edelweiss Pirates erano 'uno dei più grandi gruppi di giovani che si rifiutavano di partecipare alle attività giovanili naziste'.

Per capire i pirati, dobbiamo prima capire contro cosa avevano a che fare. Costituita nel 1922 come Lega della Gioventù del Partito Nazista, è stata ribattezzata Hitlerjugend , o Gioventù Hitleriana , nel 1926 ed era composto da ragazzi tedeschi di età compresa tra 14 e 18 anni. Quattro anni dopo, i nazisti istituirono un'organizzazione equivalente per ragazze adolescenti chiamata Associazione delle ragazze tedesche , o League of German Girls.

Al suo apice, la Gioventù Hitleriana contava otto milioni di membri, rendendola la più grande organizzazione giovanile del mondo. Sebbene inizialmente la Gioventù si concentrasse su attività standard come campeggio, sport e giochi, divenne sempre più militarizzata, addestrando i suoi giovani ragazzi al combattimento armato.



Nazis Burning Books

Archivio storico universale / UIG tramite Getty ImagesI membri della Gioventù Hitleriana bruciano libri in un luogo non specificato. 1938.

Divenne presto chiaro che l'obiettivo della Gioventù Hitleriana era quello di indottrinare i giovani tedeschi con la visione del mondo aggressiva e nazista di Hitler.

Come lo stesso Adolf Hitler lo descrisse nel 1938:



“Questi ragazzi e ragazze entrano nelle nostre organizzazioni [all'età di] 10 anni e spesso per la prima volta prendono un po 'd'aria fresca; dopo quattro anni di Young Folk passano alla Gioventù Hitleriana, dove li abbiamo per altri quattro anni ... E anche se non sono ancora nazionalsocialisti completi, vanno al Servizio del lavoro e vengono spianati lì per altri sei, sette mesi ... E qualunque sia la coscienza di classe o lo status sociale che potrebbe ancora essere lasciato ... la Wehrmacht [le forze armate tedesche] se ne occuperà '.

Chi erano i pirati Edelweiss?

I pirati Edelweiss, o Pirati Edelweiss , era un collettivo di gruppi di resistenza antinazisti locali fondati in gran parte nella Germania occidentale. Di età compresa tra 14 e 17 anni, questi adolescenti hanno respinto gli aspetti oscuri della Gioventù Hitleriana e della Lega delle ragazze tedesche: restrizioni al divertimento e alla libertà di pensiero delle adolescenti e all'addestramento dei bambini per il servizio militare.



Molti di loro hanno lasciato la scuola all'età di 14 anni - cosa comune per gli adolescenti della classe operaia all'epoca - per recidere i legami con i nazisti, e alcuni hanno abbandonato la Gioventù. L'iscrizione era obbligatoria a partire dal 1936 e nel 1939, lo stesso anno seconda guerra mondiale iniziò - la mancata iscrizione divenne un reato punibile.

Ma i pirati Edelweiss avevano solo pochi anni di libertà, dal momento che erano generalmente costretti a unirsi all'esercito quando avevano 18 anni.

Edelweiss schizzo di fiori

L'Edelweiss, un fiore che cresce nelle Alpi, è diventato un simbolo di resistenza per i pirati.

Tutto ciò che rappresentava la Gioventù Hitleriana era tutto ciò contro cui i Pirati Edelweiss si opposero. I giovani portavano i capelli alti e stretti e ben tagliati, mentre i pirati portavano i loro lunghi e liberi. La Gioventù Hitleriana era segregata per sesso, mentre i Pirati erano studenti e alcuni erano impegnati nella sperimentazione sessuale. Le differenze si estesero ulteriormente.

Mentre i giovani indossavano uniformi standardizzate e ascoltavano Propaganda nazista musica, gli Edelweiss Pirates indossavano camicie a scacchi e lederhosen e suonavano musica composta da musicisti ebrei e altre canzoni non autorizzate dallo stato.

Le buffonate dei pirati di Edelweiss

Più che una semplice fantasia proto-hippie, questi antifascisti erano adolescenti in carne e ossa. Molte delle loro avventure sono state tenute segrete, quindi le informazioni su di esse possono essere difficili da ottenere.

Gran parte del tempo dei pirati Edelweiss è stato speso nella ribellione giovanile al nazismo. Un ex pirata ha ricordato di aver versato zucchero nel serbatoio del gas delle auto degli ufficiali nazisti, di aver lanciato mattoni attraverso le finestre delle fabbriche di munizioni e di aver scritto graffiti come 'Abbasso Hitler' e 'Abbasso la brutalità nazista'.

Hanno ascoltato alla radio il verboten servizio mondiale della BBC. Quando gli alleati lanciarono la propaganda anti-nazista dai loro aeroplani, i pirati si assicurarono di raccogliere i volantini prima che i nazisti li raccogliessero; organizzavano la consegna di volantini nelle città vicine in modo che la polizia locale non li riconoscesse.

Un trailer del film tedesco del 2004, Pirati Edelweiss .

Nel frattempo, le loro attività più audaci includevano lo scudo dei disertori tedeschi e dei prigionieri dei campi di lavoro e di concentramento fuggiti, e la fornitura di esplosivi ai gruppi di resistenza degli adulti.

Tutto ciò che poteva indebolire il morale dei nazisti era un gioco leale per i giovani Pirati. E molti di loro hanno subito punizioni brutali, dalla rasatura forzata della testa alle pene detentive tortuose alle impiccagioni pubbliche.

In effetti, gli Edelweiss Pirates erano persone reali, con cuori che battevano, genitori e nomi.

Walter Mayer e Barthel Schink

Walter Mayer, da Düsseldorf, ha ricordato un incontro con altri pirati in una sala da biliardo. Un membro chiederebbe: 'Cosa faremo dopo?' E forse qualcuno direbbe: 'Conosci la Gioventù Hitleriana? Tutti immagazzinano la loro attrezzatura in questo posto. Facciamolo sparire. ''

Le incursioni sono iniziate piccole e poi a valanga.

“Abbiamo iniziato forse sgonfiando le gomme. Poi abbiamo fatto sparire l'intera bicicletta. '

Barthel Schink

Immagine di Ullstein / Getty ImagesBartholomäus 'Barthel' Schink, un pirata Edelweiss, fu impiccato dai nazisti quando aveva solo 16 anni.

Il padre di Mayer era profondamente antinazista e, sebbene Mayer si unisse alla Gioventù Hitleriana, combatté contro di loro nascondendo amici ebrei nel seminterrato e lavorando con i Pirati Edelweiss.

Ad un certo punto, è stato trovato a rubare scarpe ed è stato arrestato dalle autorità naziste. Mayer ricordato il pubblico ministero ha spinto per la pena di morte, ma il giudice, visti i risultati atletici del ragazzo, lo ha condannato da uno a quattro anni di carcere.

Mayer è stato fortunato. La cosa più famigerata, la Gestapo impiccato pubblicamente 13 persone, inclusi sei dei pirati Edelweiss di Colonia, compreso il sedicenne Barthel Schink, la mattina del 10 novembre 1944. Il gruppo fu accusato di aver pianificato un attacco al quartier generale della Gestapo locale. Nessuno di loro era stato processato.

Ora, la strada vicino a dove sono stati impiccati prende il nome da Schink.

Gertrud Koch

Gertrud Koch, nato a Colonia nel 1924, ha rifiutato di unirsi alla Lega delle ragazze tedesche. Invece, ha co-fondato il capitolo Edelweiss Pirates di Colonia.

In seguito ha ricordato come la sua famiglia avesse nascosto un musicista ebreo nel loro giardino dal 1938 al 1939. 'Gli abbiamo portato da mangiare per circa un anno e mezzo', lei disse .

Più tardi, ha guidato il volantino dei Pirati dalla cima della stazione ferroviaria di Colonia. Per questo è stata incarcerata per nove mesi a Brauweiler, dove la Gestapo l'ha picchiata e una volta l'ha gettata giù per le scale, rompendole un braccio.

Suo padre, un comunista, è morto nel campo di concentramento di Esterwegen, nel nord-ovest della Germania.

Una volta Koch aveva sognato di diventare un insegnante di scuola Montessori. Ora il suo unico desiderio era uscirne vivo dalla guerra. Lei e sua madre sono fuggite sulle montagne per nascondersi negli ultimi due anni della seconda guerra mondiale.

Fino ai suoi ultimi giorni nel 2016, è stata chiamata con il suo nome in codice pirata 'Mucki'.

Fritz Theilen

Heinrich Himmler

Wikimedia CommonsHeinrich Himmler, al centro, era un membro di spicco del partito nazista e un artefice di alcune delle peggiori atrocità dell'Olocausto.

Fritz Theilen era un altro pirata che ha affrontato il corrotto sistema giudiziario nazista. Quando lasciò la scuola a 14 anni, divenne apprendista presso lo stabilimento Ford Motor Company di Colonia e rimase deluso dal lavoro schiavo del gruppo.

Indossò il suo distintivo da pirata - una spilla di metallo raffigurante un fiore di stella alpina - nel 1942 e fu prelevato dalla polizia segreta nazista nel 1943. Brutalizzato e rilasciato dopo poche settimane, Theilen ebbe molti altri scontri con i nazisti. È persino scappato da una sotto-struttura del temuto Campo di concentramento di Dachau nel 1944.

Quando la guerra finì, avrebbe voluto tornare a Ford, ma la direzione non glielo permise. Il nazismo era ancora vivo e vegeto in molti ambienti; per loro, Theilen non era un eroe, ma un agitatore e un criminale comune.

'Non ho mai pensato di dover giustificare me stesso', lui disse .

È stato riassunto solo con l'aiuto delle forze britanniche che occupano la Germania occidentale.

Ragazzi che salutano Hitler

Archivio Hulton / Getty ImagesAdolf Hitler sorride mentre i giovani in uniforme lo salutano a Erfurt, Germania, 1933.

Hans e Sophie Scholl

Gli Edelweiss Pirates erano uno dei più grandi gruppi giovanili a resistere al controllo nazista, ma non erano gli unici. Un altro era il gruppo di resistenza nonviolenta White Rose, che contava i fratelli tedeschi Hans e Sophie Scholl come membri.

Il padre degli Scholl detestava il regime nazista. Ha detto ai suoi figli: 'Quello che voglio più di tutto è che viviate in rettitudine e libertà di spirito, non importa quanto difficile si riveli'.

Hans Scholl e Sophie Scholl

Notizie autenticate / Foto d'archivio / Immagini GettyHans Scholl (a sinistra) e sua sorella, Sophie Scholl. Circa 1940.

I fratelli Scholl e altri membri della Rosa Bianca hanno preso a cuore il suo messaggio, lasciando il partito nazista e lavorando contro di esso.

per cosa è famoso john f kennedy?

Spinto a resistere agli omicidi di massa dei nazisti sul fronte orientale per motivi morali, etici e religiosi, il gruppo ha stampato volantini con messaggi come : 'Il nome tedesco sarà diffamato per sempre se la gioventù tedesca non si alza finalmente, vendica ed espia, se non distrugge il suo aguzzino e fa sorgere una nuova Europa intellettuale'.

Gli Scholl e Christoph Probst furono condannati a morte per decapitazione. Anche se a Sophie è stata offerta una condanna più leggera se negava il suo lavoro con la Rosa Bianca, ha scelto di morire con suo fratello per le loro convinzioni.

Furono decapitati dalle forze naziste il 22 febbraio 1943. Fino ad oggi, i fratelli Scholl e la Rosa Bianca, o rosa Bianca rimangono un simbolo della resistenza tedesca al regime nazista di Hitler.

L'eredità dei pirati di Edelweiss

Wikimedia CommonsSopravvivere ai pirati Edelweiss a Colonia, in Germania, nel 2005, dopo essere stati finalmente riconosciuti come combattenti della resistenza.

Mentre le White Roses - un gruppo composto da studenti universitari e professori - sono state celebrate per la loro resistenza dalla fine della guerra, ci sono voluti 60 anni prima che i Pirati Edelweiss fossero ufficialmente riconosciuti come combattenti della resistenza a tutti gli effetti invece che criminali.

“Eravamo delle classi lavoratrici. Questo è il motivo principale per cui solo ora siamo stati riconosciuti ', Koch dichiarato .

'Dopo la guerra non c'erano giudici in Germania, quindi sono stati usati i vecchi giudici nazisti e hanno sostenuto la criminalizzazione di ciò che abbiamo fatto e di chi eravamo'.

Oggi, il coraggio, la rettitudine e la resistenza al nazismo dei Pirati Edelweiss in un momento in cui gran parte della Germania ha seguito volontariamente il regime autoritario di Hitler è giustamente celebrato.


Dopo aver letto della resistenza anti-nazista dell'adolescente Edelweiss Pirates, scopri di più La banda di pugni nazisti di Meyer Lansky e L'incredibile vita di Che Guevara nella lotta all'imperialismo in America Latina .