Le mummie Qilakitsoq sono così ben conservate che gli scienziati conoscono il loro ultimo pasto

Quando due fratelli incontrarono per caso gli Inuit di 500 anni nel 1972, pensarono di aver scoperto una recente sepoltura.

Qilakitsoq Mummy Baby

Werner Forman / Universal Images Group / Getty ImagesQuesto bambino Thule Inuit è una delle mummie Qilakitsoq, un cadavere di 500 anni così ben conservato che i suoi capelli, la pelle e le unghie sono tutti intatti.

Nel 1972, otto mummie Qilakitsoq furono scoperte in due tombe all'interno di un crepaccio roccioso in Groenlandia. Questa, ovviamente, non è stata la prima volta che i ricercatori si sono imbattuti in antiche mummie, ma questi erano alcuni degli esemplari meglio conservati mai trovati in Groenlandia.



La pelle, le unghie, i capelli e persino le sopracciglia dei sei adulti e dei due giovani Inuit sono chiaramente visibili. Divennero note come le mummie Qilakitsoq per l'insediamento Inuit abbandonato in cui furono scoperte, nella penisola di Nuussuaq, nella Groenlandia nordoccidentale.



Le mummie erano probabilmente semplici agricoltori e la loro mummificazione accidentale. Le temperature sotto lo zero nella penisola della Groenlandia avevano naturalmente preservato i cadaveri, liofilizzando contro il tempo. Erano, infatti, così ben conservati che i loro organi potevano essere esaminati e persino i loro tatuaggi erano visibili.

Qilakitsoq Mummy Unghie

Werner Forman / Universal Images Group / Getty ImagesDettaglio della mano di uno del gruppo di sei donne e due bambini sepolti nella stessa tomba.



quanti voti elettorali ha l'Ohio

Forse la cosa più scioccante della scoperta è stata che il cadavere più giovane, un bambino di sei mesi, sembrava essere stato sepolto vivo.

La scoperta iniziale delle mummie Qilakitsoq

I fratelli Hans e Jokum Grønvold stavano dando la caccia al gallo cedrone quando si imbatterono nelle mummie di Qilakitsoq sotto alcune rocce nel 1972.

I cadaveri erano impilati verticalmente con strati di pelle animale tra di loro. Indossavano ancora le pellicce che li avrebbero tenuti al caldo durante la vita in preparazione per la caccia che gli Inuit credevano avrebbero sperimentato anche nell'aldilà.



Si ritiene che le mummie di Qilakitsoq siano rimaste così ben conservate a causa del clima artico: le temperature gelide del suolo accoppiate con l'aria estremamente secca hanno congelato efficacemente i cadaveri, preservandone la pelle e le interiora per secoli.

Degli otto corpi, il bambino era il meglio conservato che gli archeologi attribuiscono alla sua taglia: avrebbe congelato il mosto più velocemente dei suoi familiari accanto a lui.

Mummia femminile di Qilakitsoq avvolta in pelliccia

Werner Forman / Universal Images Group / Getty ImagesUna delle mummie adulte di Qilakitsoq avvolta in una pelliccia tradizionale.



Insieme ai corpi, i fratelli hanno scoperto 78 ulteriori capi di abbigliamento realizzati con renna e pelle di foca. Dopo aver allertato le autorità, gli archeologi hanno poi trovato alcune altre tombe e anche i resti di case abbandonate nell'insediamento di Qilakitsoq.

Gli archeologi hanno appreso che tre delle mummie adulte erano sorelle. Sepolti con loro c'erano i loro figli: una figlia di 18 anni, un figlio di 2-4 anni e un bambino di sei mesi che era vivo quando fu sepolto con sua madre.



Thule Inuits credeva che seppellire la madre e il bambino insieme avrebbe assicurato che entrassero insieme nell'aldilà. In effetti, un viaggio pacifico nella terra dei morti era della massima importanza per questa tribù. Inoltre, si credeva che seppellire il bambino con sua madre evitasse la probabile morte inevitabile e più dolorosa del bambino per fame.

Una spedizione del National Geographic nelle tombe delle mummie Qilakitsoq.

I test hanno rivelato che il figlio maggiore probabilmente aveva una variazione della sindrome di Down. L'usanza di Thule prevedeva che anche questo bambino fosse probabile Sepolto vivo , ma le fonti differiscono sul fatto che questo fosse il caso di questa particolare mummia.

La seconda tomba conteneva le tre donne; due dei quali erano imparentati e uno che sembrava non essere correlato a chiunque altro alla tomba. Si pensa che possa essersi sposata nella famiglia degli altri sepolti accanto a lei.

È diventato chiaro ai ricercatori che la famiglia aveva ricevuto una tradizionale sepoltura Inuit nelle formazioni rocciose locali. Il loro posizionamento ha anche contribuito a preservarli in quanto ha fornito un ampio drenaggio, flusso d'aria e una protezione sufficiente dalle intemperie.

Cosa hanno imparato gli scienziati dai cadaveri

Qilakitsoq mummia bambino

Werner Forman / Universal Images Group / Getty ImagesQuando è stato scoperto per la prima volta, questo bambino di sei mesi è stato scambiato per una bambola.

Queste mummie si sarebbero rivelate uno strumento inestimabile per comprendere i costumi della popolazione indigena Thule Inuit della Groenlandia.

Sebbene la famiglia sia stata probabilmente sepolta intorno al 1475 d.C., i loro antenati si stabilirono nell'area circa 500 anni prima.

Gli scienziati non sono completamente sicuri di come siano morti esattamente gli Inuit adulti, ma ipotizzano che sia stato forse dovuto a cause naturali come calcoli renali, tumori, costipazione e cattiva salute generale.

Gli archeologi hanno trovato grandi quantità di fuliggine nei linfonodi dei polmoni di tutti i resti mummificati. Ciò può essere attribuito all'uso di lampade accese dall'olio di foca nei piccoli confini delle loro case.

Anche le mummie Qilakitsoq erano fortemente infestate dai pidocchi. Erano così infestati, infatti, che gli scienziati hanno recuperato resti di pidocchi da alcuni dei loro intestini, il che indicava che i pidocchi sui loro corpi erano entrati nel loro cibo mentre stavano mangiando.

L'esame UV ha mostrato che tutte le fronti, le sopracciglia e il mento delle donne erano adornate con tatuaggi realizzati tirando con un ago i tendini ricoperti di fuliggine attraverso la pelle. Tatuaggi come questo probabilmente indicavano le relazioni tribali e familiari di ogni donna e sarebbero stati dati loro durante la pubertà e il matrimonio.

In effetti, la giovane mummia femminile non aveva tatuaggi. Questo potrebbe indicare che non era sposata o non aveva ancora attraversato la pubertà.

Mummia di Qilakitsoq

Pub di anatomiaÈ difficile vedere i tatuaggi nella foto in alto di una delle mummie femminili Qilakitsoq, ma in basso, usando la luce infrarossa, è visibile.

Gli scienziati hanno trovato muschio e altre forme di vita vegetale in uno degli intestini della mummia, suggerendo che mangiassero piante come supplemento alla loro dieta altrimenti ricca di carne. Più del 75% della carne che mangiava consisteva di mammiferi marini e pesce, il resto probabilmente proveniva da renne e altra selvaggina.

Queste mummie sono state fondamentali per far avanzare il campo degli studi sulle mummie per la loro conservazione impeccabile.

Una breve storia degli Inuit Thule

Prima di stabilirsi in Groenlandia, i Thule Inuit provenivano da altre aree del nord polare. Hanno navigato lungo le coste della Groenlandia con le loro barche chiamate umiaks che erano fatti di legni galleggianti e pelle di foca. Hanno costruito le loro case da una combinazione simile di materiali oceanici terrestri, vale a dire osso di balena e pietra.

Portavano con sé intere famiglie di merci, compresi i cani e le slitte che erano la loro principale forma di trasporto invernale. Sebbene i Thule fossero diffusi in tutta l'isola artica, erano un popolo unificato che parlava la stessa lingua, sebbene in dialetti diversi, e seguiva le stesse tradizioni.

Thule Home Fatta Di Ossa Di Balena

Timkal / Wikimedia CommonsResti di un'abitazione di Thule fatta di osso di balena.

Ci sono resoconti di esploratori norreni che incontrarono il Thule in Groenlandia intorno al 1200 d.C. Ci sono documenti riguardanti i loro successivi accordi commerciali. Gli esploratori nordici probabilmente scambiarono il loro ferro con l'avorio di Thule fatto di zanna di tricheco.

Ma come è tipico della storia, questi accordi commerciali spesso comportavano anche conflitti. I commercianti norvegesi osservato che : 'Quando [gli Inuit] vengono colpiti dalle armi, le loro ferite sono bianche, senza flusso di sangue ... ma quando muoiono, l'emorragia è quasi infinita.'

Altre mummie importanti dalla Groenlandia e da tutto il mondo

Una mummia Qilakitsoq in mostra

Toke / FlickrUna delle mummie Qilakitsoq in mostra al Museo Nazionale della Groenlandia.

La prima grande scoperta di mummie in Groenlandia avvenne nel 1945. Tre mummie furono inizialmente trovate vicino a Nuuk e altre tre mummie furono trovate nel 1952 nella stessa posizione.

Questi cadaveri variavano nella loro completezza. Alcuni erano intatti, altri erano stati smembrati e altri ancora avevano solo estremità parziali rimanenti.

Alcune delle mummie meglio conservate al mondo includono un bambino di 500 anni Fanciulla Inca trovata sulle Ande nel 1999 , e Lady Dai della Cina , soprannominata 'La bella addormentata', che ha 2000 anni.

C'è anche Rosalia Lombardo, una bambina siciliana mummificata morta nel 1918, che sembra ancora così realistica che alcuni giurano può sbattere le palpebre regolarmente.

La mummia di Rosalia Lombardo

Wikimedia CommonsRosalia Lombardo, la mummia siciliana bambino che alcuni giurano possono ancora battere ciglio.

chi era il leader tedesco nella prima guerra mondiale?

Lo studio delle mummie antiche è una corsa contro il tempo che contrappone la disintegrazione allo sviluppo scientifico, e quindi reperti come le mummie di Qilakitsoq sono inestimabili.

Quattro delle mummie Inuit sono esposte al Museo Nazionale della Groenlandia.


Dopo questo sguardo alle mummie di Qilakitsoq, leggi di macabre mummie di sale sottaceto in tempo in Iran. Quindi, scopri il pre-egiziano Bog Bodies anche mummificato dalla natura.