I ricercatori potrebbero aver ricreato il profumo di Cleopatra grazie a residui di 2.000 anni

Il profumo di Cleopatra era così leggendario che Marc Antonio poteva presumibilmente annusare la regina da miglia di distanza prima che le sue navi arrivassero sulle rive del suo regno.

Marc Anthony incontra Cleopatra

Wikimedia CommonsMarc Anthony incontra Cleopatra.

Dopo secoli di dipinti e sculture, abbiamo un'idea abbastanza chiara di come fosse Cleopatra, la leggendaria sovrana dell'antico Egitto. Ma ora, potremmo anche sapere cosa ha odore piace.



Dopo anni di scavi e studi, un gruppo di ricercatori crede di aver risolto questo mistero e di aver effettivamente ricreato il profumo di Cleopatra.



Alla scoperta di un'antica fabbrica di profumi

Come Atlas Obscura ha scritto , Robert Littman e Jay Silverstein dell'Università delle Hawaii a Mānoa indagano da anni sui profumi del mondo antico, concentrandosi in particolare su quale profumo avrebbe potuto indossare la stessa Cleopatra. Il loro viaggio è iniziato con le scoperte del progetto di scavo di Tell Timai nel sito dell'antica città egiziana di Thmuis, fondata intorno al 4.500 a.C.

Questa città ospitava gli impianti di produzione di due dei profumi più noti nel mondo antico: mendesiano e metopiano. Gli scavi nel sito hanno rivelato che grandi complessi con fornaci risalenti al III secolo a.C. usava argilla importata e vetro per produrre bottiglie di profumo sia durante il periodo preromano che durante il periodo di occupazione romana.



Scoperta di Cleopatra

Wikimedia CommonsCesare dà a Cleopatra il trono d'Egitto.

quando erano popolari le pietre rotolanti?

Alcuni di questi contenitori, chiamati anfore (un barattolo alto greco o romano con due manici e un collo stretto), mostravano residui degli ingredienti di più di 2000 anni una volta usati per fare il profumo nel sito. E questi antichi profumi, ora hanno scoperto, includevano quello che potrebbe essere stato il leggendario profumo di Cleopatra.

Ricreare il profumo di Cleopatra

Dopo così tanto tempo, le anfore non trattennero più l'odore del liquido residuo al loro interno. Tuttavia, i ricercatori hanno effettuato un'analisi chimica del residuo che ha rivelato alcuni ingredienti chiave nella miscela liquida.



Prendendo gli ingredienti trovati nell'antico residuo e ripiegando le informazioni trovate nei testi greci antichi sull'argomento, i ricercatori sono stati in grado di ricreare le formule per i profumi dell'epoca. Data l'età e il luogo in cui è stato scoperto il residuo, i ricercatori deducono - ma non sono sicuri - che questo potrebbe essere il profumo di Cleopatra.

Le antiche formule di profumo che i ricercatori hanno elaborato utilizzavano una base di mirra - resina proveniente da un albero originario del Corno d'Africa e della penisola arabica - insieme a molti altri ingredienti che potresti benissimo avere nella tua credenza della cucina oggi, come l'oliva olio, cannella e cardamomo.

Il risultato è stato una formula molto più densa e appiccicosa dei profumi più acquosi di oggi. Tuttavia, l'antico profumo avrebbe emesso un piacevole profumo speziato e muschiato che sarebbe durato più a lungo di quanto farebbe la maggior parte dei profumi moderni.



Marc Antonio e Cleopatra

Wikimedia CommonsDa sinistra, Artavasdes II di Armenia, Marc Antony e Cleopatra.

l'opera più famosa di edgar allan poe

Littman ha descritto il profumo come 'la Chanel n. 5 dell'antico Egitto'.



'Che emozione sentire un profumo che nessuno ha annusato per 2000 anni e che Cleopatra avrebbe potuto indossare', ha dichiarato Littman in un comunicato stampa dall'università.

La continua ricerca del profumo di Cleopatra

Sebbene i ricercatori siano riusciti a ricreare i profumi dell'antico Egitto, resta ancora da chiedersi se questo fosse o meno il profumo di Cleopatra.

cosa significa la Pasqua nella Bibbia?

Per uno, come reale, avrebbe senso per lei inventare i suoi profumi distintivi piuttosto che indossare ciò che il pubblico indosserebbe. Secondo la profumiera Mandy Aftel, che è stata coinvolta in un altro progetto di ricerca per riprodurre il profumo usato su una mummia adolescente , si ritiene che Cleopatra avesse effettivamente il suo stabilimento per la produzione di profumi.

Uno sguardo al progetto di scavo UH Tell Timai responsabile della scoperta del profumo di Cleopatra.

La leggenda narra che Cleopatra avrebbe versato così tanto del suo profumo personalizzato sulle vele delle sue barche che Marc Antonio poteva sentire il suo profumo proveniente da miglia di distanza ancor prima che arrivasse sulle rive di Tarso. Shakespeare scrisse persino delle famose vele profumate di Cleopatra che descrisse come 'così profumate che i venti ne soffrivano'.

Ma la formula appena ricreata è effettivamente il profumo di Cleopatra? I ricercatori non sono sicuri e potrebbero non esserlo mai.

Tuttavia, questa straordinaria nuova creazione è ora in mostra come parte dell'imminente 'Regine d'Egitto' mostra al National Geographic Museum di Washington, D.C.


Dopo questo sguardo al profumo di Cleopatra, leggi ricerca degli archeologi per scoprire la tomba di Marco Antonio e Cleopatra . Quindi, scopri alcuni dei più fatti interessanti sull'antico Egitto .