Ipotesi scientifica

Ipotesi scientifica , un'idea che propone una spiegazione provvisoria su un fenomeno o un insieme ristretto di fenomeni osservati nel mondo naturale. Le due caratteristiche primarie di una scienza ipotesi sono falsificabilità e verificabilità, che si riflettono in un'affermazione If…then che riassume l'idea e nella capacità di essere supportata o confutata attraverso l'osservazione e la sperimentazione. La nozione di ipotesi scientifica come falsificabile e verificabile è stata avanzata a metà del XX secolo dal filosofo britannico di origine austriaca Karl Popper .

La formulazione e la verifica di un'ipotesi fa parte del metodo scientifico , l'approccio utilizzato dagli scienziati quando cercano di comprendere e testare idee sui fenomeni naturali. La generazione di un'ipotesi è spesso descritta come un processo creativo e si basa sulla conoscenza scientifica esistente, intuizione , o esperienza. Pertanto, sebbene scientifico ipotesi comunemente sono descritti come ipotesi plausibili, in realtà sono più informate di un'ipotesi. Inoltre, gli scienziati generalmente si sforzano di sviluppare ipotesi semplici, poiché queste sono più facili da testare rispetto a ipotesi che coinvolgono molte variabili diverse e potenziali risultati. Tali ipotesi complesse possono essere sviluppate come modelli scientifici ( vedere modellistica scientifica).



A seconda dei risultati della valutazione scientifica, un'ipotesi in genere viene rifiutata come falsa o accettata come vera. Tuttavia, poiché un'ipotesi è intrinsecamente falsificabile, anche le ipotesi supportate da prove scientifiche e accettate come vere sono suscettibili di rifiuto in seguito, quando si rendono disponibili nuove prove. In alcuni casi, invece di rifiutare un'ipotesi perché è stata falsificata da nuove prove, gli scienziati semplicemente adattano l'idea esistente per accogliere le nuove informazioni. In questo senso un'ipotesi non è mai errata ma solo incompleta.



L'indagine delle ipotesi scientifiche è una componente importante nello sviluppo della teoria scientifica. Quindi, le ipotesi differiscono fondamentalmente dalle teorie; mentre la prima è una spiegazione sperimentale specifica e serve come strumento principale con cui gli scienziati raccolgono dati, la seconda è un'ampia spiegazione generale che incorpora i dati di molte diverse indagini scientifiche intraprese per esplorare ipotesi.

la legge dei gas di Boyle afferma che

Innumerevoli ipotesi sono state sviluppate e testate nel corso della storia della scienza. Diversi esempi includono l'idea che gli organismi viventi si sviluppino da materia non vivente, che ha costituito la base della generazione spontanea, un'ipotesi che alla fine è stata smentita (prima nel 1668, con gli esperimenti del medico italiano Francesco Redi , e successivamente nel 1859, con gli esperimenti del chimico e microbiologo francese Louis Pasteur ); il concetto proposto alla fine del XIX secolo che i microrganismi causano determinate malattie (ora note come teoria dei germi ); e l'idea che crosta oceanica si forma lungo le zone montuose sottomarine e si diffonde lateralmente lontano da esse (ipotesi di diffusione dei fondali marini).



esperimenti che confutano la generazione spontanea

esperimenti che confutano la generazione spontanea L'ipotesi della generazione spontanea postulava che gli organismi viventi si sviluppassero dalla materia non vivente. Questa idea fu smentita a seguito di esperimenti condotti nel 1668 dal medico italiano Francesco Redi e nel 1859 dal chimico e microbiologo francese Louis Pasteur. Enciclopedia Britannica, Inc.