Scorpione

Scorpione , (ordine Scorpiones o Scorpionida), uno qualsiasi dei circa 1.500 aracnidi allungati specie caratterizzato da una coda curva segmentata con punta a velenoso pungiglione nella parte posteriore del corpo e un paio di pinze da presa nella parte anteriore. Sebbene gli scorpioni siano i più comuni e vario nei deserti, vivono anche in molti altri habitat. Principalmente notturni, gli scorpioni svolgono spesso il ruolo di malfattori nelle favole e leggende . Il rispetto greco per gli scorpioni spinse a nominare la costellazione dello Scorpione, segno della zodiaco .

perché i giapponesi hanno attaccato Pearl Harbor?
scorpione

scorpione Scorpione. Visione digitale/immagini Getty



Caratteristiche generali

Gamma di dimensioni e diversità della struttura

Gli scorpioni sono relativamente grandi tra gli artropodi terrestri, con una dimensione media di circa 6 cm (2,5 pollici). Gli scorpioni mostrano poche differenze sessuali, anche se i maschi di solito sono più snelli e hanno la coda più lunga delle femmine. Giganti tra gli scorpioni includono lo scorpione imperatore nero ( pandino imperatore ), una specie africana trovata in Guinea, che raggiunge una lunghezza corporea di circa 18 cm (7 pollici) e una massa di 60 grammi (più di 2 once). Lo scorpione più lungo del mondo è lo scorpione delle rocce ( Hadogenes trogloditi ) del Sudafrica; le femmine raggiungono una lunghezza di 21 cm (8,3 pollici). La lunghezza degli scorpioni più piccoli, i Caraibi Microtityus fundrai , è 12 mm (0,5 pollici). Alcune precursori degli scorpioni moderni erano giganti comparativi. Fossili di due specie ( Gigantoscorpione willsi e Brontoscorpio anglicus ) misurano da 35 cm (14 pollici) a un metro (3,3 piedi) o più, e si stima che una specie non descritta fosse di 90 cm (35,5 pollici). La maggior parte delle specie dei deserti e di altre regioni aride sono di colore giallastro o marrone chiaro; quelli che si trovano in habitat umidi o montani, invece, sono marroni o neri.



scorpione

scorpione Scorpione. Photos.com/Thinkstock

Distribuzione e abbondanza

Oltre agli habitat desertici, gli scorpioni si sono adattati a zone temperate, subtropicali e tropicali ambienti come praterie, savane e foreste. Vivono su tutte le principali masse continentali tranne la Groenlandia e Antartide . La loro gamma si estende dal Canada e dall'Europa centrale fino alle punte meridionali del Sud America (Terra del Fuoco) e dell'Africa, e sono stati accidentalmente introdotti in Nuova Zelanda e Inghilterra. Gli scorpioni sono stati trovati ad altitudini dal livello del mare a 5.000 metri (più di 16.000 piedi) nelle montagne dell'Europa e del Nord e Sud America. Alcune specie vivono a nord fino al Canada meridionale, alla Germania meridionale e alla Russia.



una lingua può essere definita come

Storia Naturale

Riproduzione e ciclo vitale

L'allevamento è stagionale e generalmente si verifica durante i mesi caldi, che vanno dalla tarda primavera all'inizio dell'autunno. I maschi possono percorrere centinaia di metri per trovare femmine ricettive. Sembra che i maschi trovino le femmine localizzando un feromone che la femmina emette dall'estremità del suo addome. L'accoppiamento negli scorpioni è preceduto da un corteggiamento complicato e caratteristico avviato dal maschio. Prima affronta e afferra la femmina, usando le sue chele (pedipalpi). Quindi la coppia, guidata dal maschio, si muove lateralmente e indietro in un movimento simile a una danza chiamato dance camminare per due . Queste azioni derivano dagli sforzi della coppia per trovare una superficie liscia su cui il maschio può espellere una secrezione ghiandolare che forma un fusto al quale il maschio spermatoforo (struttura contenente spermatozoi) è allegata. Quindi manovra la femmina in modo che la sua apertura genitale entri in contatto con lo spermatoforo. Una volta posizionata sopra lo spermatoforo, il contatto fisico con esso provoca l'espulsione degli spermatozoi nell'apertura genitale (gonoporo) della femmina. I maschi che rimangono vicino alle femmine dopo l'accoppiamento vengono talvolta uccisi e mangiati.

In generale, le femmine si accoppiano più volte. In alcune specie, l'accoppiamento deve avvenire dopo che ogni covata di prole è stata prodotta per fecondare un'altra covata di uova. In altri, più covate di prole possono essere prodotte dallo sperma immagazzinato da un singolo accoppiamento. Ci sono almeno due specie conosciute che possono produrre prole senza accoppiarsi affatto (partenogenesi).

La madre investe molto tempo ed energie nella sua prole. A differenza della maggior parte degli animali non mammiferi, gli scorpioni sono vivipari, dando alla luce piccoli vivi invece di deporre le uova. Una volta fecondate, le uova vengono conservate nel corpo della femmina, dove gli embrioni vengono nutriti in utero per periodi variabili da diversi mesi a un anno. Il processo di nascita stesso può durare da alcune ore a diversi giorni. Le specie temperate di solito partoriscono in primavera e in estate, mentre le specie tropicali partoriscono durante tutto l'anno. La dimensione della cucciolata è in media di 25, con un intervallo da 1 a più di 100.



Alla nascita un giovane scorpione è bianco e avvolto in una membrana, o corion. Dopo essersi liberato, lo scorpione immaturo striscia sulla schiena della madre, dove rimane per un periodo che va da 1 a 50 giorni. Durante questo periodo i giovani scorpioni sono indifesi e utilizzano le riserve di cibo nei loro corpi mentre ricevono acqua traspirata attraverso la cuticola della madre e ripresa attraverso la propria. Il giovane Un sacco la loro morbida cuticola embrionale per uno che è completamente funzionale quando assumono l'indipendenza. Questa prima associazione madre-giovane è obbligatoria per i neonati. Senza di essa, non muoiono con successo e di solito muoiono. I piccoli generalmente lasciano la madre subito dopo questa prima muta.

Come in tutti gli artropodi, la crescita è accompagnata dalla muta (ecdysis). Gli scorpioni muoiono in media cinque volte (l'intervallo va da quattro a nove) prima di raggiungere la maturità. Il numero di mute in alcune specie è variabile. In qualche centroroidi , per esempio, i maschi piccoli maturano dopo quattro mute e i maschi grandi dopo cinque. Non ci sono segnalazioni di muta che si verificano dopo che è stata raggiunta la maturità riproduttiva.

Cibo e alimentazione

Gli scorpioni sono predatori opportunisti che mangiano qualsiasi piccolo animale possono catturare. Le prede comuni includono insetti, ragni e altri aracnidi, inclusi altri scorpioni. Prede meno comuni ma regolari includono cimici, lumache e piccoli vertebrati come lucertole, serpenti e roditori. L'unico scorpione specializzato conosciuto è lo scorpione australiano a spirale, o cacciatore di ragni ( Isometroides vesco ), che si nutre esclusivamente di ragni scavatori.



che tipo di energia viene utilizzata nella fotosintesi

La maggior parte degli scorpioni sono predatori seduti e aspettati che rimangono immobili fino a quando una vittima adatta non si è spostata in una zona di agguato. Gli scorpioni possono percepire minuscole vibrazioni del suolo e alcuni possono rilevare vibrazioni aeree di insetti volanti. Questi comportamenti sono sofisticati nella misura in cui gli scorpioni possono determinare la distanza precisa e la direzione della loro preda. Una volta individuata la preda, lo scorpione si gira, corre verso la preda e la afferra. La preda viene punto se è relativamente grande, aggressiva o attiva. Altrimenti è semplicemente trattenuto dai pedipalpi mentre viene mangiato. Molti degli scorpioni dalla coda spessa (famiglia Buthidae), tuttavia, cercano attivamente la preda. Queste specie di solito hanno corpi lunghi e sottili e chele (chele). Molti hanno potenti veleni per compensare le loro piccole chele.

Gli scorpioni non hanno mascelle convenzionali e le loro abitudini alimentari sono insolite. Un ulteriore paio di appendici a tenaglia (cheliceri) sono dentate e, con questi strumenti così come i bordi taglienti di adiacente strutture simili a mascelle (mascelle e coxae), lo scorpione mastica la preda mentre quantità di fluidi digestivi secreti dall'intestino medio si riversano su di essa. Le parti molli della vittima vengono scomposte, liquefatte e risucchiate nello stomaco dello scorpione mediante un'azione di pompaggio. La vittima viene gradualmente ridotta a una palla di materiale indigesto, che viene gettata da parte. Mangiare è un processo lento, che spesso richiede molte ore.