Siddhartha

Siddhartha , romanzo di Hermann Hesse basato sui primi anni di vita di Buddha , pubblicato in tedesco nel 1922. È stato ispirato dalla visita dell'autore in India prima prima guerra mondiale .

Hermann Hesse, 1957.

Hermann Hesse, 1957. Foto di tutto il mondo



perché 7 11 si chiama 7 11

SOMMARIO: Il tema del romanzo è la ricerca dell'autorealizzazione da parte di un giovane Brahman , Siddharta. Comprendendo le contraddizioni tra la realtà e ciò che gli è stato insegnato, abbandona la sua vita comoda per vagare. Il suo obiettivo è trovare la serenità che gli permetterà di sconfiggere la paura e di vivere con equanimità i contrasti della vita, tra cui gioia e dolore, vita e morte. L'ascetismo, compreso digiuno , non si rivela soddisfacente, né lo sono la ricchezza, la sensualità e le attenzioni di una bella cortigiana. Disperato di trovare appagamento, va al fiume e lì impara semplicemente ad ascoltare. Scopre dentro di sé uno spirito d'amore e impara ad accettare la separatezza umana. Alla fine, Siddhartha afferra la totalità della vita e raggiunge uno stato di beatitudine e saggezza suprema.



DETTAGLIO: Come figlio di un bramino, Siddhartha gode di comodità e privilegi mentre è segregato nel suo villaggio natale. Tuttavia, man mano che invecchia, il suo cuore è mosso da un ardente desiderio di acquisire saggezza e nuove esperienze. Raccontando a suo padre le sue intenzioni, Siddhartha e il suo amico d'infanzia, Govinda, lasciano la sicurezza di casa per unirsi ai Samana, un gruppo di vagabondi asceti .

Mentre si svolge il romanzo di Hermann Hesse, seguiamo Siddhartha nella sua ricerca di significato e verità in un mondo di dolore e sofferenza. Disegnando su entrambi indù e buddista insegnamenti, Siddhartha esplora sapientemente la tensione tra i dettami dottrinali dell'organizzazione religione e i suggerimenti interiori dell'anima. Man mano che Siddhartha invecchia, una verità fondamentale diventa gradualmente evidente sia a lui che a noi: non esiste un unico percorso per la crescita personale, nessuna formula per come vivere la vita. Hesse sfida le nostre idee su cosa significhi condurre una vita spirituale, sforzarsi e raggiungere una crescita personale significativa attraverso il cieco aderenza a una religione, filosofia o addirittura qualsiasi sistema di credenza.



Dovremmo piuttosto cercare di afferrare la realtà di ogni momento, che è sempre nuovo, vivo e mutevole. Hesse usa il potente simbolo di un fiume per trasmettere questo senso di vitalità e flusso. La particolare brillantezza di questo romanzo è il modo in cui il suo profondo messaggio viene consegnato attraverso una prosa che scorre naturale e scintillante come la superficie del fiume lungo il quale Siddhartha trascorre gli ultimi anni della sua vita.

riassunti del libro di ester