La strana storia politica del pupazzo di neve

Si scopre che la scultura invernale ha servito più che semplici scopi estetici.

Pupazzo di neve

Julian Finney / Getty Images

Se c'è uno strato bianco e soffice di neve sul terreno, è probabile che tu abbia voglia di giocarci. E se giochi sulla neve, cos'altro faresti se non rotolarlo in una palla? E poi un altro, leggermente più piccolo. E poi un terzo. Attacca alcune braccia, un viso e forse degli accessori, e voilà: sei diventato parte di una tradizione millenaria.



Finché ci sono stati umani nella neve, probabilmente ci sono stati pupazzi di neve. Cercare di scoprire dove è stato costruito il primo è come cercare di rintracciare la prima persona che abbia mai starnutito; non appena è successo, è sparito.



Ma, nel corso della storia, alcuni dei nostri gelidi amici sono stati più importanti di altri. E le loro storie sono sopravvissute molto tempo dopo che i protagonisti si erano sciolti.

1. Il primo pupazzo di neve mai disegnato era ebreo.



Scoperto da Bob Eckstein per il suo libro, La storia del pupazzo di neve , la prima rappresentazione conosciuta di un pupazzo di neve si trova in un manoscritto di Il libro delle ore dal 1380.

Il disegno stranamente antisemita presenta un pupazzo di neve ebreo che si scioglie vicino a un fuoco. Il passaggio di accompagnamento descrive la crocifissione di Gesù.

2. Il tuo miglior pupazzo di neve probabilmente non sarà mai all'altezza di quello realizzato da Michelangelo.



qual è stata la causa della crisi degli ostaggi iraniana?

Nel 1494, un principe noto come Piero il Sfortunato commissionò all'artista la costruzione di un pupazzo di neve nel cortile mediceo. Sebbene si sia scritto molto poco sull'opera, un critico d'arte dell'epoca disse che era straordinariamente bella.

3. Snowpeople sono stati usati come atti di protesta politica.

Sebbene il pupazzo di neve di oggi sia diventato un personaggio di vacanza affidabile per coloro che desiderano rimanere laici e apolitici, non sono stati sempre utilizzati per scopi così imparziali.



Nel 1511, le persone a Bruxelles erano infelici. Oltre ad essere poveri e affamati, avevano anche a che fare con 'L'inverno della morte', dove le temperature gelide si sono protratte sulla città per mesi.

Il governo ha deciso che un festival del pupazzo di neve sarebbe stato perfetto per sollevare gli spiriti. Ed avevano ragione, ma probabilmente non nel modo in cui avevano sperato.



Aspiranti artisti della neve hanno coperto la città con sculture di neve pornografiche e caricature grafiche di importanti cittadini.

I funzionari si sono lasciati divertire, sperando che con la scomparsa delle sculture in primavera, anche l'angoscia della gente si sarebbe sciolta.

4. Il pupazzo di neve è stato uno dei primi modelli al mondo.

La prima fotografia di un pupazzo di neve fu scattata da Mary Dillwyn nel 1845, poco dopo l'invenzione della fotocamera. Quindi, la prima foto di un pupazzo di neve è anche una delle prime foto di qualsiasi cosa. Mai.

Primo pupazzo di neve

Mary Dillwyn / Museo Nazionale del Galles

storia della stella di david

5. I pupazzi di neve potrebbero aver aiutato i francesi a combattere la Prussia.

Mentre il re di Prussia cercava di espandere il suo territorio invadendo Parigi nel 1870, due soldati e artisti francesi rianimarono gli spiriti con atti di sculture di neve. Nella fortezza di Bicêtre, hanno costruito 'The Resistance', una donna delle nevi seduta su un cannone, e 'The Republic', uno stoico busto di neve con un berretto.

Le imbarcazioni da neve non erano sufficienti, tuttavia, e la Prussia alla fine vinse la guerra del 1870. Alcuni storici affermano che il rancore nutrito dal popolo francese per questa sconfitta ha contribuito a guidare la vittoria del paese nella prima guerra mondiale.

6. Il pupazzo di neve più alto della storia è del Michigan.

La casa del pupazzo di neve più alto del mondo è Bethel, nel Michigan. Bethel si è guadagnata la prima distinzione nel 1999 con Angus King of the Mountain. Ma quando nessun'altra città è salita a prendere il titolo negli anni seguenti, Bethel ha deciso che avrebbero dovuto battere il proprio record.

In un'impresa di femminismo, hanno costruito Olympia - la donna delle nevi alta 122 piedi - nel 2008. Aveva ciglia fatte di sci, labbra fatte di pneumatici per auto, una sciarpa lunga 100 piedi e un fiocco di neve lungo sei piedi pendente.


Quindi, dai un'occhiata a questi incredibili pezzi del Festival internazionale delle sculture di ghiaccio e neve di Harbin .