La storia degli adolescenti di Memphis occidentali ingiustamente imprigionati per 18 anni per omicidio 'satanico'

I West Memphis Three furono accusati dell'omicidio di tre ragazzi nel 1994. Ci vollero 18 anni per cancellare i loro nomi.

West Memphis Three Mugshot

YoutubeFoto segnaletiche del West Memphis Three.

Ci sono voluti 18 anni, un'indagine approfondita nel sistema di giustizia penale e la manifestazione di una città. Ma nel 2011, i West Memphis Three sono stati liberati.



La storia di West Memphis Three risale al 1993, ambientata nella città di West Memphis, in Arkansas. Proprio al confine con il Tennessee, West Memphis era una città della cintura biblica non abituata a molta pubblicità.



La situazione è cambiata il 5 maggio 1993, quando tre ragazzi di seconda elementare sono stati dichiarati scomparsi. Il pomeriggio seguente, i corpi di Steve Branch, Michael Moore e Christopher Byers furono trovati in un fosso fangoso. I ragazzi erano nudi e legati dai lacci delle scarpe. Erano mutilati e ammaccati, ei loro vestiti erano nel vicino torrente.

Le autopsie hanno rivelato che Byers è morto per più ferite, mentre gli altri due ragazzi sono morti per più ferite con annegamento.



Un'indagine sugli omicidi ha esaminato diversi sospetti, tra cui il patrigno di Steve Branch e due ragazzi adolescenti che erano improvvisamente fuggiti in California poco dopo che i corpi erano stati scoperti.

Alla fine, tre adolescenti locali, Damien Echols, Jessie Misskelley e Jason Baldwin, furono considerati i principali sospettati. Avevano rispettivamente 17, 16 e 18 anni. Questi tre sarebbero diventati noti come West Memphis Three.

come si chiamava la capitale azteca che in seguito divenne città del messico?

Polizia sul caso provato che c'erano sfumature di culto e sataniche negli omicidi.



Le autorità consideravano Echols un sospetto perché aveva mostrato interesse per l'occultismo. Durante l'interrogatorio, Echols ha menzionato le ferite ai genitali che una delle vittime ha subito. Era un dato di fatto, che portava gli investigatori a credere che avesse una conoscenza approfondita del caso.

Misskelley è stata interrogata per 12 ore, di cui meno di un'ora sono state registrate. Misskelley ha confessato durante l'interrogatorio, ma in seguito lo ha annullato, affermando di averlo fatto per sconfiggere la nostra paura e la nostra intimidazione.

Tutti e tre furono accusati e accusati di aver commesso un omicidio satanico. I West Memphis Three hanno avuto prove nel 1994, con Echols e Baldwin hanno provato insieme e Misskelley hanno provato separatamente.



I pubblici ministeri hanno sostenuto che i tre adolescenti, con Echols come protagonista, hanno commesso gli omicidi come parte di un rituale satanico.

Nonostante i dubbi sul modo in cui le autorità hanno gestito il caso, così come la mancanza di prove sostanziali, i West Memphis Three sono stati giudicati colpevoli.



Damien Echols è stato condannato a morte.

Jessie Misskelley ha ricevuto due condanne a 20 anni oltre all'ergastolo, mentre Jason Baldwin ha ricevuto anche l'ergastolo.

Tutti e tre si sono dichiarati innocenti al processo e da allora hanno mantenuto tale innocenza. Ma sembrava che la storia per i West Memphis Three fosse finita.

Fino al 2007, quando la scoperta di nuove prove forensi ha riaperto il caso ed è stato introdotto un nuovo statuto che permetteva il test post-condanna delle prove del DNA. Echols ha presentato una petizione, che non è stata accolta, ma poi la decisione è stata annullata dalla Corte Suprema dell'Arkansas.

L'avvocato di Echols ha affermato che le nuove prove del DNA non lo collocano sulla scena del crimine.

Nel 2010, ai West Memphis Three è stato concesso di comparire davanti alla Corte Suprema dell'Arkansas sulla base delle nuove prove del DNA e del potenziale comportamento scorretto della giuria.

John Mark Byers era il patrigno di una delle vittime e ha detto prima dell'udienza: 'Sono innocenti. Non hanno ucciso mio figlio. '

Anche i membri della comunità locale si sono mobilitati a sostegno dei tre, ritenendo che il loro processo iniziale fosse ingiusto e gestito in modo errato.

Sulla base delle nuove informazioni, i tre uomini hanno chiesto una dichiarazione di Alford, in cui l'imputato sostiene la propria innocenza, ma riconosce che i pubblici ministeri hanno prove per condannarli.

Il patteggiamento è stato accettato. Con l'aggiunta di una condanna a 10 anni con sospensione della pena, una condanna di tipo probation che significava che se avessero fatto qualcosa di illegale sarebbero stati rimessi in prigione, i West Memphis Three sono stati condannati a tempo scontato. Dopo 18 anni dietro le sbarre, sono stati liberati.


Se hai trovato questo interessante, potresti anche voler leggere lo studio che trova i neri americani vengono condannati ingiustamente a un ritmo molto maggiore . Quindi leggi di donna che è stata condannata per aver rinchiuso la sorella sorda in una stanza per sette anni .