La sorprendente storia dei tacchi alti

Storia dei tacchi alti: verso la modernità

Slingback

Un tacco slingback anni '50. Fonte immagine: Pinterest



chi erano i titani nella mitologia greca

Nel XVIII secolo, la popolarità del tacco aveva cominciato a diminuire. Questo è stato un periodo turbolento, pieno di rivoluzioni politiche e il potenziale della scarpa di suggerire la divisione di classe è stato presto considerato una cosa negativa. Come la storica Jennifer Wright notato , 'La rivoluzione francese è arrivata. La democrazia è diventata di moda e ha iniziato a sembrare fuori moda per chiunque dominare su chiunque altro a causa della propria posizione sociale '.



Con l'avvento dell'era vittoriana ed edoardiana, gli uomini iniziarono a considerare le scarpe come 'poco pratiche', una caratteristica che era - in un momento in cui le donne erano comunemente e intensamente considerate come fisicamente ed emotivamente deboli, fragili e spesso isterico - associato alle donne. I tacchi sono diventati di genere e gli uomini li hanno abbandonati per calzature più 'pratiche'.

Tuttavia, le calzature con tacco da donna continuarono ad evolversi, con l'apertura della prima azienda di produzione di tacchi alti a New York nel 1888. Nel corso dei decenni successivi, in particolare in tempo di guerra, l ''impraticabilità' non portò all'abbandono del tacco, ma al suo ricchezza, con i tacchi ancora una volta un accettabile simbolo di classe e status. 'Uno dei modi migliori in cui lo stato può essere trasmesso è attraverso l'impraticabilità', Semmelhack disse.



I tacchi hanno così influenzato gli ideali culturali del XX secolo sulla forma femminile: l'effetto estetico dei tacchi a spillo sulle gambe di una donna è diventato sinonimo di pornografia , e dopo la seconda guerra mondiale, il look da pinup si fece strada nello street style, con le scarpe col tacco che divennero un look comune per le donne nella maggior parte dei contesti socioeconomici, a casa o sul posto di lavoro.

quando re Tut governò l'Egitto?

Per le vecchie starlette e pinup di Hollywood, il tacco a spillo (chiamato per il coltello stiletto ) è diventato il totem della femminilità. Portata di moda nel 1953, la scarpa è stata progettata per la prima volta da Roger vivier , il cui tallone ha chiamato 'l'ago'. (Divertimento a parte: la leggenda vuole che Marilyn Monroe abbia rasato uno dei suoi tacchi a spillo di un quarto di pollice in modo da camminare con un movimento più pronunciato dei fianchi.)

{'div_id': 'giphy.gif.b839e', 'plugin_url': 'https: / / allthatsinteresting.com / wordpress / wp-content / plugins / gif-dog', 'attrs': { 'src': 'https: / / allthatsinteresting.com / wordpress / wp-content / uploads / 2016 / 03 /giphy.gif', 'alt': 'Giphy', 'width': '500', 'height': '413', 'class': 'size-full wp-image-70679'}, 'base_url': 'https: / / allthatsinteresting.com / wordpress / wp-content / uploads / 2016 / 03 /giphy.gif ',' base_dir ':' / vhosts / all-that-is-interesting / wordpress / / wp-content / uploads / 2016 /03/giphy.gif '}

Marilyn Monroe in Niagara . Fonte immagine: GIPHY



Quando il tacco è diventato una parte essenziale del guardaroba quotidiano di una donna, tacchi e décolleté più piccoli e più maneggevoli sono diventati all'ordine del giorno. Gli anni '60 hanno visto l'avvento del 'tacco del gattino', che poteva essere indossato anche per le attività domestiche, come cucinare e fare il bucato.

Gli anni '70 portarono la controparte più robusta dello stiletto, la scarpa con zeppa, la risposta della moda alla crescente popolarità della discoteca, che richiedeva che una donna fosse in grado di ballare per lunghi periodi di tempo.

come fanno i fenicotteri a ottenere il loro colore rosa?

Gli anni '80 e '90 hanno visto una rinascita dello stiletto come dichiarazione di potere femminista (spesso abbinato a capelli altissimi e tute imbottite sulle spalle). Christian Louboutin è diventato famoso per i suoi tacchi a fondo rosso durante questo periodo e i tacchi alti sono diventati un'industria della moda a sé stante, una tendenza che continua fino ai giorni nostri, ma solo per le donne.



Tuttavia, sapendo che i tacchi hanno una ricca storia con le donne e uomini, ci si deve chiedere se diventeranno mai più di moda per entrambi i sessi. Semmelheck non vede perché no. 'Se diventa un significante del potere effettivo', Semmelheck dice , 'Allora gli uomini saranno disposti a indossarlo come le donne.'


Quindi, controlla la cronologia di controllo delle nascite , o il sorprendente storia del vibratore .