Queste 77 immagini sono alcune delle prime foto a colori al mondo

Dalla prima foto a colori scattata nel 1861 alle strade di Parigi durante la prima guerra mondiale, queste incredibili prime fotografie a colori offrono una finestra sul passato.

Boy Pilot Occhiali Lampione Du Hauron paesaggio Castello di Neuschwanstein in Germania Chiostro Normandia Francia Donna beduina
dov'è il fiume rio grande?

E se ti è piaciuto questo post, assicurati di dare un'occhiata a questi post popolari:



44 vecchie foto a colori realizzate con la monocromia che rimangono sbalorditive un secolo dopo
44 vecchie foto a colori realizzate con la monocromia che rimangono sbalorditive un secolo dopo
Queste 55 immagini fotocromatiche sembrano loro
Queste 55 immagini fotocromatiche sembrano uscite da una fiaba
Foto a colori della seconda guerra mondiale viste raramente che riportano davvero in vita la storia
Foto a colori della seconda guerra mondiale viste raramente che riportano davvero in vita la storia
1 di 79 2 di 79Prima foto a colori di Agen, Francia, di Louis Ducos du Hauron, 1877. La cattedrale nella scena è la Cathédrale Saint-Caprais d'Agen.Wikimedia Commons3 di 79Una sala da pranzo nel castello di Neuschwanstein in Germania, circa 1886.Library of Congress / Flickr4 di 79Il chiostro dell'Abbazia di Mont-Saint-Michel in Normandia, Francia. 1895.Wikimedia Commons5 di 79Donna beduina, Tunisi, Tunisia. 1899.Libreria del Congresso6 di 79Illuminazione notturna della Grand Court alla Trans-Mississippi and International Exposition, Omaha, Nebraska, 1898.trialsanderrors / Flickr7 di 79Arcade, Rotterdam, Olanda. Ca 1890-1900.Libreria del Congresso8 di 79La Scuola di Ricamo Arabo ad Algeri, Algeria. Circa 1899.Library of Congress / Flickr9 di 79Una famiglia Sámi in Lapponia, Norvegia. Circa 1900.Galerie Bilderwelt / Getty Images10 di 79Passeggeri che sbarcano da una nave, Algeri, Algeria, ca. 1899.trialsanderrors / Flickr11 di 79Cafe Bauer, Unter den Linden, Berlino, 1900 circa.trialsanderrors / Flickr12 di 79Vista dal molo centrale, Blackpool, Inghilterra, 1890-1900.Libreria del Congresso13 di 79Un operaio tra gli stendini per l'essiccazione dell'uva passa nella California meridionale, 1901.Libreria del Congresso14 di 79Arrowmaker, un coraggioso Ojibwa, 1903.Libreria del Congresso15 di 79L'Alcazar Hotel di St. Augustine, Florida. 1902.Wikimedia Commons16 di 79Un giardiniere tiene i pomodori nel grembiule. Regno Unito. 1905.SSPL / Getty Images17 di 79Autocromo di Mark Twain, 1908.Royal Photographic Society / Getty Images18 di 79Il salotto del piroscafo Kaiser Wilhelm II della Germania settentrionale, ca. 1910.trialsanderrors / Flickr19 di 79Una cabina di lusso a bordo del piroscafo postale della Germania settentrionale Lloyd König Albert, ca. 1910.trialsanderrors / Flickr20 di 79Esterno del Moulin Rouge a Parigi, 1914.Wikimedia Commons21 di 79Mongolfiere a Parigi, 1914.Wikimedia Commons22 di 79L'Esercito di Grenata Street, 1915. Il fotografo Léon Gimpel fece amicizia con un gruppo di bambini del quartiere di Grenata Street a Parigi che avevano costituito il loro 'esercito'.Australian War Memorial23 di 79Una bambina gioca con la sua bambola accanto a due pistole e uno zaino a Reims, in Francia, durante la prima guerra mondiale. 1917.Galerie Bilderwelt / Getty Images24 di 79Il castello, Pembroke, Galles. Tra il 1890 e il 1900.Biblioteca del Congresso, Flickr25 di 79Heinz ed Eva sulla collina, 1925.Royal Photographic Society / Getty Images26 di 79Fratelli Lumière autocromo di una giovane donna in spiaggia, inizi del XX secolo.dalbera / Flickr27 di 79Uomo ubriaco che dorme in una strada cittadina, Parigi, 1914.Museo Albert-Kahn28 di 79Concerto militare allo Shepheard's Hotel, Il Cairo, Egitto. Circa. 1890-1900.Libreria del Congresso29 di 79George Bernard Shaw, circa 1911.internetarchivebookimages / Flickr30 di 79Visualizza i 100 e 200 isolati di St. Charles Avenue a New Orleans. 1900.Wikimedia Commons31 di 79Cheapside, Londra, Inghilterra. Circa 1890-1900.Wikimedia Commons32 di 79Uomo e donna con le valigie. Data sconosciuta.george_eastman_house / Flickr33 di 79Dalen, Norvegia tra il 1890 e il 1900.Detroit Publishing Company / Wikimedia Commons34 di 79Ponte del Diavolo, Aberystwith Wales. Circa 1890-1900.Libreria del Congresso35 di 79Donna in Vietnam che fuma oppio, scattata da Albert Kahn nel 1915.Museo Albert-Kahn36 di 79Autoritratto del fotografo e chimico russo Sergei Mikhailovich Prokudin-Gorskii. 1912.Wikimedia Commons37 di 79Una ruota panoramica a Parigi, intorno al 1890-1900.Libreria del Congresso38 di 79Il fotografo Frank Eugene posa per un autocromo a Hoboken, N.J.1907.Alfred Stieglitz / The Metropolitan Museum of Art39 di 79Else Paneth (a sinistra), la moglie del chimico e fotografo austriaco Friedrich Paneth, siede su un cammello in Egitto. 1913.The Royal Photographic Society Collection / National Science and Media Museum / SSPL / Getty Images40 di 79Ragazza con una collezione di bambole, 1910.george_eastman_house / Flickr41 di 79Glasgow Bridge, Glasgow, Scozia. 1890-1900.Libreria del Congresso42 di 79Una donna con le braccia tatuate posa in Bosnia. 1912.Museo Albert-Kahn43 di 79Torre pendente di Pisa, Italia. Ca, 1890-1900.Libreria del Congresso44 di 79Christina, la figlia della fotografa di Autochrome Mervyn O'Gorman, posa in un mantello rosso per essere fotografata da suo padre. Dorset, Inghilterra. 1913.The Royal Photographic Society Collection / National Science and Media Museum / SSPL / Getty Images45 di 79Arco commemorativo a Hartford, Connecticut. 1905.Libreria del Congresso46 di 79Due uomini giocano a scacchi a Hoboken, N.J.1907.Alfred Stieglitz / Wikimedia Commons47 di 79Killiney e Dalkey, due villaggi nella contea di Dublino, in Irlanda. Circa. 1890-1900.Libreria del Congresso48 di 79Moschea del sultano Ahmet I a Costantinopoli, Turchia. Circa 1895.Library of Congress / Flickr49 di 79Un soldato francese della prima guerra mondiale in una trincea, Haut-Rhin. 1917.Wikimedia Commons50 di 79Autochrome New Orleans street scene circa 1907.inferno55 / Flickr51 di 79Agente e cavallo della Royal Northwest Mounted Police. Edmonton, Alberta. 1913 o 1914.alberta_archives / Flickr52 di 79Ingresso al porto, Ostenda, Belgio. Tra il 1890 e il 1900.Detroit Publishing Company / Wikimedia Commons53 di 79Autocromo di una giovane ragazza, 1910.Getty Images54 di 79Illustri donne moresche in Algeria. Circa 1899.Biblioteca del Congresso / flickr55 di 79Statua della Libertà, Porto di New York, 1905.Libreria del Congresso56 di 79Sorelle sedute in un giardino a legare le rose, 1911.Etheldreda Laing / Getty Images57 di 79Panorama di Los Angeles. Circa 1898-1905.Libreria del Congresso58 di 79Guanajuato, Messico. Circa 1900.Wikimedia Commons59 di 79Ragazza in abito verde, 1909.John Cimon Warburg / Getty Images60 di 79'L'ultimo scavatore.' Regno Unito, 1910.The Royal Photographic Society Collection / National Science and Media Museum / SSPL / Getty Images61 di 79The Pantiles a Tunbridge Wells, Kent, Inghilterra, ca. 1895.Library of Congress / Flickr62 di 79Due donne si siedono su una panchina. Posizione non specificata. Circa 1915.Museo George Eastman / Flickr63 di 79Pechino, Tempio del Cielo. Circa. 1890-1900.Libreria del Congresso64 di 79Venditori di latte a Bruxelles. Circa 1890-1900.Wikimedia Commons65 di 79Il Taj Mahal, circa 1890-1900.Libreria del Congresso66 di 79J.L. Niebergall, tra il 1898 e il 1905.Detroit Publishing Company / Wikimedia Commons67 di 79La famiglia Gullick nel Nuovo Galles del Sud, Australia, 1910.statelibraryofnsw / Flickr68 di 79Rovine del castello di Arques, vicino a Dieppe, Francia. 1895.Wikimedia Commons69 di 79Il fotografo Alfonse Van Besten chiamò questa foto di sua moglie con un cane 'Musing', intorno al 1910.Alfonse Van Besten70 di 79Shanklin Chine sull'Isola di Wight, in Inghilterra. Tra ca. 1890 e 1900.Libreria del Congresso71 di 79Charlie Chaplin, 1918.George Eastman House / Charles Zoller / The Image Works72 di 79Villa Belsa, Biarritz nei Pirenei, Francia. Circa. 1890-1900.Libreria del Congresso73 di 79Cottage con il tetto di paglia a Corhampton, Hampshire. Inizio XX secolo.whatsthatpicture / Flickr74 di 79Una bambina in un cappuccetto rosso posa vicino ad alcuni fiori. Inghilterra. 1907.The Royal Photographic Society Collection / National Science and Media Museum / SSPL / Getty Images75 di 79Una famiglia cinese, fotografata tra il 1898 e il 1905.Libreria del Congresso76 di 79Vecchio cortile veneziano, Venezia, Italia. Circa. 1890-1900.Library of Congress / Flickr77 di 79Palazzo dell'orticoltura, San Francisco, durante l'Esposizione Internazionale Panama-Pacifico, 1915.george_eastman_house / Flickr78 di 79Donna in serra, 1910.george_eastman_house / Flickr79 di 79

Queste 77 immagini sono alcune delle prime foto a colori al mondo Visualizza la galleria

Sebbene sia difficile immaginare la vita prima delle prime fotografie a colori, la prima volta che le persone lo vedevano qualunque la foto risale a 180 anni fa - nel 1839.

Il Dagherrotipo, inventato quell'anno da Louis daguerre , era uno dei principali processi fotografici monocromatici. Popolare in tutto il mondo, richiedeva fogli di rame argentati sensibili allo iodio e solo pochi secondi di esposizione.



Tuttavia, il pubblico si annoiava facilmente con la fotografia in bianco e nero, anche solo pochi anni dopo la sua invenzione. Dov'era il colore vibrante che esisteva nella realtà?

La corsa per scattare la prima foto a colori era iniziata. Etichettato come il Sacro Graal del mondo della fotografia, scienziati e sperimentatori hanno armeggiato con diversi metodi di elaborazione per oltre 20 anni prima di scoprire finalmente un metodo affidabile per la fotografia a colori.

La famosa foto a colori del nastro in tartan

Nastro in tartan

Wikimedia CommonsNastro in tartan, fotografia scattata da James Clerk Maxwell nel 1861.



Sir Isaac Newton usò un prisma per dividere la luce solare nel 1666, molto tempo prima delle prime foto a colori, sapevamo che la luce era una combinazione di sette colori. Le difficoltà affrontate dai pionieri della fotografia a colori avevano a che fare con l'impraticabilità, i lunghi tempi di esposizione, la diffusione indesiderata della tintura e i costi.

Nel 1861 un fisico scozzese e poliedrico di nome James Clerk Maxwell scoprì che mescolando luce rossa, verde e blu, è possibile creare qualsiasi colore. Questo è ora indicato come il processo a tre colori.

Usando questo come strategia per colorare le foto, Maxwell ha chiesto al fotografo Thomas Sutton di scattare tre istantanee di un nastro color tartan. Ha usato filtri con questi colori e ha scattato le foto in pieno sole.



Le tre fotografie sono state sviluppate, stampate su vetro, quindi proiettate su uno schermo con tre diversi proiettori, ciascuno con un filtro aggiuntivo con lo stesso colore utilizzato in ogni foto originale. Sebbene Maxwell non ne fosse a conoscenza in quel momento, le emulsioni che usava erano insensibili alla luce rossa. Fortunatamente, il panno rosso utilizzato nel nastro rifletteva la luce ultravioletta, quindi si è registrato nell'emulsione finale.

Anche se Maxwell non era un fotografo e lo ha fatto per una presentazione di fisica, ha nuovamente dimostrato la teoria del colore di Isaac Newton e questo processo a tre colori ha sbloccato la prima chiave nella creazione delle prime foto a colori.



Il risultato di questo esperimento è ampiamente considerato come la prima fotografia a colori al mondo e si trova nel National Media Museum a Bradford.

le prime colonie americane erano controllate da quale paese?

Tuttavia, nonostante questo successo iniziale, ci sarebbero voluti ancora alcuni decenni prima che la fotografia a colori diventasse più comune.

Esperimenti falliti nella fotografia a colori

Alim Khan Color Process

Wikimedia CommonsUna foto di Mohammed Alim Khan (1880-1944), Emiro di Bukhara, scattata nel 1911. Tre fotografie in bianco e nero sono state scattate attraverso filtri rosso, verde e blu. Le tre immagini risultanti sono state proiettate attraverso filtri simili. Combinati sullo schermo di proiezione, hanno creato un'immagine a colori.

Molte volte gli sperimentatori hanno prodotto una foto a colori, tuttavia, il colore svaniva quasi immediatamente se esposto alla luce. Risolvere il problema della sensibilità all'emulsione rimaneva sfuggente.

Il Dr. John Joly di Dublino creò il processo Joly nel 1894. Comprendeva un filtro che combinava una lastra con tutti e tre i colori chiave, l'esposizione, l'elaborazione di inversione e terminava con un altro filtro. Questo processo non era molto affidabile e mancava decisamente di praticità.

Frederick Ives creò il Kromogram nel 1897. Si trattava di lucidi che necessitavano di un visualizzatore speciale chiamato Kromskop. La complessità e la necessità di uno spettatore separato hanno fatto sì che questo processo non abbia mai preso fuoco nel modo in cui Ives sperava. La corsa per creare le prime foto a colori è continuata.

Nel frattempo, i fotografi professionisti sono diventati impazienti con l'attesa, poiché i loro clienti chiedevano a gran voce il colore. Hanno iniziato a dipingere a mano le loro foto. Questo era abbastanza semplice ed economico da fare. Tanto è vero che anche dopo l'invenzione della pratica fotografia a colori, la pittura a mano è rimasta popolare.

L'esplosione della fotografia a colori

I fratelli Lumiere

Foto 12 / Universal Images Group tramite Getty ImagesI fratelli Lumière hanno inventato l'Autochrome, il primo processo di fotografia a colori più semplice.

Nell'ultimo decennio del diciannovesimo secolo esistevano diversi processi di colore; sebbene nessuno di loro pratico. Tuttavia, le cose stavano per intensificarsi molto rapidamente.

quanto è forte una bomba all'idrogeno

Il Photochrom è stato il primo processo di foto a colori utilizzato da poche società di fotografia professionale. Hanno prodotto fotocromatici di luoghi famosi, principalmente per scopi turistici e di catalogo.

Tuttavia, questo processo ha utilizzato la colorazione a mano dei negativi ed è in realtà un ibrido tra fotografia e stampa. I fotocromatici continuarono a guadagnare popolarità durante gli anni 1890.

Alla fine, i fratelli Lumière irruppero sulla scena. Auguste e Louis inventarono il Cinematograph nel 1895, la cinepresa cinematografica. Anche loro avevano un processo fotografico a colori e lo chiamavano Autocromatico quando lo brevettarono nel 1903. Il trucco che avevano nella manica era combinare emulsione e filtro sullo stesso vetro. L'amido di patate tinto è stato utilizzato per realizzare la piastra del filtro.

Il processo Autochrome era facile da usare e funzionava con le fotocamere esistenti. Il tempo di esposizione più lungo era di soli 30 secondi nelle peggiori condizioni, a differenza di alcuni processi precedenti che richiedevano ore.

Uno dei tratti distintivi delle immagini realizzate utilizzando fecola di patate microscopica sono i grumi visibili di colorante che spesso si formano. Molti credono che questo aggiunga un sottile elemento artistico alle fotografie.

L'Autochrome è stato rilasciato in commercio nel 1907 ed è stato il Sacro Graal del colore fino al 1936, quando Kodachrome ha introdotto la sua pratica pellicola a colori multistrato.

Queste primissime foto a colori fanno parte della storia in evoluzione della fotografia e affascinano da guardare.


Quindi, controlla queste foto a colori raramente viste dalla seconda guerra mondiale. Quindi, sperimentali 21 splendidi ritratti colorati di quella che probabilmente è stata la generazione più anziana mai fotografata.