Perché c'è una R nella signora?

Segno per matrimonio Mr & Mrs (mister e missis) con fiori nell

Natashilo/Shutterstock.com

da dove viene Winnie the Pooh?

Se pronunciamo il titolo Sig.ra. come signora, perché c'è un? r dentro? Nonostante la sua pronuncia, l'abbreviazione Sig.ra. deriva dal titolo padrona , che spiega quella lettera in più confusa. Padrona è la controparte di maestro , che—avete indovinato—è abbreviato in Sig. (Naturalmente, gli anglofoni ora pronunciano il titolo Sig. come signore.)



Mentre l'amante può avere connotazioni sgradevoli oggi, a metà del XVIII secolo il titolo si riferiva a una donna di capitale economico o sociale. Sig.ra. era un titolo onorifico: una donna indicata come Sig.ra. generalmente aveva servitori o faceva parte di un livello sociale superiore. In particolare, il titolo Sig.ra. non significava che una donna fosse sposata, proprio come Sig. oggi. Infatti, Samuel Johnson il dizionario del 1755 offre sei definizioni per la parola padrona , che vanno dal rispettoso (una donna che governa o una donna esperta in qualsiasi cosa) all'ironico (un termine di indirizzo sprezzante o una puttana o una concubina), ma nessuna definizione menziona lo stato civile.



L'utilizzo di Sig.ra. riferirsi a una donna sposata è legato alla storia di un altro titolo: Perdere . Perdere divenne un titolo popolare alla fine del XVIII secolo e si riferiva specificamente a una donna non sposata (spesso una maestra) di alto rango sociale. (Originariamente, Perdere era in realtà un titolo per ragazze giovani, mentre Maestro era il titolo per i ragazzi.) Questo, secondo la studiosa Amy Erickson, ha causato un cambiamento nell'uso di Sig.ra. per indicare una donna sposata alla fine del XVIII secolo e informa ancora il nostro uso del titolo Sig.ra. oggi.

quando viene attivato il sistema nervoso simpatico?

Come la pronuncia di padrona rivolto alla signora è alquanto poco chiaro. Erickson cita John Walker's Dizionario di pronuncia critico ed espositore della lingua inglese dal 1828: La stessa fretta e necessità di spedizione, che ha corrotto Maestro in mister , ha, quando un solo titolo di civiltà, contratto Padrona in inviato . Il cambio di pronuncia era essenzialmente un accorciamento colloquiale e utilitaristico e, verso la fine del XVIII secolo, questa pronuncia era quella preferita.