La scimmia più rara al mondo è sull'orlo dell'estinzione: ecco perché

Un anno dopo essere stato scoperto, l'orango Tapanuli è già sull'orlo dell'estinzione.

Tapanuli Orangutan

Un raro orangutan Tapanuli.

L'orango Tapanuli, scoperto solo l'anno scorso nelle foreste di Sumatra in Indonesia è sull'orlo dell'estinzione e un nuovo studio afferma che la Cina è in parte responsabile.



Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Biologia attuale afferma che la costruzione di strade e la deforestazione sostenute dalla Cina stanno minacciando l'habitat già fragile dell'orangutan di Tapanuli, una delle creature più rare del pianeta.



'L'orango di Tapanuli è solo la settima specie di grande scimmia nota per essere viva oggi - ed è uno dei nostri parenti più stretti', ha spiegato William Laurance, direttore del Center for Tropical Environmental and Sustainability Science e capo del gruppo di ricerca dello studio. “È stato descritto scientificamente come una nuova specie solo alla fine dell'anno scorso. Perderlo sarebbe come assistere alla scomparsa della megattera o dell'aquila calva, specie iconiche a cui tutti teniamo '.

Il capo del gruppo di ricerca ha spiegato a Tutto ciò che è interessante l'importanza degli sforzi di conservazione per conto di questi animali e il pericolo di invadere il loro habitat.



Laurance non crede che ci siano oranghi Tapanuli in cattività, e oggi sono rimasti meno di 800 di questi oranghi selvatici, in un'area inferiore a un decimo delle dimensioni di Sydney, in Australia. Quella piccola area è ora minacciata dalla deforestazione e dalla costruzione di strade che si fanno strada attraverso le giungle di Sumatra.

cosa mangiano i fenicotteri per farli rosa

'Scompaiono dalle aree con strade a causa del forte aumento delle pressioni umane come il bracconaggio, la deforestazione, il disboscamento illegale e l'estrazione mineraria illegale', ha detto Laurance. 'Sono rimaste pochissime aree a Sumatra, o in Indonesia, che non hanno molte strade. Molte strade sono create illegalmente da taglialegna e minatori '.

Laurance e il suo team ritengono inoltre che la Cina sia responsabile del basso numero di questa specie.



'Odio fare generalizzazioni, ma i cinesi sono attualmente gli sviluppatori più predatori del pianeta', ha detto Laurance. 'Lo dico sulla base di quasi 40 anni di lavoro nei paesi in via di sviluppo in Asia-Pacifico, Africa e America Latina, dove gli sviluppatori cinesi sono estremamente attivi ora.'

quali erano i nomi dei 12 discepoli?

Lo studio - così come un articolo correlato scritto da Laurance - indica i piani di costruzione specifici che stanno mettendo a rischio gli oranghi e cerca di far capire al pubblico i rischi ad essi associati.

'In molti modi, penso che l'orangutan di Tapanuli sia una tragica icona dei programmi di sviluppo aggressivi della Cina', ha detto. 'La' Belt and Road Initiative 'cinese costruirà enormi strade, ferrovie, dighe, porti e altri progetti infrastrutturali in vaste distese dell'Asia, dell'Africa, dell'Europa e della regione del Pacifico. Negli ultimi anni abbiamo messo in guardia su questo programma e sui suoi incredibili rischi e costi per l'ambiente. Presenta anche rischi sociali ed economici molto grandi '.



Finora, gli sforzi di conservazione sono pochi e rari. Laurance e il suo team sperano che spargere la voce sull'orango di Tapanuli possa aiutare a dare alla causa un'immagine più chiara di ciò che potrebbe accadere se gli sforzi della Cina continuassero.

'L'orangutan di Tapanuli dà una 'faccia' ai costi ambientali di cui abbiamo parlato', ha spiegato Laurance. 'È più facile vedere cosa significheranno le politiche della Cina, in termini reali'.




Quindi, controlla alcuni più degli animali più rari sulla terra . Quindi, leggi come le giraffe potrebbero essere portate all'estinzione anche.