prima guerra mondiale

prima guerra mondiale , chiamato anche Prima guerra mondiale o Grande Guerra , un conflitto internazionale che nel 1914-18 coinvolse la maggior parte delle nazioni d'Europa insieme a Russia, Stati Uniti, Medio Oriente e altre regioni. La guerra ha contrapposto gli Imperi Centrali, principalmente la Germania, Austria-Ungheria , e tacchino —contro gli Alleati—principalmente Francia , Gran Bretagna , Russia, Italia , Giappone e, dal 1917, gli Stati Uniti. Si concluse con la sconfitta degli Imperi Centrali. La guerra era virtualmente senza precedenti nel massacro, nella carneficina e nella distruzione che ha causato.

prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale Un soldato britannico all'interno di una trincea sul fronte occidentale durante la prima guerra mondiale, 1914-18. Archivio Hulton/immagini Getty



Domande principali

Qual è stata la causa principale della prima guerra mondiale?

La prima guerra mondiale iniziò dopo l'assassinio dell'arciduca austriaco Francesco Ferdinando dal nazionalista slavo meridionale Gavrilo Princip il 28 giugno 1914.



Leggi di più di seguito: Lo scoppio della guerra Guerre balcaniche Leggi di più sul perché i Balcani sono diventati la polveriera d'Europa.

Quali paesi hanno combattuto nella prima guerra mondiale?

La guerra contrappose gli Imperi Centrali (principalmente Germania, Austria-Ungheria e Turchia) contro il alleati (principalmente Francia, Gran Bretagna, Russia, Italia, Giappone e, dal 1917, Stati Uniti).

Leggi di più di seguito: Lo scoppio della guerra: forze e risorse delle nazioni combattenti nel 1914

Chi ha vinto la prima guerra mondiale?

Il alleati vinse la prima guerra mondiale dopo quattro anni di combattimenti e la morte di circa 8,5 milioni di soldati a causa di ferite in battaglia o malattie.



Trattato di Versailles Per saperne di più sul Trattato di Versailles. In molti modi, il trattato di pace che pose fine alla prima guerra mondiale pose le basi per la seconda guerra mondiale.

Quante persone sono morte durante la prima guerra mondiale?

Circa 8.500.000 soldati morirono a causa di ferite o malattie durante la prima guerra mondiale. Morirono forse anche 13.000.000 di civili. Questo numero immensamente elevato di morti ha sminuito quello di qualsiasi guerra precedente, in gran parte a causa delle nuove tecnologie e stili di guerra utilizzati nella prima guerra mondiale.

Leggi di più di seguito: Le ultime offensive e la vittoria degli Alleati: uccisi, feriti e dispersi Leggi di più di seguito: Lo scoppio della guerra: la tecnologia della guerra nel 1914 Guerra di trincea Per saperne di più sulla guerra di trincea.

Qual è stato il significato della prima guerra mondiale?

Quattro dinastie imperiali: gli Asburgo d'Austria-Ungheria, i Hohenzollern della Germania, il sultanato dell'Impero Ottomano e il Romanov della Russia, crollò come conseguenza diretta della guerra e la mappa dell'Europa fu cambiata per sempre. Gli Stati Uniti sono emersi come potenza mondiale e la nuova tecnologia ha reso la guerra più letale che mai.

Ricordando la prima guerra mondiale Leggi di più sugli effetti della prima guerra mondiale. Esplora i ruoli di Marie Curie, Mabel St. Clair Stobart e Aileen Cole Stewart nella prima guerra mondiale

Esplora i ruoli di Marie Curie, Mabel St. Clair Stobart e Aileen Cole Stewart nella prima guerra mondiale Tre donne importanti della prima guerra mondiale: Marie Curie, Mabel St. Clair Stobart e Aileen Cole Stewart. Enciclopedia Britannica, Inc. Guarda tutti i video per questo articolo



La prima guerra mondiale è stata uno dei grandi spartiacque della storia geopolitica del XX secolo. Ha portato alla caduta di quattro grandi imperiali dinastie (nel Germania , Russia , Austria-Ungheria e Turchia ), ha portato alla rivoluzione bolscevica in Russia e, nella sua destabilizzazione della società europea, ha posto le basi per seconda guerra mondiale .

prima guerra mondiale

Prima guerra mondiale Una raccolta di fatti significativi sulla prima guerra mondiale. Encyclopædia Britannica, Inc./Kenny Chmielewski

Lo scoppio della guerra

Con Serbia già molto ingrandito dalle due guerre balcaniche (1912–13, 1913), i nazionalisti serbi riportarono la loro attenzione sull'idea di liberare gli slavi meridionali di Austria-Ungheria . Il colonnello Dragutin Dimitrijević, capo dell'intelligence militare serba, era anche, sotto l'alias Apis, capo della società segreta Unione o morte , impegnato a perseguire questa ambizione pan-serba. Credendo che la causa dei serbi sarebbe stata servita dalla morte del Arciduca austriaco Francesco Ferdinando , erede presunto dell'imperatore austriaco Francesco Giuseppe , e apprendendo che l'arciduca stava per visitare la Bosnia per un giro di ispezione militare, Apis complottò il suo assassinio. Nikola Pašić, il primo ministro serbo e nemico di Apis, venne a conoscenza del complotto e ne avvertì il governo austriaco, ma il suo messaggio era formulato con troppa cautela per essere compreso.



Alle 11:15sonoil 28 giugno 1914, nella capitale bosniaca, Sarajevo, Franz Ferdinand e sua moglie morganatica, Sophie, duchessa di Hohenberg, furono uccisi da un serbo bosniaco, Gavrilo Princip. Il capo di stato maggiore austro-ungarico, Franz, Graf (conte) Conrad von Hötzendorf, e il ministro degli esteri, Leopold, Graf von Berchtold, videro nel delitto l'occasione per misure volte a umiliare la Serbia e quindi a migliorare Austria-Ungheria prestigio nel Balcani . Conrad era già stato assicurato (ottobre 1913) da Guglielmo 2 del sostegno della Germania se l'Austria-Ungheria dovesse iniziare una guerra preventiva contro la Serbia. Questo assicurazione fu confermato nella settimana successiva all'assassinio, prima che William, il 6 luglio, partisse per la sua crociera annuale a Capo Nord, al largo della Norvegia.

chi era l'apostolo delle genti
L

L'arciduca Francesco Ferdinando e sua moglie, Sophie L'arciduca austriaco Francesco Ferdinando e sua moglie Sophie, a bordo di una carrozza aperta a Sarajevo poco prima del loro assassinio, 28 giugno 1914. World History Archive/ARPL/age fotostock



Gli austriaci decisero di presentare un ultimatum inaccettabile alla Serbia e poi di dichiarare guerra, facendo affidamento sulla Germania per dissuadere la Russia dall'intervento. Sebbene i termini dell'ultimatum fossero stati finalmente approvati il ​​19 luglio, la sua consegna fu posticipata alla sera del 23 luglio, poiché a quel punto il presidente francese, Raymond Poincaré, e il suo premier, René Viviani, che erano partiti per una visita di Stato in Russia il 15 luglio, sarebbero sulla via di casa e quindi incapaci di concertare una reazione immediata con i loro alleati russi. Quando fu annunciata la consegna, il 24 luglio, la Russia dichiarò che all'Austria-Ungheria non doveva essere permesso di schiacciare la Serbia.

La Serbia ha risposto all'ultimatum il 25 luglio, accettando la maggior parte delle sue richieste ma protestando contro due di esse, vale a dire che i funzionari serbi (senza nome) dovrebbero essere licenziati per volere dell'Austria-Ungheria e che i funzionari austro-ungarici dovrebbero partecipare, sul suolo serbo , in procedimenti contro organizzazioni ostili all'Austria-Ungheria. Sebbene la Serbia si sia offerta di sottoporre la questione ad arbitrato internazionale, l'Austria-Ungheria ha prontamente interrotto le relazioni diplomatiche e ordinato una mobilitazione parziale.



A casa dalla sua crociera il 27 luglio, William ha appreso il 28 luglio come la Serbia aveva risposto all'ultimatum. Immediatamente ordinò al Ministero degli Esteri tedesco di dire all'Austria-Ungheria che non c'era più alcuna giustificazione per la guerra e che doveva accontentarsi di un'occupazione temporanea di Belgrado. Ma, intanto, il Ministero degli Esteri tedesco aveva dato un tale incoraggiamento a Berchtold che già il 27 luglio aveva convinto Francesco Giuseppe ad autorizzare la guerra contro la Serbia. La guerra fu infatti dichiarata il 28 luglio e l'artiglieria austro-ungarica iniziò a bombardare Belgrado il giorno successivo. La Russia ordinò quindi una mobilitazione parziale contro l'Austria-Ungheria e il 30 luglio, quando l'Austria-Ungheria stava replicando convenzionalmente con un ordine di mobilitazione sulla sua frontiera russa, la Russia ordinò la mobilitazione generale. La Germania, che dal 28 luglio sperava ancora, a dispetto dei precedenti avvertimenti della Gran Bretagna, che la guerra dell'Austria-Ungheria contro la Serbia potesse essere localizzata nei Balcani, ora era delusa per quanto riguardava l'Europa orientale. Il 31 luglio la Germania ha inviato un ultimatum di 24 ore che richiedeva alla Russia di fermare la sua mobilitazione e un ultimatum di 18 ore che richiedeva alla Francia di promettere la neutralità in caso di guerra tra Russia e Germania.

Sia la Russia che la Francia hanno prevedibilmente ignorato queste richieste. Sopra agosto 1 La Germania ordinò la mobilitazione generale e dichiarò guerra alla Russia, e anche la Francia ordinò la mobilitazione generale. Il giorno dopo la Germania ha inviato truppe in Lussemburgo e chiese al Belgio il libero passaggio per le truppe tedesche attraverso il suo territorio neutrale. Il 3 agosto la Germania dichiara guerra alla Francia.



Nella notte del 3-4 agosto le forze tedesche invasero il Belgio. Allora la Gran Bretagna, che non aveva alcun interesse per la Serbia e nessun obbligo espresso di combattere né per la Russia né per la Francia ma era espressamente impegnata a difendere il Belgio, il 4 agosto dichiarò guerra alla Germania.

L'Austria-Ungheria dichiarò guerra alla Russia il 5 agosto; Serbia contro Germania il 6 agosto; il Montenegro contro l'Austria-Ungheria il 7 agosto e contro la Germania il 12 agosto; Francia e Gran Bretagna contro l'Austria-Ungheria rispettivamente il 10 e il 12 agosto; Giappone contro Germania il 23 agosto; Austria-Ungheria contro il Giappone il 25 agosto e contro il Belgio il 28 agosto.

La Romania aveva rinnovato la sua alleanza segreta anti-russa del 1883 con gli Imperi centrali il 26 febbraio 1914, ma ora scelse di rimanere neutrale. L'Italia aveva confermato la Triplice Alleanza il 7 dicembre 1912, ma poteva ora proporre argomenti formali per non tenerne conto: primo, l'Italia non era obbligata a sostenere i suoi alleati in una guerra di aggressione; in secondo luogo, il trattato originale del 1882 aveva dichiarato espressamente che l'alleanza non era contro l'Inghilterra.

Il 5 settembre 1914, Russia, Francia e Gran Bretagna conclusero il Trattato di Londra, promettendo ciascuna di non fare una pace separata con gli Imperi Centrali. Da allora in poi, potrebbero essere chiamati il alleato , o Intesa, poteri, o semplicemente gli Alleati .

Assisti all

Assisti all'inizio della prima guerra mondiale con l'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando il 28 giugno 1914 Panoramica dell'inizio della prima guerra mondiale, compresi i dettagli dell'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando del 28 giugno 1914. Contunico ZDF Enterprises GmbH, Magonza Guarda tutti i video per questo articolo

Lo scoppio della guerra nell'agosto 1914 fu generalmente accolto con fiducia e giubilo dai popoli d'Europa, tra i quali ispirò un'ondata di sentimento patriottico e di festa. Poche persone immaginavano quanto potesse essere lunga o disastrosa una guerra tra le grandi nazioni europee, e la maggior parte credeva che la parte del loro paese sarebbe stata vittoriosa nel giro di pochi mesi. La guerra è stata accolta sia patriotticamente, come difensiva imposta dalla necessità nazionale, sia idealisticamente, come una guerra per difendere il diritto contro la potenza, la santità dei trattati e le moralità .